PDA

Visualizza Versione Completa : misurazione per trattamento acustico



loyuit
7th March 2015, 17:29
Riprendo da una vecchia mia discussione ove si era approdati a questo contesto perche' vorrei imbastire una misurazione grossolana della stanza come primo step prima di acquistare un mic da misurazione dedicato.
E vorrei farlo con uno dei miei due condensatori.
Purtroppo il behringer che mi e' stato consigliato nel forum qui in zona non lo trovo. Quindi nell'attesa di un ordine piu corposo online in cui includere il mic da misurazione vorrei partire con quello che ho.
Purtroppo non so proprio da dove cominciare.
Usando un test oscillator della daw ho riscontrato che dalla mia postazione le frequenze piu problematiche (si sentono solo da una cassa o comunque decentrate,oppure piu alte di volume,rimbombose etc) alle mie orecchie sono
intorno ai 125hz,(145),(165),195hz,200hz,(250),(270),(280),30 0hz,350hz,370hz,450hz,480,,520,600 etc
In cuffia invece sono tutte molto lineari
Non entriamo nell'opzione mic in cuffia perche' vabbe' non avrebbe via di uscita
Era affascinante l'alternativa proposta nell'altra discussione di mettere un equalizzatore nella daw che vada a intervenire sulle frequenze che l'ambiente digerisce meno riequilibrando l'ascolto in mixing e in mastering.Pero' mi avete scartato anche quella.Quindi procederei a un tentativo di trattare leggermente l'ambiente (bass trap non fattibili,solo medie alte direi) o perlomeno avere una consapevolezza piu scientifica dati alla mano delle frequenze problematiche.
Quindi posso attualmente usare un tlm103 oppure un km84. I grafici della risposta in frequenza di questi mics sono piuttosto lineari dai 100 ai 4k
Mi dite poi cosa dovrei fare?
Grazie
Ciao

Mr. Red
7th March 2015, 18:59
Se abiti dalle mie parti (Napoli), ti posso prestare il mio microfono di misurazione.

SaMe
7th March 2015, 19:33
Come red ma su Salerno\Avellino.
Behringer ecm8000

turbopage
7th March 2015, 19:38
e se passi dalle parti di Milano c'è il mio Behringer :)

loyuit
7th March 2015, 22:51
Grazie mille ragazzi ma sono a Genova

SaMe
7th March 2015, 23:09
Beh non arriva trenitalia?
Prendi un treno e vieni a prenderlo no? :p

Inviato dal mio GT-S5660 con Tapatalk 2

loyuit
8th March 2015, 01:01
Devo vendere uno dei mic che ho per comprare il biglietto...e prendermi 5 gg di ferie...: )
Non si puo' proprio fare senza behringerone? Tanto e' una misurazione grossolana che intendo fare.
Sinceramente essendo una camera (e non uno studio) piuttosto piccola (3x3x2,80) anche se volessi mettere bass trap etc rimarrebbe un cubo che non rendera' mai acusticamente. Volevo giusto sapere su quali frequenze potrei intervenire e in generale quali sono quelle piu problematiche.Inoltre vorrei imparare come procedere.Che programma bisogna usare etc.
Per il resto sto seriamente valutando un approccio in mixing via cuffie. So che la frase tipica e' "mixing e mastering si fanno in monitor". Il punto e': Ok d'accordo ma i monitor in un contesto appropriato,cioe' in un ambiente trattato perfettamente e dalle caratteristiche dimensionali appropriate.Altrimenti forse non e' meglio,in un ambiente che suona inadeguatamente,lavorare in cuffia e tenere i monitor come secondo ascolto? Ho gia' un paio di dt770 da tracking e seguendo il ragionamento sto cercando di capire quale potrebbe essere un ottimo paio di cuffie aperte per mixing. Pero' volevo anche essere consapevole delle carenze della stanza da un punto di vista acustico.Con i miei mic, a risposta in frequenza piuttosto lineare (dai grafici piu del behringer) non si puo' imbastire qualche misurazione?

