PDA

Visualizza Versione Completa : Allestimento Nuovo Studio



Borreaux
15th May 2016, 17:32
Ciao a Tutti, questo è il mio primo post nella community di ItaliaRec.com e come primo passo ,:)spero nella vostra competenza per consigliarmi al meglio nell'allestimento del mio futuro home studio, nella casa in cui andrò ad abitare a breve.

Allego uno schizzo con le misure della stanza, che come potete vedere ha una forma leggermente ad "L", ma purtroppo è l'unica che posso sfruttare nella mia nuova dimora. :asd

Innanzitutto esiste un modo per poter calcolare le modali, in una stanza non regolare come questa?

Dove mi consigliereste di posizionare la scrivania con le casse monitor ecc?

E sul trattamento acustico come muovermi?

Grazie a chi saprà aiutarmi fin da adesso! ;)

MRK_LAB
15th May 2016, 17:52
290 x 300...per comodità ignora la risega della porta e usa questo calcolatore
http://amroc.andymel.eu/
Per il posizionamento come ti giri ti giri avrai sempre una situazione di asimmetria.
In questa pagina trovi la spiegazione del perchè sistemarsi al 40% della lunghezza fronte/retro.
http://www.acousticfields.com/quarter-wavelength-rule/
Per il trattamento dovresti come primo intervento contenere le modali , affare sempre complesso in ambiente domestico , non impossibile ma cmq macchinoso , comincia "facendoti una cultura" sui LIMP MASS ABSORBER , sono la forma più pratica e con dimensioni funzionali ad ambienti relativamente piccoli.

Borreaux
15th May 2016, 18:04
Grazie MRK_LAB... premesso che di quello che mi hai scritto, ho capito circa il 20% (ignoranza la mia :D ),ho messo le misure della stanza, senza considerare la risega della porta,e vengono fuori le informazioni allegate... ma che significano? Come dovrei interpretarle?

1349

La regola del 40% la avevo già sentita ma come faccio a posizionarmi al 40% della mia stanza? Non rischierei di rimanere al centro, con tutti i relativi problemi di spazio inevitabili per una stanza così piccola?

Borreaux
15th May 2016, 18:10
Scusa prima non si vedeva bene l'allegato di Amroc...

MRK_LAB
15th May 2016, 18:35
Si , no , quasi....il 40% non è il 50% ! :D
Dialettica a parte , lo so che ti ritroveresti quasi in mezzo al locale , ma quella è la posizione meno peggiore.
Infatti , se osservi il grafico ROOM 3D posizionandoti con il mouse su una delle tre linee rosse all'estrema sinistra (che rappresentano i modi assiali primari) puoi notare come le zone di massima pressione siano a ridosso delle pareti , mentre ovviamente il null point sarà invece esattamente ad 1/2 la lunghezza considerata.
Il diagramma di Bolt ti dice invece quanto sei dentro la zona ottimale in relazione alle dimensioni fisiche del locale.

Borreaux
15th May 2016, 18:48
Il 40% è riferito al posizionamento della testa giusto? Alla fine calcolatrice alla mano se mi posiziono con la scrivania verso il lato da 300, la mia testa si troverebbe a 116cm dalla parete frontale, che non è un'esagerazione quindi potrei anche farcela...
Il diagramma di Bolt mi dice che non sono nella zona ottimale (e te pareva... :D ), ma lo immaginavo, visto che leggendo in giro ho capito che le stanze quasi cubiche non sono l'ideale per gli home studio...

MRK_LAB
15th May 2016, 19:16
Beh , Bolt fa in ogni caso riferimento all'ottimizzazione di parallelepipedi...che poi nn siano ottimali ok , ma sono anche moderatamente più semplici da interpretare e correggere.
Diciamo che Bolt andrebbe usato al contrario (parallelalmente ad altri criteri) in fase di progettazione della CR e non come nella maggior parte dei casi come verifica.

Borreaux
15th May 2016, 20:23
Capito...quindi semmai un giorno avessi la possibilità di progettare da zero una Control Room dovrei far riferimento al diagramma di Bolt...

MRK_LAB
15th May 2016, 20:38
Capito...quindi semmai un giorno avessi la possibilità di progettare da zero una Control Room dovrei far riferimento al diagramma di Bolt...

Si , ma stiamo parlando della struttura portante eh , non delle eventuali modifiche fatte al di sopra di questa.
Poi ripeto , esistono altri criteri , ed in ogni caso sistemarsi adeguatamente all'interno dell'aerea di Bolt nn ci mette al sicuro dalle problematiche tipiche , semplicemente fa si che le modali siano disposte secondo schemi meno critici.

Gibert5
15th May 2016, 20:43
Più che altro, dovresti semplicemente rispettare il rapporto aureo (ovvero le giuste proporzioni tra le 3 dimensioni); se fai questo, Bolt ti dirà solo che sei in un ambiente fig0.

Non impazzirci troppo sulla posizione....se il trattamento lo fai a dovere, te ne sbatterai allegramente..........SE farai tutto a dovere.

Borreaux
16th May 2016, 07:44
Grazie anche a te Gibert...
Potresti darmi qualche consiglio in più su come muovermi per gradi per poter migliorare la stanza?
Pensavo di mettermi con la scrivania sul lato lungo da 3 metri, in modo da poter trattare in primis i punti di prima riflessione...

Novalium
16th May 2016, 11:49
In questa pagina trovi la spiegazione del perchè sistemarsi al 40% della lunghezza fronte/retro.
http://www.acousticfields.com/quarter-wavelength-rule/
.

Scusa ma dove consiglia di sistemarsi al 40% della stanza? Nella pagina che vedo al link spiega perchè per rendere efficaci delle trappole a porosità serva uno spessore di almeno un quarto della lunghezza d'onda che si vuole contenere.

Concordo con Gib, se tratti bene la posizione dei monitor è relativa, salvo che rimanendo vicino ad una parete, meglio ancora incassandoli (flashmount) riduci notevolmente le interazioni che gli stessi possono avere con quella parete (SBIR). Sicuramente puoi partire trattando le prime riflessioni laterali e superiori (cioè il soffitto) costruendoti delle trappole a membrana ma prima sarebbe opportuno fare delle misure. Puoi usare RoomEq wizard, un software gratuito estremamente potente. Trovi una guida qui sul forum. http://www.italiarec.com/forum/threads/161-RoomEq-guida-al-corretto-settaggio!

MRK_LAB
16th May 2016, 11:55
Scusa ma dove consiglia di sistemarsi al 40% della stanza?
Eccherazzo !
Sbagliai articolo...sorry....recupero e posto.

Edit.
Cioè , ma ho propio cannato di brutto !
:asd

http://arqen.com/acoustics-101/room-setup-speaker-placement/

Borreaux
16th May 2016, 13:07
Funziona bene Room Eq Wizard con il Mac? Ho letto che potrebbe dare qualche problema... Eventualmente spenderei qualcosina con FuzzMeasure se così fosse... ;)

roby_pro
17th May 2016, 08:18
Ho letto che potrebbe dare qualche problema...
Che tipo di problema??
Comunque nelle mie prove è andato sempre bene senza nessun crash. (maveriks e yosemite)

cavaliereinesistente
17th May 2016, 12:59
Funziona bene Room Eq Wizard con il Mac? Ho letto che potrebbe dare qualche problema...

