PDA

Visualizza Versione Completa : pc mixer - reaper



ema
12th May 2017, 16:47
ciao ragazzi,
sul mio bel catenaccio di pc ho 2 m-audio delta 1010lt con 16 in e 16 out analogiche.
oltre a usarle per registrare qualche demo in casa tra amici, mi è girato il pirlo di usarlo come mixer.
in rete ho trovato delle versioni di reaper che permette di avere una grafica tipo classico mixer analogico, con possibilità di impostare ogni tipo di routing.
qualcun altro di voi l ha mai provato?
ha mai provato a usare il pc per un live?
c è qualcosa che non considere per cui possa avere dei problemi, non sò, ritardi, sovraccarichi, dispersione di corrente, bo...

se dovesse funzionare, con una spesa di neanche 300 euro(ed eventualmente altre 2 sk in parallelo, 23 ch), avrei un bolide da live!

grazie!

roby_pro
12th May 2017, 16:58
Ciao, taggo il nostro Joe Novella che è l'uomo del Live & reaper :D

MRK_LAB
12th May 2017, 19:22
c è qualcosa che non considere per cui possa avere dei problemi, non sò, ritardi, sovraccarichi
Eh beh , direi proprio !
Anche solo entrare in macchina ed uscirne senza operazioni particolari va a caricare sui bus delle singole schede.
Quindi bisogna valutare quanto à catenaccio il tuo pc.
Poi magari distribuire omogeneamente i canali , tipo , ipotizzando che tu abbia tre schede ed abbia 12 canali in ingresso non fai 6+4+2 ma 4+4+4 , chiaro ?
Poi ovviamente bisogna vedere se ce la fa il processore.
I driver ?
Latenza e stabilità in condizioni limite ?
Poi , processi ? si....con cosa ? Ci sono plug che sono + "lenti" di altri e come fai con il chitarrista che suona a 32esimi e si impappina se il suono gli arriva in ritardo ?
Valuta bene.

SaMe
12th May 2017, 20:24
A meno di non caricare di vst strani puoi usarlo tranquillamente.

Tienilo ovviamente pulito ecc ma non hai bisogno di pc "nasa style"
Alla fine i flussi audio sono molto leggeri rispetto alla massima velocità di cpu e bus esterni

ema
12th May 2017, 22:14
A meno di non caricare di vst strani puoi usarlo tranquillamente.

Tienilo ovviamente pulito ecc ma non hai bisogno di pc "nasa style"
Alla fine i flussi audio sono molto leggeri rispetto alla massima velocità di cpu e bus esterni

ah quello sicuro, sono uno che installa e seleziona solo il minimo indispensabile!
un SO per partizione per ogni scopo! :k:



Poi magari distribuire omogeneamente i canali , tipo , ipotizzando che tu abbia tre schede ed abbia 12 canali in ingresso non fai 6+4+2 ma 4+4+4 , chiaro ?

mica tanto...
le mie schede sono della stessa serie 1010lt e fino a 4 funzionano in parallelo, con asio proprietari.

quello che mi manca è un pre per i microfoni, ho un vecchio beringher con 8 ch +48v e prese send/return che portei sfruttare...
devo trovare un po di tempo per fare i cavetti giusti e lo porto in sala prove e vediamo cosa esce :nope:

SaMe
13th May 2017, 08:40
La latenza sulla singola scheda audio non varia in base a quanti canali sono collegati.

L'unico elemento di variabilità é la latenza della CPU, ovviamente più effetti sono collegati più canali sono attivi più tempo impiega a fare i conti.
Tuttavia 16 canali da sommare non sono complicati. Per curiosità che pc hai?

In sala prove se hai la possibilità potresti anche collegarti agli insert del mixer e fare qualche test.

SaMe
13th May 2017, 08:51
https://www.soundlite.it/live-concert-3/item/1310-j-ax-il-bello-desser-brutti-tour-2015.html

ti consiglio anche l'articolo del 2009, é in una delle riviste di quell'anno che sono sul sito, sono da cellulare e non riesco a trovarle.