MRK_LAB
8th March 2015, 08:47
Perdonami.....ma.....a cosa ti serve allora un microfono per fare misurazioni se tanto poi nn hai la possibilità/volontà di intervenire sull'acustica del locale ?!
Secondo me , viste le condizioni potresti puntare sul limitare i danni.
Cerca di rendere l'ambiente il piu eterogeneo possibile non privilegiando materiali assorbenti piuttosto che riflettenti.
Se hai la possibilità di variare il punto dove posizionarti fallo e cerca quello che ti da meno problematiche.
I problemi sulle basse invece te li tieni ed impari a conviverci....non c'è verso.....per noi che lavoriamo dove viviamo(dentro dei parallelepipedi) non c'è soluzione....economica !

loyuit
8th March 2015, 10:33
Perdonami.....ma.....a cosa ti serve allora un microfono per fare misurazioni se tanto poi nn hai la possibilità/volontà di intervenire sull'acustica del locale ?!

Ciao MRK
Come dissi su,potrei intervenire molto limitatamente e comunque mi interesserebbe capire con dati piu oggettivi quali sono le frequenze piu problematiche.Inoltre mi piacerebbe imparare la procedura di misurazione.E poi magari una cosa tira l'altra potrei fare interventi piu corposi.I bassi si rimarrebbero ma circoscritti e magari piu comprensibili nell'insieme.

Si puo' con dei condensatori oppure nada?

Anyway sto valutando anche in parallelo di puntare su un buon paio di cuffie aperte
Continuo a leggere in giro di gente che mixa in cuffia con ottimi risultati. Risultati che in un contesto di ambiente non perfetto potrebbero essere migliori di quelli ottenuti via monitor.Quindi anche la strada cuffie aperte da mixing la sto prendendo seriamente in considerazione.
Potrebbe essere piu facile imparare a conoscere i limiti delle cuffie lavorandoci molto piuttosto che cercare di gestire le variabili innumerevoli di risposta in frequenza di un ambiente.

MRK_LAB
8th March 2015, 10:42
Condensatori ?!
Il mio stupore rivela la mia ignorantia nubbiesca.....illuminami sui condensatori per favore.

lordadb
8th March 2015, 11:06
Continuo a leggere in giro di gente che mixa in cuffia con ottimi risultati. Risultati che in un contesto di ambiente non perfetto potrebbero essere migliori di quelli ottenuti via monitor.

... E lo dicono gli stessi che hanno mixato in cuffia? :)
Mi piacerebbe sentire i risultati(!), ma così ad occhio e croce, sento di dubitare fortemente di certe affermazioni che si sentono o si leggono in giro e che acquistano credito da altrettanti utenti "male in arnese", almeno per quanto riguarda i loro ambienti di ascolto. Mixare in cuffia? Sarebbe bello, tanti soldi (e tempo) risparmiati in trattamenti acustici, monitor near/mid/far-field, misurazioni...

Puoi mixare in cuffia, nessuno lo vieta, ma il risultato è relativo a questa scelta, sapendo che sei lontano dal "mondo reale", dove le frequenze alte e quelle basse hanno, ad esempio, velocità diverse.

Creare dei pannelli broadband fai-da-te per la tua stanza in punti strategici è davvero economico e rapido, oltre a garantirti dei mix molto più veritieri rispetto a qualunque cuffia.

I microfoni tradizionali possono esserti utili per imparare ad usare il sistema di misurazione. Se poi hai intenzione di effettuare delle vere misurazioni, allora non c'è alternativa ad un microfono con risposta lineare adatto all'uopo.

loyuit
8th March 2015, 11:06
Mics a condensatore intendevo
Ho due mic a condensatore,uno a diaframma piccolo,uno a diaframma largo con una risposta in frequenza entrambi molto lineare.
Volevo capire se posso misurare con quelli o si rende d'obbligo un mic da misura.


Grazie Lord
Quindi mi smonti subito sulle cuffie....
Questa la mia stanza

901

Trovi si possa intervenire (senza cose troppo invesive essendo una camera) e ottenere dei risultati accettabili che possano dare
piu performance in mix rispetto alle cuffie?