Nessun problema qui, vai tranquillo ;)

Borreaux
17th May 2016, 15:11
Ok! E giusto per stare totalmente tranquilli: ho una Duet FireWire... Non ci sono problemi neanche con quella? Perché leggendo qualche post su Gearslutz sembra che desse problemi con il loopback da fare durante la calibrazione della scheda.

cavaliereinesistente
17th May 2016, 15:18
io per i rilievi col REW uso l'i/o di linea integrato nel Mac. Facendo il loopback per la calibrazione, potrai constatare come risponda già di suo in modo estremamente lineare. Devi però ovviamente avere un preamp esterno altrettanto lineare a cui collegare il microfono...


Inviato dal futuro con il mio iPhone 9s utilizzando Parlatartina

Borreaux
18th May 2016, 10:59
Ok! Quando allestiró la mia postazione, eseguiró i rilievi e da lì vi chiederó come procedere passo passo ... Per il momento grazie delle vostre risposte ;)

Borreaux
21st May 2016, 15:48
All'inizio del thread parlavate dei LIMP BASS ABSORBER, che in pratica vanno ad agire su frequenze specifiche. Ma girando questo forum e il web, ho capito che nella fase iniziale è molto meglio affidarsi a BASS TRAP BROADBAND ovvero che andranno ad influire su un range più ampio. Poichè la mia stanza, misure e forma a parte, partirà da zero come trattamento acustico, sapreste darmi qualche dritta riguardo a spessori da usare per realizzare i pannelli, posizionamento degli stessi, loro forma (ad esempio per gli angoli Superchunk o pannello rettangolare posizionato ad angolo?) Insomma da qualche parte devo cominciare... ;) Per ora mi pare di capire che il classico poliuretano espanso servirebbe a ben poco... :P

Edi
21st May 2016, 17:03
Il poliuretano espanso serve a poco sulle basse, su queste agisci con lo spessore o attraverso la vibrazione. Io per la mia saletta ho iniziato con dei pannelli da 18cm in lana di roccia + piramidale da 6cm classico per rifinire il frontale. Per andare più selettivo dopo il broad io andrò di pannelli risonatori (o vibranti? ancora non l'ho capito :fagiano:). L'unica cosa che ti limita è la larghezza e la lunghezza effettiva della stanza, se non hai abbastanza spazio rischi di stare stretto..

Borreaux
21st May 2016, 17:18
ho iniziato con dei pannelli da 18cm in lana di roccia + piramidale da 6cm classico per rifinire il frontale

I pannelli da 18cm li hai messi davanti al punto di ascolto, sui lati o sugli angoli? Mi sembra di aver letto che sugli angoli servono spessori maggiori ma sul fronte e sui lati possono bastare anche spessori più piccoli o sbaglio!

MRK_LAB
21st May 2016, 17:27
Le broadband tralaltro lavorano piu in alto rispetto ai LMA.

Inviato dal mio GT-I8200 utilizzando Tapatalk

Edi
21st May 2016, 18:02
I pannelli da 18cm li hai messi davanti al punto di ascolto, sui lati o sugli angoli? Mi sembra di aver letto che sugli angoli servono spessori maggiori ma sul fronte e sui lati possono bastare anche spessori più piccoli o sbaglio!

I laterali sono 18cm + piramidale mentre i frontali li ho fatti da 12cm + piramidale ma solo per una questione di materiale, quello avevo e quello ho usato ;)
In due angoli ho i chunk ma li ho fatti prima di scoprire che in ambienti piccoli servono a poco.. In ogni caso sulle basse agisci sicuramente meglio con i pannelli vibranti.

Borreaux
21st May 2016, 19:04
Si ma per far un pannello vibrante o a membrana che dir si voglia, mi sembra che ,oltre ad una certa manualità, ci voglia un pò di fortuna ad azzeccare la giusta frequenza. Diciamo che comunque, qualora decidessi di farli, prima serve un minimo di trattamento preventivo e una accurata misura delle frequenze da trattare giusto?

MRK_LAB
21st May 2016, 20:07
Sbagliato !
Per assurdo il grosso dei problemi li risolvi con della banale matematica.
Le modali primarie sono funzione delle dimensioni della room e li c'è poco da misurare.
Anche il calcolo e l'assemblaggio delle trap a membrana nn sono particolarmente impegnativi.
Una volta calcolata la modale usi la formula generale
F=600/rad quadrata(p x m)... dove p è la profonditá della trappola e m è il peso al metro quadro della membrana.
La trap deve essere stagna e contenere un materiale che generi un certo attrito ( lana di roccia/vetro) per allargare la fatidica Q .....stop.

Inviato dal mio GT-I8200 utilizzando Tapatalk

Borreaux
21st May 2016, 20:47
Caspita MRK! Allora non è così difficile come sembra... le modali grosso modo le ho già calcolate con Amroc e dal Room Modes di Bob Golds, anche se la mia stanza ha un piccolo dente e non sono veritiere al 100...Ma dove posso trovare le membrane e come faccio a farle stagne?

MRK_LAB
21st May 2016, 20:51
Al momento il materiale di piu facile reperibiltá e discretamente conveniente pare essere lo sheetblock da 5 o 10 kg al metro quadro.
Lo vende una ditta italilana....googola... ;-)
Per rendere stagna la trap silicone sulle giunture..easy.

Inviato dal mio GT-I8200 utilizzando Tapatalk

Borreaux
21st May 2016, 21:35
Le Bass Trap a Membrana vanno su tutta la stanza o sono sufficienti solo sugli angoli e sul resto Broadband?

MRK_LAB
21st May 2016, 21:43
Teoricamente dovrebbero essere posizionate per ostacolare in primis le modali assiali ovvero sulle pareti , gli angoli sono "ricettacoli" per i modi trasversali e obliqui , che cmq saranno in parte indirettamente corretti.....ecco , a questo punto le misurazioni dello spettro acustico diventano utili.

Gibert5
22nd May 2016, 01:15
in realtà vanno piazzate possibilmente su tutti o quasi i m2 a disposizione.......
modali, sbir e interferenze monitor/parete stanno ovunque e se si vuole linearizzare la risposta entro pochi dB e ridurre l'RT rendendolo costante su tutto lo spettro, non c'è alternativa che tenga.

Per la realizzazione, ci si può sbizzarrire...
Non sono difficili da fare a patto di fare i calcoli giusti (e qui spesso si sbaglia, andando a leggere le formule in rete) e di trovare i materiali giusti, ma non è così semplice farle bene e non c'è teoria che tenga!!
Non basta la teoria.......è fondamentale eh, intendiamoci....ma la realtà è fatta di molte variabili che vengono puntualmente ignorate.
Ho letto thread su thread di utenti che non hanno avuto i risultati sperati per via di errori nelle formule, nel capirle e soprattutto nell'interpretarle...altri utenti si fossilizzavano sulla perfetta accordatura per agire su di una specifica freq. per intervenire su di un specifico problema.
Un altro problema è l'uso di materiali appropriati...
Non basta calcolare la massa della membrana o del pannello, ma è importante anche capire come e quanto vibra quel determinato materiale ed in relazione ad esso, valutare il fattore di smorzamento per non vanificarne l'efficacia.


io credo che una trappola a membrana, o a pannello o a quello che vi pare, debba assorbire il più possibile ed avere una 'q' più larga possibile...Non facile, ma nemmeno impossibile; altri le costruiscono per intervenire su un determinato problema, senza considerare che una selettività del genere, comporterebbe un dispiego di pannelli da riempire i m3 di un condominio.
Molti poi, non considerano che le problematiche all'interno di una stanza, sono molteplici...Vogliono agire su di una modale, ma non calcolano che magari in quel punto, ce n'è un'altra che si somma ad essa, più una sbir che si somma algebricamente alle modali precedenti.

