PDA

Visualizza Versione Completa : Rt60



Novalium
17th January 2016, 19:49
Voi come misurare l'rt60 con precisione sulle frequenze di riferimento? Con roomeq non mi sa così chiaro e sui libri ci sono soluzioni un po' particolari che prevedono l'uso di pistole e palloncini...mi sa strano che non ci siano soluzioni più pratiche.

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

Hank
17th January 2016, 20:58
Con roomeq non mi sa così chiaro

E perchè mai?Hai il T30,che basta e avanza.
Anche perchè parlare di RT60 (sessanta) non ha un grande senso in una regia.
A meno che tu non voglia calcolare l'RT60 di una stanza di ripresa (grande).

Novalium
17th January 2016, 21:18
Il t30 mi va più che bene, non mi torna il fatto che lo misuri tramite lo sweep, preferirei misurare ogni frequenza campione a parte.

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

Batokai
19th January 2016, 13:45
sui libri ci sono soluzioni un po' particolari che prevedono l'uso di pistole e palloncini

In realtà non è niente di particolare, ma piuttosto un metodo classicissimo e probabilmente il più semplice se non si vuole passare attraverso funzioni di deconvoluzione e via dicendo.
Comunque il metodo più preciso, microfono omnidirezionale permettendo, è utilizzare una sweep e con una funzione di deconvoluzione ricavare l'impulso per l'analisi del RT in frequenza.
Io uso sempre questo pacchetto di plugins per Adobe Audition http://www.aurora-plugins.com/Aurora/download/ che ti permette, una volta ricavato l'impulso, di fare l'analisi di tutti i descrittori acustici più utili (RT, chiarezza, STI,ecc..). Allo stesso link trovi anche una guida sull'uso dei plugins suddetti.
Ciao

Francesco

Novalium
19th January 2016, 14:36
Da quello che ho capito usa un sistema simile a RoomEq. Purtroppo non ho Audition ma se anche Adobe usa la convoluzione direi che pure il t30 di roomeq può andare più che bene.
La mia prova voleva essere ancora più empirica, ispirandomi all'Everest potrei mandare del rumore rosa filtrato ad un terzo d'ottava sulle frequenze chiave e poi misurare quanto tempo ci mette a calare di 30db osservando la registrazione. Un po' così, una misurazione vintage :D

Hank
19th January 2016, 15:21
Scusa ma allora fai prima a limitare lo sweep di roomeq al terzo di ottava che ti interessa.facile e indolore :)
No?

Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk

Gibert5
19th January 2016, 15:45
esatto...
prima di lanciare lo sweep, puoi scegliere il range.

Batokai
20th January 2016, 09:37
Da quello che ho capito usa un sistema simile a RoomEq. Purtroppo non ho Audition ma se anche Adobe usa la convoluzione direi che pure il t30 di roomeq può andare più che bene.
La mia prova voleva essere ancora più empirica, ispirandomi all'Everest potrei mandare del rumore rosa filtrato ad un terzo d'ottava sulle frequenze chiave e poi misurare quanto tempo ci mette a calare di 30db osservando la registrazione. Un po' così, una misurazione vintage

Non capisco bene cosa non ti torna dell'usare uno sweep per misurare l'RT per le diverse bande in terzi d'ottava. E' il metodo attualmente più sicuro e preciso, specie se non disponi di un fonometro in classe 1 o di un analizzatore di spettro di un certo livello.
Misurare il decadimento di una sorgente stazionaria quale il rumore rosa o bianco, "osservando la registrazione" , è un metodo superato e affetto da diverse problematiche ed errori, il più importante dei quali è il fatto che il decadimento non è mai perfettamente lineare, per cui estrarre il valore di RT dall pendenza della curva di decadimento è una tecnica suscettibile di una forte incertezza. Per utilizzare questa tecnica in genere si ricorreva ad un tracciato stampato del decadimento e l'utilizzo di un particolare goniometro per il calcolo del RT. Tra l'altro il tuo intento iniziale di misurare l' RT60 è ancora meno consigliato perchè il rumore di fondo inficierebbe la misura (per questo motivo si usa l' RT30, estrapolando la prima parte di curva del decadimento usato per l' RT60..la grandezza della stanza non c'entra molto).

Comunque la tecnica di misura standardizzata (ISO 3382) prevede sempre l'utilizzo dell'integrale di Schroeder (sì, sempre lui!) per ricavare la curva di decadimento a partire dalla risposta all'impulso della stanza. Puoi utilizzare il palloncino (o meglio la pistola a salve) o lo sweep , ma di base la risposta all'impulso è senza ombra di dubbio una misura più accurata rispetto alla tecnica che vuoi utilizzare tu, ribadisco specie se non disponi di certa strumentazione.
Per quanto riguarda Adobe e Aurora, innanzitutto puoi scaricarti il trial di Adobe (funziona completamente per 30 giorni) e poi ti consigliavo gli Aurora perchè puoi ricavare parecchi altri descrittori interessanti oltre al RT. Spesso più utili dell' RT stesso per alcune applicazioni.
Ciao

Novalium
20th January 2016, 11:30
Dello sweep di roomeq non mi torna il fatto che prende una banda di frequenza troppo larga: come fa a misurare il decadimento di una ottava mentre ne sta suonando un'altra? In effetti la soluzione era banale (limitare lo sweep all'ottava che interessa) ero io a non averci pensato :D

Batokai
20th January 2016, 11:50
Non conosco RoomEq ma la tecnica che utilizza lo sweep è fatta apposta per non dover filtrare il segnale per bande di frequenza. Dallo sweep si ricava la risposta all'impulso della stanza e poi l' RT nelle varie bande.
Da quello che dici sembra che lo sweep di RoomEq ti dà il valore complessivo dell' RT, o sbaglio?