SaMe
8th March 2015, 14:12
aspetta lordadb , non mi pare che loyuit abbia mai spacciato il mixare in cuffia come prassi o come cosa buona da fare.
Ha solo detto che se sei costretto a lavorare in una brutta stanza a volte potrebbe essere meglio lavorare in una buona cuffia piuttosto che nel casino generale prodotto dai monitor e non è che questo discorso sia tanto sballato.
Ovviamente se parliamo di una stanza da letto convertita in sala d'ascolto questa cosa può essere valida, non farei lo stesso discorso in una qualsiasi sala dove si ha la possibilità di sistemare ma non si ha la voglia di farlo...


La disposizione della stanza è già "ottimale" magari riempi gli scaffali più in basso con libri senza pressarli troppo tra di loro e provvedi a un leggero assorbimento dietro al PC con un materiale tipo sughero.
Tende spesse alla finestra potresti mettere anche una tenda leggera e una pesante in modo che mentre lavori all'audio tiri le tende pesanti ed elimini parte del problema alla finestra, per le basse potresti pensare a qualche trappola da appendere a soffitto negli angoli della stanza.

Eviterei spugne fonoassorbenti e lana di roccia in quanto tu li dentro ci devi anche dormire

loyuit
8th March 2015, 14:50
Si esatto intendevo quello: leggendo parecchio online ho visto come molte
persone mixano per la maggior parte in cuffia.E conoscendo a fondo i limiti fisici della cuffia
rispetto al monitor,superano questi limiti basandosi sull'esperienza appresa.
Questo come ripiego se non si ha una palestra da mastering.
Pero' Lordadb dice che comunque si ottiene lo stesso di piu da una coppia di monitor in un ambiente poco trattato
e dimensionalmente poco adeguato come il mio.Quindi mi interessa il suo parere sulla mia stanza e
su come interverrebbe.

Le tende le ho messe,di velluto doppie,davanti alla portafinestra,nella rientranza letto mobile a ponte e davanti all'uscita.
Pero anche a tende chiuse provando le varie frequenze col pitch oscillator cambia poco e le problematiche rimangono.
Proprio essendo una camera non intendo metterci nulla di inappropriato
Stasera se riesco provo a spostare casse e ascolto in sala,ambiente decisamente piu ampio,e vedo se cambia qualcosa

SaMe
8th March 2015, 15:05
provando le varie frequenze col pitch oscillator cambia poco
non sottovalutare anche e sopratutto l'aspetto allenamento orecchio, purtroppo da come la descrivi (poi magari è solo colpa della scrittura su un forum) sembra più un problema che non sei in grado di distinguere frequenze vicine tra loro.
Il riconoscere in maniera più dettagliata frequenze vicine tra di loro è un qualcosa che si acquista con il tempo e con l'allenamento...

loyuit
8th March 2015, 15:14
il pitch oscillator e' un plugin che fa un suono continuo.Parte da 20hz e arriva a 10khz.
Mentre in cuffia ad pgni step di frequenza sento un volume costante e una posizione sempre al centro
quando ascolto in monitor alcune frequenze aumentano di volume rispetto ad altre (quelle elencate nel primo post),
rimbombano o le percepisco decentrate come fossero pannate
Non credo c'entri molto la mia sensibilita' altrimenti anche in cuffia riscontrerei le atesse problematiche

MHL
29th April 2015, 20:04
La domanda incuriosisce anche me, nel senso che se ci fosse l'occasione di fare un test con un microfono qualsiasi (io per di più ho solo un paio di dinamici veramente scarsi) la misura ottenuta potrebbe dare qualche blanda indicazione sulle problematiche della stanza, oppure sarebbe totalmente fuorviante?

SaMe
29th April 2015, 22:26
sarebbe pesantemente influenzata dalla risposta del microfono che non è lineare in nessun range di frequenze.
Vale anche per te che se ti trovi dalle mie parti il mio 8000 sta qua.