Ecco che calcolare un sistema del genere, non è semplice...i pannelli vanno realizzati ad hoc, caso per caso altrimenti si corre il rischio di non arrivare ai risulati sperati.

I sistemi che ho utilizzato e realizzato per il mio ambiente (il cui prototipo è stato sviluppato da un'altro utente che ogni tanto milita sui forum), sono stati il frutto di anni di studi e di test....io ho fatto da cavia e so cosa ci sta dietro; per cui non mi sento di dire che è tutto rosa e fiori e che ci vuole poco.


E' un pò come prendere un LA2A e farne un clone....
Semplice.....ci sono una manciata di componenti in croce (che ti domandi come mai te lo fanno pagare 3.4k), qualche valvola ed un pò di trasformatori (ok, questi un pò costosetti)........
Poi provi a fare un clone o ad acquistare una versione scaled down che magari impiega parte dei componenti originali e spacciata per un miracolo della tecnologia e..........puff!!!La magia è svanita!Perchè?come mai?E scandagliando in rete, consultando tecnici e guru del settore, scopri che ci sono mille dettagli trascurati che portano a quel risultato tanto ambito.


Nulla è impossibile, ma purtroppo spesso si ragiona con troppo ottimismo e involontaria superficialità....
Il percorso nell'acustica, è lungo faticoso e travagliato.......come in qualsiasi altra materia....se c'è la passione, la voglia ed il tempo per studiare e provare, si arriva al risultato; ma ci vuole tempo, dedizione ed un pizzico di fortuna nonchè una discreta attitudine ad assimilare la materia!
Altrimenti, per quel che riguarda la mia esperienza personale, molte persone arrivano solo ad un risultato mediocre......si parte con tanto entusiasmo, ci si convince di aver fatto un lavorone, ma poi i grafici sulla risp. in freq. e sull'RT, non perdonano!Sono pochi quelli che si salvano (inclusi molti studi professionali).

Non voglio scoraggiare nessuno, anzi......consiglio a tutti di buttarcisi a capofitto perchè è un percorso affascinante; ma non è sicuramente per tutti, come non è per tutti diventare un manico di SE o uno specialista in circuiti che suonano davvero!

Però pensate anche alla feega :)
La feega è come una sbir....se la trascuri ti frega!!

MRK_LAB
22nd May 2016, 08:12
I sistemi che ho utilizzato e realizzato per il mio ambiente (il cui prototipo è stato sviluppato da un'altro utente che ogni tanto milita sui forum), sono stati il frutto di anni di studi e di test....io ho fatto da cavia e so cosa ci sta dietro; per cui non mi sento di dire che è tutto rosa e fiori e che ci vuole poco.
Beh , allora palesa queste informazioni , non "fare come come quelli di San Damiano" !
:)

cavaliereinesistente
22nd May 2016, 11:22
Teoricamente dovrebbero essere posizionate per ostacolare in primis le modali assiali ovvero sulle pareti , gli angoli sono "ricettacoli" per i modi trasversali e obliqui , che cmq saranno in parte indirettamente corretti.....ecco , a questo punto le misurazioni dello spettro acustico diventano utili.

Ocio che, sebbene siamo abituati a pensare assialmente, l'onda sonora è pur sempre a fronte sferico... quindi gli spigoli son ricettacolo di tutti i modi di risonanza, assiali inclusi ;)

Gibert5
22nd May 2016, 11:38
MRK_LAB E' come chiedere allo chef, il segreto di un piatto davvero buono....ti dirà tutto, tranne l'ingradiente segreto :)

I sistemi impiegati, sono progettati e realizzati su richiesta dei clienti e come da accordi e per ovvie ragioni, non mi è possibile svelarne gli aspetti tecnici e costruttivi.
I principi acustici su cui si basano ovviamente sono quelli....di base, è un sistema a pannello vibrante (anche se in commercio e non, ci sono diverse interpretazioni realizzative).

Però occhio...anche il miglior sistema, non fa miracoli; leggo spesso di posizionare i pannelli agli angoli (che spesso si traduce nei soli angoli tra frontwall e parete laterale dx e sx) e poco altro.....è bene ricordare che è importante trattare TUTTI gli angoli (quindi anche quelli pavimento/backwall, backwall/soffitto, ecc ecc ecc) e come gli angoli, sarà importante trattare ogni superficie dell'ambiente.
Tutto il resto, è un compromesso....meno m2 si trattano, più il compromesso sarà importante.

In ogni caso, se i sistemi sono realizzati bene e correttamente posizinati, i risultati saranno comunque evidenti e tangibili....già solo a metterli nei punti di prima riflessione (chiaro che dovrà essere impiegato anche un sistema broadband per assorbire su tutto lo spettro).
Per arrivare a risultati buoni/ottimi, sarà comunque necessario impiegare un numero maggiore di sistemi e, contro quello che spesso si legge in rete, anche un ambiente di piccole dimensioni potrà suonare come una control room professionale:

1359

1360

Potete notare la risposta in frequenza espressa ad 1/24 d'ottava e una RT media di circa 0,3 secondi, di un ambiente 4x3x2,7 metri.
La regia è poi l'ambiente su cui sono stati testati i sistemi a pannello vibrante.

MRK_LAB
22nd May 2016, 12:33
@MRK_LAB E' come chiedere allo chef, il segreto di un piatto davvero buono....ti dirà tutto, tranne l'ingradiente segreto
Giusto , ma lo chef deve vendersi , è il suo mestiere....questo è un luogo di condivisione e non di venditori....o no !?
:cool:

Borreaux
23rd May 2016, 10:13
Giusto , ma lo chef deve vendersi , è il suo mestiere....questo è un luogo di condivisione e non di venditori....o no !?

Sono d'accordo con te. Capisco perfettamente che a volte i professionisti non vogliano svelare i propri segreti, ma in un forum di condivisione, in cui un pò tutti dovremmo imparare l'uno dall'altro, trovo che limitarsi troppo nel dare delle informazioni o ,nei casi peggiori, darne di fuorvianti sia davvero castrante, considerando che la maggioranza degli utenti iscritti a forum come questo si iscrivono proprio per cercare di imparare il più possibile. Che poi non si impara solo da un forum, questo è fuori discussione... ;)

Borreaux
23rd May 2016, 10:29
...e comunque dato che so di non sapere :D, cosa mi dite dei dati che vengono fuori dal foglio di calcolo di Bob Golds relativi alla mia stanza?
Mi sembra che tutto sommato come base di partenza non sto messo male, ma sono certo che mi sfugga qualcosa! :P

1361

Gibert5
23rd May 2016, 15:37
lo chef dice......

1362

ADDIOS!!! :ciap:

Non mi sembra di aver detto poco a riguardo, anzi.....
C'è chi nel contratto, mette nero su bianco una clausola specifica sul non fare foto al trattamento :read: (per poi postarle sui social) per non svelare i trucchi del mestiere; quelli che poi ti fanno fare la differenza, quelli che ti fanno diventare un guru dell'acustica e magari anche quelli che ti fanno campare.