Una cosa che potresti valutare é l'uso di ableton, oltre che per la sua interfaccia studiata per i live aveva anche una migliore gestione di latenza ecc, sopratutto sui plig in integrati. Avere un eq o un compressore a latenza più bassa comunque é un grosso vantaggio.

sin night
13th May 2017, 13:27
Un elemento da non sottovalutare è anche il controllo in tempo reale: se sei live e ti scappa un larsen, dovresti avere anche un'adeguata superficie di controllo che ti permetta di intervenire (quasi) istantaneamente (col solo mouse la vedo dura!). E non solo per i larsen, ma anche per gli inevitabili piccoli aggiustamenti che possono essere necessari.
Se parliamo di "ambienti controllati" (studio) o situazioni in cui ci può essere maggiore tolleranza (sala prove) o per usi che richiedono pochi interventi (submix tastiere), probabilmente si riesce a tollerare meglio anche un'eventuale approccio "solo mouse".

Credo che questo aspetto vada valutato sia dal punto di vista dell'usabilità che del costo complessivo (che andrebbe inevitabilmente a crescere con l'acquisto di uno o più controller).

ema
18th October 2017, 19:58
ecco, finalmente dopo aver sistemato il pc e trovato il giorno giusto siamo riusciti a provare il pc mixer in saletta...
risultato migliore di ogni aspettativa!
eravamo in 3, basso, chitarra, tastiera + voce.
ognuno con le sue cuffiette.
nessun ritardo percepito o suono sporco, ognuno aveva i suoi volumi come preferiva.
unica cosa che non avevo considerato era l uso delle basi...avendo provato solo a casa le facevo partire da vlc e l unica uscita che usavo era la mia sola...in più persona invece?!
non ho trovato altro modo che usare l uscita spdif come principale di win e in reaper creare una traccia input con spdif collegata all uscita (abbastanza taccone, però così è comodo :D).
vediamo ora quando riusciremo a provare ancora magari anche con un batterista!

Novalium
19th October 2017, 12:38
Carica la base dentro un progetto di Reaper e assegna la traccia come meglio ti aggrada

Barbetta57
19th October 2017, 14:06
La latenza sulla singola scheda audio non varia in base a quanti canali sono collegati.

in realtà sì, se si adopera l'effettistica del programma. ogni effetto/volume/pan e soprattutto effetti in insert terze parti ha una sua latenza propria, che il programma deve allineare. l'allineamento avviene verso l'alto

SaMe
19th October 2017, 14:31
in realtà sì, se si adopera l'effettistica del programma. ogni effetto/volume/pan e soprattutto effetti in insert terze parti ha una sua latenza propria, che il programma deve allineare. l'allineamento avviene verso l'alto

Verissimo quello che dici essendo sistemi causali non posso anticipare ma solo ritardare.
Però permettimi un'osservazione, io numero di canali ed il numero di effetti per canale non sono proprio la stessa cosa eh...
O hai due schede da 4 canali o una da 8 canali la latenza non cambia per colpa della quantità di canali

Barbetta57
19th October 2017, 22:44
cambia in quanto aumenta il numero di plugins che adoperi. se hai una scheda ad 8 ingressi e registri una traccia o 8 non cambia nulla, se carichi una traccia o 8 di plugins cambia eccome.

SaMe
19th October 2017, 23:04
cambia in quanto aumenta il numero di plugins che adoperi. se hai una scheda ad 8 ingressi e registri una traccia o 8 non cambia nulla, se carichi una traccia o 8 di plugins cambia eccome.

Ancora una volta NO
Mi stai dicendo che se ho 8 tracce suddivise su due schede audio da 4 canali o se ho 8 tracce su un'unica interfaccia da 8 canali cambiano le latenze in gioco?

A meno di DSP dedicato il calcolo lo fa sempre la CPU alla quale non interessa da quale interfaccia provenga la traccia. Perché questo é l'argomento, due schede abbassano la latenza?

Barbetta57
20th October 2017, 04:27
La latenza sulla singola scheda audio non varia in base a quanti canali sono collegati.

questo è quello che ho quotato. mi sono anche riletto il thread e non vedo scritto né affermato (però l'errore è in agguato) che due schede abbiano latenza diversa, ma che più canali abbiano latenza diversa. ed è esattamente quello che può succedere. un canale o 24 nudo e crudo non cambia nulla, un canale o 24 carichi di plugins cambia.