MHL
30th April 2015, 15:11
Grazie SaMe ma Avellino per me non è proprio dietro l'angolo fagiano:.
comuqnue se per caso ti è capitato di leggere la discussione che ho avviato di recente riguardo certi mirabolanti effetti acustici di un pezzetto di gommapiuma avrai capito che la mia curiosità verteva soprattutto nel capire che cosa fosse cambiato in quel contesto. Dovendo fare delle misure serie per poi adottare trattamenti ad hoc mi è chiaro che ci vuole lo strumento più lineare possibile, ma per adesso sono ben distante dall'intraprendere questo percorso.

Edi
30th April 2015, 16:44
Anche il mio 8000 sta quà. Se avete bisogno fate un salto ;)

SaMe
30th April 2015, 16:54
Si avevo letto ed a maggior ragione ti serve un microfono serio. REW pensandoci ha qualche preset anche per dinamici comuni (ne vidi di sicuro uno per il 57) ma non so quanto resti affidabile il tutto.

MHL
1st May 2015, 01:32
Si, ovvio, poi anche impostando un 57 chissà quali differenze ci saranno col mio "conogelato" :D
Comunque questa cosa della misurazione prima me la dovrei studiare, fin'ora non ho mai fatto neanche uno sweeppone in frequenza da valutare a orecchio, ho solo una certa consapevolezza che la mia situazione attuale non sia affatto flat.

Edi
1st May 2015, 09:30
Quando ho scoperto in che situazione lavoravo io ho capito perchè piantavo alti a manetta in tutte le cose.. C'era una fossa delle Marianne sulle 8k-12k da brividi :D

SaMe
2nd May 2015, 13:09
Ma il tuo mic esattamente che roba sarebbe?
Avendo un diagramma della sua risposta in frequenza non è difficile creare il file di calibrazione, si prende il diagramma del behringer e si modificano i valori a ciascuna frequenza in base al tuo mic.
Affidabilità bassissima ma tentare non nuoce anche perché sono 10 minuti di lavoro

MHL
2nd May 2015, 17:00
Il mio microfono è un vecchio Philips di cui non credo si trovino le caratteristiche, ma ad ogni modo per fargli una caratterizzazione al volo penso che sia sufficiente piazzarlo a 10 cm da uno dei monitor, magari appoggiato sul materasso con una coperta bella pesante sopra e registrare uno sweep, stando attenti col volume per non saturare.
Non sarà proprio pro ma se è per quello neanche usare quel microfono per registrare lo è :D

Però adesso sono preso da altre faccende che sto sbrigando tranquillamente in cuffia e per di più ho scoperto di non avere più i 2 pannelloni di compensato che pensavo di usare per fare qualcosa che assomigliasse lontanamente a quei cosi descritti da eumir in questa discussione (http://www.italiarec.com/forum/threads/1409-Progetto-pannelli-multiuso).
Quindi per me il discorso riguardante l'acustica dell'ambiente è momentaneamente rimandato, magari loyuit che aveva posto il quesito può tentare qualche misura con la sua attrezzatura e vedere che risposta ottiene, tanto mi pare di aver capito che anche lui col trattamento della stanza poi ci deve andare coi piedi di piombo.

SaMe
2nd May 2015, 17:28
Beh stiamo già arrangiando su diversi fronti, farlo anche sulla risposta in frequenza del microfono credo non sia una buona idea. Alla fine un microfono dalla risposta conosciuta credo sia semplice da trovare tra musicisti\cantanti di conoscenza.

MHL
2nd May 2015, 18:09
stiamo già arrangiando su diversi fronti
Ci sono gli inquilini del palazzo accanto che in questo momento stanno dando il meglio di loro, chissà se in questi frangenti facendo una misurazione con l'8000 ci potrebbe saltar fuori il consiglio di riempirne uno con lana di roccia fino ad ottenere una risposta piatta :D

SaMe
2nd May 2015, 18:23
Non sarebbe una brutta idea quella del vicino :D

Stavo guardando un po le risposte in frequenza, forse nel cambio meglio un SM58. Oddio, l'ideale sarebbe un condensatore ma nel cambio 57/58 il 58 è leggermente più lineare in alto.

loyuit
3rd May 2015, 11:47
condensato compensato misurato

MHL
3rd May 2015, 13:03
condensato compensato misurato
e il risultato?

loyuit
3rd May 2015, 13:06
bilanciato