Io ho promesso di non rivelare niente che riguardi questi prodotti...L'ho fatto all'epoca quando non avevo nulla in cambio, a maggior ragione lo faccio oggi, dal momento che collaboro e le realizzo personalmente.
Ciò non toglie che, ho sempre cercato di intervenire cercando di dare più info possibili (che possono essere anche dei semplici punti di vista), cercando di indirizzare le persone dalla parte giusta (secondo le mie idee e secondo quanto ho appreso in questi anni) e soprattutto non mi sono mai permesso di dare informazioni false (se non delle cagate non volute, che a volte, posso scrivere tranquillamente)!

Detto questo, vorrei anche sottolineare che, nel momento in cui si vuole fare le cose da soli, non ci saranno formule o materiali che tengano......
Ci sono cose che non si possono imparare solo sui libri e con la teoria....Tutto questo sta alla base, non c'è nulla di improvvisato, ma è sul campo che si imparano e si mettono in pratica le cose.
Ogni realtà è una storia a sè....pensare che, avendo la lista della spesa, tutti possano ottenere determinati risultati, è sbagliatissimo!!
Non lo dico per pararmi il cul0, giacchè ho spiegato senza mezzi termini, il perchè non dirò più del dovuto.....ma è un'altra chicca che ho imparato nel tempo.
Se non si vuole perdere tempo e denaro, allora ci si deve affidare a terzi per portare a casa il risultato.
Altrimenti, ci si rimbocca le maniche e si sgobba, fino a trovare la propria strada!E chissà che qualcuno non riesca a fare 100 volte meglio, spendendo 10 volte di meno.....così al posto di Newell, ci sarà il tomo del sig. Mario Rossi, utente di iRec:k:

Se volete fare i tecnici del suono per hobby, e mixare e masterizzare i vostri dischi, sapete meglio di me quanto ci voglia tempo prima di arrivare a determinati risultati, anche se si sono letti i libri di riferimento.....Ognuno ha il proprio modo di lavorare, i propri mezzi, i propri gusti.....non basta dire "compra il Pultec e setta così e così.....


L'acustica è una materia tecnica, ma ognuno può avere le proprie idee....chi punta alla L.E.D.E., chi la N.E. e chi al front to back....la materia è una, ma si può arrivare ad un grande risultato con varie tecniche......
Quello che va bene a me, può non andare bene a te, perchè hai un altro approcio, perchè usi altri materiali, perchè....................ci siamo capiti, no?:birra:

Borreaux
24th May 2016, 12:32
Ok... Tutto chiaro! Ma nell'ipotesi in cui io voglia sbatterci il muso, magari ripetutamente e procedendo per tentativi, magari partecipando a qualche seminario o chiedendo in giro, cercando di filtrare il vero dal falso... La mia domanda ora è: avendo un calcolo dei modi propri della stanza ( quello che ho postato sopra) ed eseguendo le varie misurazioni con REW et similia, ipotizzando di riscontrare le stesse misurazioni del foglio di calcolo, dove dovrei iniziare ad agire? Dai 57 ai 63.3 Hz che sono i modi assiali primari? Cioè dovrei creare delle Bass Trap che hanno una frequenza centrale di circa 60Hz e oltre al pannello vibrante , inserire della lana di roccia per allargare la Q?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Gibert5
24th May 2016, 15:38
Mi sembra limitato ragionare solo su una o due modali...
Ancor più limitato, escludere dal progetto, tutte le interferenze monitor/parete (che in ambienti piccoli, creano buchi di 20-30dB come ridere).
Bisogna dare anche molta importanza a tutti gli altri range di frequenze...la zona medio-bassa e media è spesso problematica e richiede medesime attenzioni e relativi trattamenti con strutture diverse dalle limp.

Occhio anche al discorso della lana minerale, da usare per allargare la 'q'.
Il discorso è un pò più complesso e bisognerebbe introdurre anche il parametro sulla resistività al flusso del materiale...
Ci sono diversi parametri e tutti interagiscono tra loro, senza contare l'ulteriore variabile, di non poco conto, del materiale che userai...Devi fare necessariamente dei prototipi per affinare il tutto e devi aver ben capito cosa fa e come funziona un sistema limp.
Studiati bene la materia, compra un bel pò di libri (da Everest a Gervais), altrimenti corri il rischio di interpretare male i risultati che ottieni.
E' facile dire "un sistema a membrana, entra in risonanza ad una determinata freq. in base allo spessore e alla densità del pannello [...]" ma bisogna capire bene i principi su cui si basa e in un forum, sarebbe fuorviante riassumere un discorso che si estende per pagine e pagine.
Ecco perchè poi c'è parecchia confusione, disinformazione, luoghi comuni e leggende metropolitane.
Spesso si è fraintesi, quando si decontestualizzano frasi e formule qua e là...

Se hai voglia di imparare, leggi più che puoi e cerca parallelamente di avere un riscontro pratico...

Borreaux
25th May 2016, 15:09
Senz'altro inizieró dal basso e passo passo cercherò di migliorare la mia stanza...

Ora una piccola domanda tecnica. Posseggo l'ECM8000 per fare i rilievi, ma come devo eseguire le misure per avere un quadro completo della situazione? Mic posizionato nel punto di ascolto? Prima monitor Sx poi monitor Dx o insieme? Sempre dalla stessa posizione?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Gibert5
25th May 2016, 20:29
Si..
mic nel punto di ascolto, misure separate L ed R, capsula in teoria rivolta verso i monitor (altezza tweeter); dico in teoria, perchè in merito chiesi ad un'azienda (iSEMcon) che calibrò il mic di misura...In ogni caso, la capsula rivolta verso l'alto dovrebbe essere indicata per le misure ambientali....per un rilevamento monitor/stanza è diverso.

Borreaux
28th May 2016, 07:33
Altra domanda tecnica... Per il pannello vibrante, bisogna usare per forza lo Sheetblok dell'Auralex? O esiste qualche altro materiale alternativo e magari più economico ? :)


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Borreaux
13th October 2016, 10:04
Eccomi di ritorno sul mio post...
Sto finalmente iniziando ad allestire il mio Home Studio.

Innanzitutto ho acquistato un paio di stand per le mie Yamaha HS7 , così facendo non le appoggerò più alla scrivania evitando di avere delle vibrazioni indesiderate. Una volta posizionato tutto al meglio, seguendo (anche) la regola del 38% inizierò i rilievi con il mic della Behringer ECM8000.

E' qui che vi faccio la prima serie di domande, sperando ovviamente che sia utile anche ad altri utenti.

1) I rilievi posso anche eseguirli con FuzzMeasure o meglio con REW visto che la maggior parte di voi lo usa?

2) Una volta fatti primi rilievi a stanza non trattata, da come ho capito, la prima cosa da dover trattare sono i punti di prima riflessione. Meglio utilizzare per quelle zone delle trappole Broadband o servirà già da subito iniziare a pensare di costruire delle trappole a Membrana intorno ad una determinata frequenza? Insomma a parte il miglior posizionamento dei Monitor e della Postazione , subito dopo come devo iniziare a muovermi?

La mia stanza è molto piccola ed oltretutto con forma ad "L" ma voglio fare il miglior lavoro possibile senza fretta, un passo alla volta e conto sul vostro aiuto e la vostra competenza, oltre ad una buona dose di pazienza e di volontà che di certo non mi manca... ;)

MRK_LAB
13th October 2016, 10:10
Prima dei rilievi io farei dei calcoli.
Tanto interventi sulle modali dovrai (se vorrai) cmq farli e quelli li impone la geometria della stanza.

Borreaux
13th October 2016, 10:18
http://oi64.tinypic.com/a134j.jpg

Eccoli qua... ovviamente senza calcolare la risega della porta ;)

Che mi dite di questi calcoli?

Borreaux
13th October 2016, 10:22
http://oi64.tinypic.com/a134j.jpg

Scusate prima ho combinato un pasticcio... :P

MRK_LAB
13th October 2016, 10:41
Sei nelle mia stessa situazione (di melma) ovvero con due modali contigue.
Bass trap rulez.....e sono razzi !
E qui mi sorge una domanda alla quale magari Gibert5 può rispondere.
Come dicevo , anche io ho due modali vicine (Fa# e Sol) ma , magari sbagliando , trovo più fastidiose le frequenze all'ottava superiore , quindi , potrebbe (e parlo da ignorantissimo) aver senso trattare in prima battuta i modi assiali secondari ?
Oppure come logica vuole è fondamentale trattare i primari in modo da limitare conseguentemente anche i "figli" ?

Borreaux
13th October 2016, 10:59
Ecco un nuovo aspetto che non avevo mai considerato...vuoi dire che se ho un problema sui 60 Hz, di conseguenza anche alle ottave superiori avrò lo stesso problema? Se così fosse risolverei cercando di realizzare una bass Trap a membrana accordata sui 60 Hz allargando la campana con la lana di roccia al suo interno? Niente broadband quindi?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

MRK_LAB
13th October 2016, 11:14
vuoi dire che se ho un problema sui 60 Hz, di conseguenza anche alle ottave superiori avrò lo stesso problema?
In misura minore ma si , l'avrai.
Lo puoi legggere nell'analisi dei calcoli che tu stesso hai allegato.

realizzare una bass Trap a membrana accordata sui 60 Hz allargando la campana con la lana di roccia
Allargare la Q di certo nn fa male sopratutto a noi che abbiamo due dimensioni simili della stanza.
Anche se credo sia meglio costruire almeno 2 trappole calibrate sul singolo modo.
Un pò di pannelli BB io cmq li ho messi , "fermano" l'ambiente.

Edi
13th October 2016, 13:06
Io l'idea che mi son fatto (dopo anni di Vs. rimproveri a destra e a sinistra) è che prima si tratta in broadband, si cerca di assorbire l'assorbibile, poi si gioca di fino quindi con risonatori a membrana o comunque sistemi accordati.

MRK_LAB
13th October 2016, 13:43
Si ma con i BB nn risolvi in basso.

Borreaux
13th October 2016, 13:59
Iniziare da dei pannelli broadband, così di primo acchito, mi fa pensare che possa essere anche una buona "palestra" per iniziare a costruire le trappole... Se si inizia dai BB dove dovrò iniziare a posizionarle? Ai lati, davanti...? Quanto spessore sarebbe sufficiente per realizzarle? 10 cm o di più? Illuminatemi! [emoji6]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

MRK_LAB
13th October 2016, 14:53
A voler fare i pignoli anche i BB andrebbero calcolati ad hoc.
Cmq 10/20 cm di spessore gia lavoricchiano , meglio se staccati dal muro.

Borreaux
13th October 2016, 14:57
Tu dove le hai posizionate MRK? E quante ne hai costruite e di quali dimensioni? Lasciando un Airgap dietro le trappole si possono anche tenere attaccate al muro o sbaglio? Insomma sono come un bambino che vuole scoprire cose nuove... Rombiballe rulez! [emoji16]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

MRK_LAB
13th October 2016, 15:09
http://uploads.tapatalk-cdn.com/20161013/138e31993e16bc6551b343482688c326.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161013/fa57a1fdc3cf33c53505aee3bf701661.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161013/d4d61f8317d2bebe742f2de454c7b91b.jpghttp://uploads.tapatalk-cdn.com/20161013/505002c32c1eb55b58bc8afb4d6d3d2c.jpg

Due dietro i monitor , una grossa alle spalle (cheverra convertita a membrana) , una sospesa a soffitto e poi un po di sughero e bugnato a smorzare le alte.

Novalium
13th October 2016, 15:18
A voler fare i pignoli anche i BB andrebbero calcolati ad hoc.
Cmq 10/20 cm di spessore gia lavoricchiano , meglio se staccati dal muro.

Le cosiddette broadband lavorano in relazione alla lunghezza d'onda. In genere serve 1/4 della lunghezza d'onda di spessore per essere efficace. Cioè, se vuoi cominciare ad assorbire a 100 hz solo per porosità ti servono almeno 86 cm di lana di roccia. Con 20 cm per intendersi cominci ad assorbire seriamente attorno ai 430 hz, lasciando uno spazio vuoto dietro scendi un po' ma non in maniera così significativa e comunque sempre in relazione alla lunghezza d'onda. Inoltre assorbe sempre molto di più in alto che in basso, cioè una BB sarà comunque più efficace a 4000 hz piuttosto che a 400 hz.

Una trappola a membrana ti permette di essere più selettivo e di scendere molto più in basso con dimensioni molto più accettabili. Ad esempio, se dovessi assorbire i soliti 100 hz (anzi due ottave tra i 50 hz e i 200 hz) ti basterebbe una trappola a membrana di 12 cm di spessore, ipotizzando una membrana dalla massa di 3 kg/m2, cioè un semplice pannello di faesite.

Borreaux
13th October 2016, 15:52
Quindi Novalium consigli di cominciare sin da subito a realizzare pannelli a membrana, senza "svenarsi" con materiali e spessori? Da dove inizieresti a trattare una volta fatti i rilievi?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Novalium
13th October 2016, 16:02
La tua stanza è molto piccola ed ha le tre dimensioni praticamente coincidenti (2,7 x 2,9 x 3) ergo sei in una delle condizioni peggiori possibili :D
In ogni caso, per prima cosa ribasserei il soffitto con un controsoffitto a pannelli, costa molto poco se sei in grado di montarlo da solo (e non è difficile) e funziona molto. Ti puoi documentare sul sito della Knauf in proposito.
Poi sicuramente come prima cosa farei delle bass trap angolari a membrana, in maniera da avere gli angoli chiusi ed una buona diffusione.
Prima di fare questo considera dove le tue casse suonano, cioè se cominciano a decadere a 100hz non ha poi così senso ammattirsi a trattare una modale a 50 hz.
Poi vai a trattare i punti di prima riflessione sulle pareti laterali, infine tratta se necessario (e probabilmente lo sarà) la parete frontale e quella posteriore.
Comunque sì, IMHO sempre meglio utilizzare pannelli vibranti, ovviamente sapendo cosa e dove agire, solo BB rischi di trovarti una stanza morta sulla alte e comunque risuonante in basso.

Borreaux
13th October 2016, 16:12
Grazie Novalium, so perfettamente che le misure della stanza non aiutano, ma sinceramente dopo aver calcolato le modali teoriche dal sito di Bob Golds, mi sarei atteso dei valori segnati in rosso o addirittura in viola,invece niente di tutto questo, anzi... Le modali ci sono ma non mi sembrano così tragiche! Come mai?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Novalium
13th October 2016, 16:34
Osserva qui http://amroc.andymel.eu/?l=300&w=290&h=270&r60=0.6

Così ad occhio la situazione è proprio drammatica fino a circa 200hz , senza assorbimento avrai differenze anche di 50db tra un La#1 e un Si1 e su molte altre note perchè i modi sono diffusi in maniera troppo concentrata in alcuni punti e sono del tutto assenti in altri.
Inoltre non rispetti ne i criteri di Bonello (i modi dovrebbero sempre aumentare ogni terzo d'ottava) e sei completamente fuori dall'area di Bolt.
Ripeto, se le tue casse non scendono sotto gli 80hz puoi concentrare i tuoi sforzi nella zona 60hz - 200hz, direi molti risuonatori a pannello, a q larga, accordati sui 120/150. Basstrap angolari sempre a pannello sempre accordate più o meno lì. Controsoffitto acustico. Cura nel posizionamento dei monitor.
Così facendo migliorerai sicuramente tantissimo l'acustica della stanza.

Borreaux
13th October 2016, 16:52
Questa è la risposta in frequenza delle Yamaha HS7

http://uploads.tapatalk-cdn.com/20161013/7593fe218d57cc65d548dac28ca84426.jpg

Mi sembra che scenda fino ai 50 Hz...

Comunque da dove vedi tutta quella differenza in dB da Amroc? Perdona l'ignoranza... [emoji12]




Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

MRK_LAB
13th October 2016, 17:01
se dovessi assorbire i soliti 100 hz (anzi due ottave tra i 50 hz e i 200 hz) ti basterebbe una trappola a membrana di 12 cm di spessore, ipotizzando una membrana dalla massa di 3 kg/m2
Veramente per 3kg/m2 una trap accordata a 50Hz dovrebbe essere spessa 47 cm , volendosi attenere alla teoria , dopodichè questo è il dubbio che ho espresso x post fa , cioè , ha senso trattare le armoniche superiori o è meglio concentrarsi sulla F della modale ?
Io cmq ho preventivato un rotolo di sheetblock da 10 kg/m2 !
:heitu:

Novalium
13th October 2016, 18:01
Sbagli, controlla pure su http://www.mh-audio.nl/acalculators.asp#showcalc , o sull'everest, la formula è 600 diviso radice quadrata di massa, in kg, per cm di profondità.
Per assorbire i 100hz bastano 12cm per tre kg. Se la Trap è riempita correttamente di materiale fonoassorbente invece di essere selettiva sulla frequenza indicata copre una q molto più ampia, normalmente calcolabile i due ottave, cioè, nel nostro caso, da 50hz a 200hz.

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

Edi
13th October 2016, 18:21
Qualcuno che ha realizzato questi pannelli a membrana di cui parlate, avrebbe voglia di postare un progettino/schizzo? :D

Novalium
13th October 2016, 18:25
Ci sono i miei nella discussione in sticky

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

MRK_LAB
13th October 2016, 18:42
Per assorbire i 100hz bastano 12cm per tre kg.
Veramente io ho scritto:

per 3kg/m2 una trap accordata a 50Hz dovrebbe essere spessa 47 cm
come infatti il calcolatore che hai linkato conferma.
Sul fatto che inserendo del materiale fonoassorbente si riesca a modificare la Q fino a coprire la frequenza caratteristica della trappola +/- un'ottava con un abbattimento utile mi sembra improbabile , ma ribadisco la mia ignoranza che mi impegnerò a diminuire !
:)

Novalium
13th October 2016, 18:44
Fidati funziona, sperimentato a più riprese ma confermato da tutti i testi. Chiaramente più ti allontani dalla frequenza centrale più l'assorbimento diminuisce però l'efficacia rimane per due ottave

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

MRK_LAB
13th October 2016, 18:47
Quindi mi sa che 10kg/m2 sono troppi , la profondità del pannello risulterebbe eccessivamente ridotta per poterlo farcire.

Borreaux
13th October 2016, 18:50
Qual è la miglior farcitura?Che tra l'altro a quest'ora fa venire pure un certo languorino? [emoji16]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Novalium
13th October 2016, 19:07
Quindi mi sa che 10kg/m2 sono troppi , la profondità del pannello risulterebbe eccessivamente ridotta per poterlo farcire.

Più che altro 10kg/m2 risulterebbe probabilmente troppo poco flessibile per vibrare a volumi casalinghi. Personalmente ho sperimentato l'alluminio (5 kg/m2) ed i risultati sono ottimi. Inoltre assorbi con frequenza centrale 50hz in 29 cm. Resta il fatto che utilizzando il materiale assorbente secondo me è esagerato centrare la frequenza così in basso. 80hz o 70hz potrebbero essere un buon compromesso. Se usi un metallo però devi anche evitare l'effetto specchio, quindi lana minerale o feltro a coprire senza toccare il pannello vibrante.



Qual è la miglior farcitura?Che tra l'altro a quest'ora fa venire pure un certo languorino?

La classica lana di roccia 40kg/m2 va benissimo.

Borreaux
13th October 2016, 19:27
Grazie ...Scusa Novalium , non riesco a trovare il post del tuo progetto dei pannelli a membrana... Sto rinc... [emoji12]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

MRK_LAB
13th October 2016, 19:47
Più che altro 10kg/m2 risulterebbe probabilmente troppo poco flessibile per vibrare a volumi casalinghi.
E' cmq un materiale studiato per impieghi audio.
Proverò a fare due calcoli con la versione da 5 kg.


Grazie ...Scusa Novalium , non riesco a trovare il post del tuo progetto dei pannelli a membrana... Sto rinc...

Qua , http://www.italiarec.com/forum/threads/385-Bass-trap-hangers-baffles-quando-come-e-perch%C3%A8/page12 , ma le foto sono andate , Novalium ne sai qualcosa ?

Novalium
13th October 2016, 21:24
Vedo se ho un backup

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

Novalium
14th October 2016, 09:39
Purtroppo le avevo caricate su imageshack e dopo un po' spirano.

Borreaux
14th October 2016, 10:32
Il tuo progetto credo che sia molto interessante e soprattutto funzionale! Se riuscissi a trovare le immagini credo che molti di noi te ne sarebbero grati! [emoji6][emoji106]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

MRK_LAB
14th October 2016, 12:17
Novalium mi puoi spannometricamente indicare dove hai trovato le info riguardo Q/bandwidth operativa delle LMA ?
Graz !
:k:

Novalium
14th October 2016, 13:20
Novalium mi puoi spannometricamente indicare dove hai trovato le info riguardo Q/bandwidth operativa delle LMA ?
Graz !
:k:

Mi hai fatto venire il dubbio e sono andato a ricontrollare ed in effetti devo aver fatto un errore sul discorso della "q", non so perchè ma mi ero convinto. :acc:

Novalium
14th October 2016, 13:22
Comunque quello di cui bisogna tenere conto è la formula classica, quindi massa e profondità.

MRK_LAB
14th October 2016, 13:33
Eh , infatti mi pareba strano !
Ok allargare +/- 1 o 2 toni , ma due ottave mi pareva esagerato.
Cmq si , massa e profondità , quelli sono i parametri cruciali.
Io uso il calcolatore (in formato excell) preso dallo storico 3D su GS , ma di base ha la formula canonica.
:birra:

Borreaux
14th October 2016, 13:41
Quindi che vuol dire? Che non bastano 12 cm ma ne servono di più? Un pannello di 5cm di lana di roccia di 40 kg/m3 di quanto riesce ad allargare la Q? Meglio una densità più alta o bisogna lavorare sulle dimensioni del pannello per aumentarla? E poi la lana di roccia di 40 Kg/m3 è rigida o è un problema inserirla nella trappola?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

MRK_LAB
14th October 2016, 13:55
Quindi che vuol dire? Che non bastano 12 cm ma ne servono di più?
Esatto.

Un pannello di 5cm di lana di roccia di 40 kg/m3 di quanto riesce ad allargare la Q?
Boooooh ?!?!
Forse uno dei calcolatori amroc ha una funzione specifica ma nn l'ho mai utilizzato più di tanto.


Meglio una densità più alta o bisogna lavorare sulle dimensioni del pannello per aumentarla
Se nn ricordo male le dimensioni centrano relativamente , nel senso che l'abbattimento è sempre quello ma più superficie hai più abbatti.
Tralaltro secondo me per le bassissmi F meglio stare su dimensioni medio-grandi.

E poi la lana di roccia di 40 Kg/m3 è rigida o è un problema inserirla nella trappola?
Perchè dovrebbe essere un problema ?
La si fissa al fondo della trappola e poi si sigilla il fronte con la membrana.

Borreaux
14th October 2016, 14:14
Perchè dovrebbe essere un problema ?
La si fissa al fondo della trappola e poi si sigilla il fronte con la membrana.

Perché in caso io volessi fare una trappola lasciando l'airgap tra membrana e lana di roccia e tra lana di roccia e fondo, quindi creando 2 Airgap, avrei bisogno di un pannello autoportante. Questo per permettermi di applicare la bass trap direttamente a parete... Forse però mi sto facendo troppe fisime... [emoji16]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

MRK_LAB
14th October 2016, 14:35
Forse però mi sto facendo troppe fisime
Puo essere.
:D
Meglio chiudere il fondo della trappola così la puoi spostare quando e dove vuoi.
Dopodiche anche cosi facendo potresti "paninizzare" la lana con un telaio all'interno della trappola creando così due airgap....ammesso che serva a qualcosa.

Edi
14th October 2016, 14:37
La si fissa al fondo della trappola e poi si sigilla il fronte con la membrana.
Ecco questo è un punto che vorrei affrontare. La membrana se non sbaglio Novalium l'aveva avvitata sul telaio, questo non smorza la vibrazione del pannello?

MRK_LAB
14th October 2016, 14:44
Beh , alluminio , legno o qualsivoglia altro materiale andranno pur fissati !
Non solo , andrebbe anche sigillata a tenuta d'aria perchè funzioni secondo teoria.
Ricordiamoci che è una trappola a membrana e non un risonatore.
Quindi in un modo o nell'altro il bordo della membrana va vincolata al telaio.

Novalium
14th October 2016, 15:16
Ecco questo è un punto che vorrei affrontare. La membrana se non sbaglio Novalium l'aveva avvitata sul telaio, questo non smorza la vibrazione del pannello?

Sì ma è normale che sia così, non puoi fare altrimenti. Per sigillare consiglio il silicone che, in caso di materiali non particolarmente pesanti può anche reggere da solo la membrana, senza viti.

Borreaux
14th October 2016, 15:43
Altra questione è il fatto che non mi convince molto l'idea che negli angoli non serva avere una bass Trap a membrana, perché negli angoli si annidano i modi tangenziali... Io sapevo che negli angoli ci sono i problemi più grandi sulle basse frequenze... Poi visto che queste trappole risultano teoricamente più efficaci a parità di spessore sugli angoli della stanza, non è il caso di iniziare un trattamento proprio in quelle zone?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Novalium
14th October 2016, 15:51
Direi proprio che sono zone da trattare e 4 trappole a membrana sono perfette

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

Edi
14th October 2016, 16:25
Sì ma è normale che sia così, non puoi fare altrimenti. Per sigillare consiglio il silicone che, in caso di materiali non particolarmente pesanti può anche reggere da solo la membrana, senza viti.
Boh mi sarei studiato un sistema di angolari in alluminio che tenevano il pannello :D
Ad ogni modo grazie delle info!

Borreaux
14th October 2016, 16:42
Direi proprio che sono zone da trattare e 4 trappole a membrana sono perfette
Novalium Per 4 trappole intendi una per ogni angolo della stanza o 2 sovrapposte per coprire l'intera altezza dei due angoli ai lati della zona di ascolto? Ed in ogni caso che dimensioni dovrebbero avere?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Novalium
14th October 2016, 17:02
Io ne ho messe 4, una per angolo, a tutta altezza. Due sono anche diffusori policilindrici

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

Borreaux
14th October 2016, 17:09
Io ne ho messe 4, una per angolo, a tutta altezza. Due sono anche diffusori policilindrici


Avresti delle foto per rendere meglio l'idea? E poi , io avendo una stanza ad L dovrei considerare eventualmente 5 angoli? Grazie Novalium [emoji6]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Gibert5
15th October 2016, 11:14
MRK_LAB
Oggi leggo tutto quanto e vedo se riesco a contribuire

MRK_LAB
15th October 2016, 11:17
MRK_LAB
Oggi leggo tutto quanto e vedo se riesco a contribuire

Denghiu so mac !
:birra:

Novalium
15th October 2016, 13:33
Denghiu so mac !
:birra:
http://uploads.tapatalk-cdn.com/20161015/88df39afdffc77d5eb5271c769bff97e.jpg

http://uploads.tapatalk-cdn.com/20161015/824f2315797d413880df24110e8602db.jpg

http://uploads.tapatalk-cdn.com/20161015/7abd9792027f3ae687b892024fc82949.jpg

http://uploads.tapatalk-cdn.com/20161015/f24fc775a20a131085b718afb2f3049f.jpg

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

Novalium
15th October 2016, 13:36
In totale ho i 4 angoli più 11 altre trap accordate tra punti di prima riflessione e pareti fronte-retro. Circa 20 m2 di trap accordate su un totale di circa 40 m2 di pareti (escluso soffitto e pavimento). Il soffitto è un controsoffitto acustico, costa meno di quanto uno pensi e fa moltissimo anche se ho avuto l'idea di forarlo per fare un mega risuonatore di Helmholtz che non ha avuto nessuna efficacia però.

Gibert5
15th October 2016, 14:23
dunque ho letto un pò al volo....

purtroppo, secondo la mia esperienza, lavoro con un approcio completamente diverso dal vostro e quindi non riesco a darvi indicazioni utili.

In linea di massima, non condivido affatto l'idea del:
BROADBAND > e poi di fino il lavoro con le BASS TRAPS

Per me, è l'esatto contrario......e per più di un motivo; uno tecnico ed uno pratico.
Non sapendo però che progetti avete buttato giù, non ho idea quanto il mio modus operandi sia valido/utile.

Sul discorso del pannello vibrante, siete un pò in alto mare.....
Passano i mesi e siete fermi ai calcoli, fossilizzandovi su questi.
Non ho capito se prendete a riferimento uno specifico pannello vibrante o meno; ma occhio a darvi info sulle densità.....può essere moooolto fuorviante perchè ogni materiale si comporta in maniera diversa; e qui mi riallaccio a discorsi già fatti:
cercate di provarli, non fermatevi ai calcoli, perchè rischiate di perdere tempo e denaro.
Le membrane della Auralex non le conosco, ma mi immagino già i soldi......comprare già uno stock intero, basandosi sui calcoli è da suicidio.
Se volete buttarvi sul DIY dovete fare svariati test.

Non fermatevi alle modali e ai grafici poco utili ai fini pratici....
Usate le orecchie, la waterfall di roomEq e soprattutto aggiungete tutte le interferenze monitor/parete e SBIR; perchè altrimenti tagliate una fetta enorme dei problemi che avete sulle basse frequenze.

Quindi mi riallaccio alla domanda di MRK_LAB...
Costruite i pannelli per assorbire le basse, non su freq. specifiche o su modali specifiche...Non avete spazio a sufficienza....Una trappola così selettiva, potrebbe essere utile per lavori di fino.
Vanno benissimo le trappole accordate in modo che lavorino con "q" larghe (sì, anche 2 ottave), ma tenete d'occhio l'assorbimento.

MRK_LAB
15th October 2016, 14:25
Grazie Novalium !
Ma le angolari posteriori sono a membrana ?
Se si , data la sezione triangolare che valore hai usato per calcolarne fa frequenza ?
I cilindrici frontali sono diffusori e basta o sono farciti anche loro ?
Bel lavoro cmq !
:k:

Novalium
15th October 2016, 15:07
Sono tutti a membrana e tutti farciti. La profondità l'ho calcolata considerando il volume quindi essendo la metà dell'equivalente parallelepipedo ho usato il 50% dell'altezza del triangolo. Funziona.

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

Novalium
15th October 2016, 15:09
In linea teorica si potrebbero costruire anche direttamente sul muro risparmiando un bel po' sui materiali.

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

MRK_LAB
15th October 2016, 18:30
Si , in effetti l'idea originale credo fosse proprio quella di utilizzare la parete come back del sistema.
Cmq io preferisco la versione mobile , metti di dover fare degli aggiustamenti , sai che macello ad averle siliconate al muro ?!

Inviato dal mio GT-I8200 utilizzando Tapatalk

Borreaux
26th October 2016, 08:29
Una cosa che non mi è molto chiara...
Se io faccio una bass trap a membrana per esempio di 20 cm , calcolata ad una determinata frequenza, e la discosto dal muro di 5 cm, questa avrà una diversa risposta in frequenza, o essendo sigillata è indifferente la distanza dal muro?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Novalium
26th October 2016, 09:25
Una cosa che non mi è molto chiara...
Se io faccio una bass trap a membrana per esempio di 20 cm , calcolata ad una determinata frequenza, e la discosto dal muro di 5 cm, questa avrà una diversa risposta in frequenza, o essendo sigillata è indifferente la distanza dal muro?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

In questo caso la distanza dal muro è irrilevante o per lo meno non significativa e prevedibile quindi a mio avviso da non considerare.

MRK_LAB
26th October 2016, 09:25
La seconda che hai detto.


Inviato dal mio GT-I8200 utilizzando Tapatalk

Novalium
26th October 2016, 09:27
A pensarci meglio potrebbe essere peggio: il pannello a membrana è un sistema massa-molla, se la massa è più stabile (quindi appoggiata al muro) credo proprio che ne giovi l'intero sistema però è una cosa che non ho mai sperimentato.

Borreaux
26th October 2016, 09:33
E mettendole sugli angoli?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Novalium
26th October 2016, 09:44
Direi che vale lo stesso principio.

Borreaux
26th October 2016, 09:51
Quindi sarebbe del tutto inutile fare una bass Trap a membrana sugli angoli, cercando di lavorare in basso... Meglio una broadband giocando con l'airgap che si crea tra la trappola e l'angolo giusto?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Novalium
26th October 2016, 09:56
Quindi sarebbe del tutto inutile fare una bass Trap a membrana sugli angoli, cercando di lavorare in basso... Meglio una broadband giocando con l'airgap che si crea tra la trappola e l'angolo giusto?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Scusa ma direi che di tutto il discorso non hai capito niente :D

Le broadband che tu dici, con airgap o no, necessitano di un metro di spessore per essere efficaci in basso sui 90 hz mentre ad una trappola a membrana in alluminio ad esempio bastano 9 cm. Negli angoli funzionano benissimo, ce l'ho. Con le broadband in basso non ci arrivi, ripeto ancora una volta, a meno di usare spessori davvero importanti e comunque saranno sempre più efficaci salendo in frequenza.

Borreaux
26th October 2016, 10:13
Ok, di fatto volevo solo capire se accordando una trappola a membrana ad una determinata frequenza cambia la risposta se applicata a parete o a spigolo sugli angoli... [emoji6]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Novalium
26th October 2016, 10:15
Da formula la risposta in frequenza cambia in base alla massa del materiale espressa in kg/m2 e alla profondità della trappola in cm, quindi no.

Borreaux
26th October 2016, 10:20
Ottimo... [emoji6][emoji106]A meno che non riesca a creare delle bass Trap a membrana a triangolo da mettere sugli spigoli... In quel caso assorbirei ovviamente più in basso...

Sarebbe comunque Interessante sapere di quanto la lana di roccia riesca ad allargare la Q di una bass trap. Non si può reperire da nessuna parte questa informazione?!?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

MRK_LAB
26th October 2016, 16:04
Personalmente nn ho rinvenuto nessun doc che parli o spieghi quanto materiale assorbente inserire.
Sta di fatto che visto lo spessore tutto sommato ridotto , la quantità di materiale assorbente da inserire non può (e forse non deve) essere tale da occupare tutta l'aria disponibile.
C'è poi da tener presente che aumentando Q si diminuisce l'assorbimento specifico del sistema.
Devo guardare meglio uno dei calcolatori amroc , ricordo che contemplava airgap , tipo e materiale da inserire.

Borreaux
5th December 2016, 09:11
Mentre piano piano cerco di informarmi su come trattare al meglio la mia stanza ho ancora dei dubbi irrisolti...

Punto 1) come fare al meglio le rilevazione con Room Eq et Similia, come posizionare il Mic Behringer ECM8000 , quante e come farne? Cosa significa, come ho letto in altri 3d, fare i rilievi longitudinali e trasversali? Chiedo soprattutto a cavaliereinesistente e Edi.

Punto 2) Qual'è il materiale adatto per fare le membrane delle Bass Trap? Ok Sheetblok Auralex, ma le alternative? Pannelli in compensato o MDF vanno bene? Immagino che dovrei tener d'occhio anche gli spessori, perche sennò il pannello rischia di non vibrare a sufficienza giusto?

Punto 3) Ci sono diverse scuole di pensiero. C'è chi dice che prima bisogna fare dei pannelli broadband, non a membrana, per poter assorbire il più possibile e poi agire con quelli a Membrana cercando di allargare la Q col materiale Fonoassorbente. Ho dato un'occhiata al sito Acoustic Modeller e mi sono fatto un'idea di come funzioni la fatidica Q che serve a non essere troppo selettivi, un buon coefficiente di assorbimento di quanto dovrebbe essere? Fino a 0,7 è buono o si rischia di assorbire troppo poco?

Per ora questo, poi man mano se mi viene in mente qualcos'altro continuerò a rompervi il razzo! :D

Borreaux
6th December 2016, 14:13
Nessuno che riesce a dare una risposta ad un acustignorante?!? [emoji12]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk