PDA

Visualizza Versione Completa : Mic da misura: sono davvero tutti uguali?



PAPEdROGA
16th September 2013, 11:33
E' piuttosto semplice imbattersi in rete in discussioni che vertono sulla presunta somiglianza dei vari modelli di microfoni da misura. Se cerchiamo in giro discussioni a riguardo, troveremo 9 post su 10 che sostengono l' assoluta inutilità nell' utilizzare microfoni da misura "costosi", a vantaggio dei più cheap che, stando "al mito", offrirebbero prestazioni pressoché identiche.

Per capire quanto questo sia vero (e quanto siano reali le analisi che "ogni giorno" facciamo con il nostro amato ECM), ieri sera abbiamo realizzato un confronto tra due mic:
Behringer ECM8000 (http://www.sweetwater.com/store/detail/ECM8000) ed Earthworks M30 (http://www.sweetwater.com/store/detail/M30)

Risultato?
Giudicate voi ;)

ECM8000

http://www.italiarec.com/forum/attachment.php?attachmentid=266&d=1379327346


M30

http://www.italiarec.com/forum/attachment.php?attachmentid=267&d=1379327384

cavaliereinesistente
16th September 2013, 12:25
Che impulso evete usato?

Mikeopen
16th September 2013, 12:31
L'anno scorso avevo già riscontrato dati differenti usando uno sweep 20hz/20khz tra un klarkteknik ed un ecm. Stesso punto stesso sweep stessi monitor differenti valori.
Ho letto qualcosa sul servizio di calibrazione degli ecm ma non so' effettivamente quanto cambino le cose.


Inviato dal mio iPhone con tapatalk preso aggratis :)

Barbapapà
16th September 2013, 12:42
... naturalmente per applicazioni scientifiche la differenza sussiste, ma anche i più costosi strumenti di misura vengono calibrati.
Nel reale utilizzo medio di un meringher da 50 euro credo che le informazioni, con un minimo di approfondimento, siano sufficienti allo scopo.

PAPEdROGA
16th September 2013, 12:43
Che impulso evete usato?

Sweep di 12 secondi, 20Hz - 20kHz

Riguardo la calibrazione del mic...
senza dubbio è utile e può migliorare la rappresentazione della risposta in frequenza. Ma temo possa fare poco sulla rappresentazione di decay e tempo di riverberazione su tutto lo spettro... che sono parametri imho più importanti della semplice risposta in frequenza.

In questo caso, dall' analisi del waterfall, si vede come l' ECM non riesca a leggere valori inferiori a -40dB... non permettendo quindi di leggere l' RT60.

...ma soprattutto si vede che ho lo studio ancora smontato... guarda che montagne russe :D

cavaliereinesistente
16th September 2013, 12:54
Volendosi però limitare ad un'analisi preliminare della risposta usando il pink noise costante (funzione per cui l'ecm è principalmente pensato, e che può soddisfare le esigenze di base dei più), dai waterfall che hai postato non vedo grandi criticità... O mi sfugge qualcosa?


Sent from my iPhone using Tapatalk

cavaliereinesistente
16th September 2013, 12:56
..ma soprattutto si vede che ho lo studio ancora smontato... guarda che montagne russe :D

Direi che a Gardaland sono dei dilettanti... ;)




Sent from my iPhone using Tapatalk

Hank
16th September 2013, 12:57
Pape grazie per il test.Ti va di postare il file REW della prova?

PAPEdROGA
16th September 2013, 15:05
dai waterfall che hai postato non vedo grandi criticità... O mi sfugge qualcosa?

Il waterfall del Behringer mostra la presenza di un rumore di fondo molto alto (siamo sui -40dBFS all' incirca) che non permette di stabilire il decay alle varie frequenze. Questa la prima criticità.
Per compensare sono costretto a tirare molto su le Tannoy che attualmente sono a 3,20m e non reggono troppa pressione sulle basse, generando una discreta distorsione che, di fatto, falserebbe le analisi.

La seconda criticità è la differenza nella risposta in frequenza, specialmente sugli estremi di banda.

In ogni caso concordo con chi sostiene che l' ECM possa essere utilizzato tranquillamente e con profitto. Il thread voleva solo confrontare molto alla buona due mic da misura differenti, per capire al volo se ci sia o meno un grado di differenza e di che entità. Tutto qui :)

@ Hank:
puoi scaricare il file REW da qui (http://www.giampieroulacco.com/Temp/ItaliaRec/Varie/ProvaMic.mdat)

Hank
16th September 2013, 15:10
Grazie,a casa poi lo apro.Poi ti dico riguardo alla calibrazione dell'ECM,ora sono a lavoro.Il tuo non è calibrato,vero?

cavaliereinesistente
16th September 2013, 15:24
Il waterfall del Behringer mostra la presenza di un rumore di fondo molto alto (siamo sui -40dBFS all' incirca) che non permette di stabilire il decay alle varie frequenze. Questa la prima criticità.
Per compensare sono costretto a tirare molto su le Tannoy che attualmente sono a 3,20m e non reggono troppa pressione sulle basse, generando una discreta distorsione che, di fatto, falserebbe le analisi.

La seconda criticità è la differenza nella risposta in frequenza, specialmente sugli estremi di banda.

In ogni caso concordo con chi sostiene che l' ECM possa essere utilizzato tranquillamente e con profitto. Il thread voleva solo confrontare molto alla buona due mic da misura differenti, per capire al volo se ci sia o meno un grado di differenza e di che entità. Tutto qui :)


...quotami per intero, però, altrimenti non vale... ;)
Ho scritto che non vedo grosse criticità a patto di non voler valutare i decay, ma solo la risposta stazionaria con rumore rosa. Quindi siamo sostanzialmente d'accordo.:birra:
Hai fatto, per quanto tu lo definisca "alla buona", un lavoro egregio (per la serie "quello che il costruttore non ti dirà mai..."), da cui risulta evidente in quali task una soluzione "cheap" come l'ECM possa fare onestamente il suo lavoro di sgrossatura, ed in quali assolutamente no.
Grazie!
:)

cavaliereinesistente
16th September 2013, 15:26
P.S. a me il link al REW non funge... :confused:

Mr. Red
16th September 2013, 15:28
Fondamentalmente nessuno di noi credo punti ad avere uno studio con una risposta allo stato dell'arte da studio di mastering.... :asd
Però la consapevolezza è sempre un'ottima cosa.

PAPEdROGA
16th September 2013, 15:30
P.S. a me il link al REW non funge... :confused:

Forse per via dell' esternsione particolare. Potresti provare con "salva con nome"... dovrebbe andare.

PAPEdROGA
16th September 2013, 15:31
Forse per via dell' esternsione particolare. Potresti provare con "salva con nome"... dovrebbe andare.


Edit: @MrRed: io... sì :)
O per lo meno ci provo, anche se sono consapevole del fatto che per raggiungere certi risultati gli investimenti sono ben differenti, purtroppo.

Mr. Red
16th September 2013, 15:41
A chi lo dici, anche a me piacerebbe ma purtroppo non ho uno spazio da poter adibire e soprattutto ristrutturare ad hoc.
Per cui più di quello che ho potuto fare nella mia stanza non saprei proprio cosa fare e comunque chiunque venga da me resta a bocca aperta per l'acustica.
La vera tragedia, per me, è che a casa mia una stanza in più non ce l'ho e il mio homestudio è da anni diventato un casadimammàstudio.... :asd

cavaliereinesistente
16th September 2013, 15:48
Forse per via dell' esternsione particolare. Potresti provare con "salva con nome"... dovrebbe andare.

...mi salva un .mdat, che se apro con TextEdit è l'html sorgente di una pagina Error 404... :acc:

PAPEdROGA
16th September 2013, 15:53
Quel .mdat è il file di REW. Aprendolo con REW dovrebbe andare.

@MrRed: non fare la mia stessa pazzia, non riaprire mai lo studio. Contavo di fare tutto in 2 o 3 giorni... ed invece sono alle prese con le modifica da oltre 20 giorni ormai. Sarà la mia tela di Penelope :)
Ps: tu la correzione finale l' avevi fatta seguendo l' idea di Quinto di utilizzare dei tubi accordati, se non ricordo male. Quanti ne hai realizzati? Come ti trovi con quel sistema?

Edit: Riproviamo... qui (http://www.giampieroulacco.com/Temp/ItaliaRec/Varie/ProveMic.zip)

cavaliereinesistente
16th September 2013, 15:59
E no che non va in REW... Altrimenti non mi veniva lo sghiribizzo di vedere con TextEdit cosa c'era dentro ;)
Comunque lo zippone ha risolto, grazie!

PAPEdROGA
16th September 2013, 16:13
Grazie a te :)

Mr. Red
16th September 2013, 16:19
Quel .mdat è il file di REW. Aprendolo con REW dovrebbe andare.

@MrRed: non fare la mia stessa pazzia, non riaprire mai lo studio. Contavo di fare tutto in 2 o 3 giorni... ed invece sono alle prese con le modifica da oltre 20 giorni ormai. Sarà la mia tela di Penelope :)
Ps: tu la correzione finale l' avevi fatta seguendo l' idea di Quinto di utilizzare dei tubi accordati, se non ricordo male. Quanti ne hai realizzati? Come ti trovi con quel sistema?

Edit: Riproviamo... qui (http://www.giampieroulacco.com/Temp/ItaliaRec/Varie/ProveMic.zip)
Io ho inizialmente fatto tutta una serie di trappoloni broadband con intercapedini giganti dietro (tipo le cloud per tutto il soffitto con un metro e mezzo di spazio dietro :asd).
Poi ho messo, su ottimo suggerimento se non teleguidato da Quinti, i tuboni di helmotz accordati sui punti dove ancora c'erano controfasi (in tutto tre tuboni) infilati dietro le corner trap.
La seconda terna di tuboni non ho mai trovato il tempo di costruirla e ovviamente tutta la documentazione del lavoro sta nel database di hsi.... :(

PAPEdROGA
16th September 2013, 16:32
Ottimo, grazie.
Hai per caso fatto analisi del tempo di riverberazione delle basse prima e dopo i tuboni? Se sì, come si comportano in questo senso?

Te lo chiedo perché avevo progettato 6 grosse trappole in legno, a pannello forato, da inserire nel front wall, ma dopo averne realizzate due e testate ho visto che non portavano i vantaggi sperati sull' RT60. Volevo giusto capire se è dipeso da un mio errore o altro.

Mr. Red
16th September 2013, 16:38
I tempi di riverberazione li avevo già ammazzati tapezzando la stanza di lana di roccia per ogni dove.
I tuboni più che altro hanno lavorato sulla risposta in frequenza, o almeno così ricordo.... :(

Barbapapà
16th September 2013, 17:40
@Pape,
Giam, se il plot che hai postato è la tua regia non è che sei troppo dry? Vedo che sei a meno di 110ms sul grafico in gamma media

PAPEdROGA
16th September 2013, 17:50
Sto ancora correggendo, provando una serie di soluzioni differenti, ed attualmente c'è solo assorbimento.
Completato l'assorbimento aggiungerò i diffusori.
Attualmente sono ancora molto lontano dal risultato. Ma è normale, c'è ancora un bel po' da fare.

Gibert5
16th September 2013, 17:52
La seconda criticità è la differenza nella risposta in frequenza, specialmente sugli estremi di banda.


su questo, ti posso garantire che la calibrazione risolve la questione...
ho avuto un ecm8000 usato con la calibrazione generica che si trova in rete, e di recente ho preso un ecm calibrato da una ditta tedesca (se ben ricordo)...

principalmente la differenza risiede proprio in gamma alta, dove parle che l'ecm sia un pò più soggetto a variazioni evidenti...

cavaliereinesistente
16th September 2013, 18:26
su questo, ti posso garantire che la calibrazione risolve la questione...
ho avuto un ecm8000 usato con la calibrazione generica che si trova in rete, e di recente ho preso un ecm calibrato da una ditta tedesca (se ben ricordo)...

principalmente la differenza risiede proprio in gamma alta, dove parle che l'ecm sia un pò più soggetto a variazioni evidenti...

Con cosa lo preamplifichi?


Sent from my iPhone using Tapatalk

Gibert5
16th September 2013, 20:27
con un pre economico da misura:
http://www.acoustics.isemcon.com/shop.htm

la ditta è la stessa che vende i mic con il file di calibrazione relativo.

PAPEdROGA
16th September 2013, 20:49
Interessante :)
Ti è capitato di fare comparazioni con altri pre?

Gibert5
16th September 2013, 21:14
mi è capitato di provare con un altro pre, ma non di fare una comparativa seria.
ricordo che i dati erano simili, ma non avendo approfondito...


tra non molto comunque, devo fare altre misure (appena finisco altre 2 trappole) e magari faccio una prova con il 512c.
ne parlavamo su HSI di fare prove con pre "colorati" giusto per vedere che differenze ci sono...

se non hai fretta, indicativamente tra 1/2 settimane, posso linkare qualche misura.

znal_lanz
16th September 2013, 21:24
I due grafici sono interessanti! Grazie Pape!

Volevo mettere in evidenza una cosa: l'earthworks M30 ha un'impedenza di uscita di 100 ohm, l'ECM8000 di 600 ohm. Un rapporto di 1/6 sullo stesso pre non è nulla di apocalittico, però un margine di una decina di dB sul noise floor a favore del behringer potrebbe essere guadagnabile, sempre in funzione del tipo di pre e del suo valore di impedenza di ingresso.

Che pre hai utilizzato tu, Pape?

Bella cosa questa!!! :)

Mr. Red
16th September 2013, 21:31
Una mia amica fa le perizie foniche.....
Se paga 500 euro solo per la calibrazione del microfono del suo fonometro qualche motivo ci sarà pure.... :asd

Gibert5
16th September 2013, 21:40
beh in questo settore, direi che non c'è bisogno di tutta questa precisione...
è un pò come l'uso di un fonometro da 30€ che sgarra di ±0.5dB e di uno da 300€ che sgarra di 0,00x

Mr. Red
16th September 2013, 21:44
Ma infatti questo volevo dire......
Tranne per i pochi che hanno lo studio pro pro, noi comuni mortali abbiamo stanze storte che hanno ben altri problemi che quelli che si potrebbero rilevare con una misurazione accuratissima.....

Gibert5
16th September 2013, 21:54
si si..
ma io penso pure che gli ing. che lavorano nel settore, non arrivano a tanta precisione....

certo, magari non si presentano con un ecm8000...anche se magari hanno un mic con la stessa capsula :)

PAPEdROGA
16th September 2013, 22:02
Oddio, non direi.
Chi lavora come progettista ha generalmente sistemi mooolto costosi. Si parla di sistemi di misura da quattro zeri.

Cracker
16th September 2013, 22:04
Nell'azienda dove lavoro stiamo per acquistare un paio di questi (http://www.larsondavis.com/SoundExpertLxTSoundLevelMeter.aspx), e costicchiano qualche migliaio di euro cadauno... ma dubito che nella mia cameretta la differenza col fonometro dell'iPhone sia apprezzabile ;)

Gibert5
16th September 2013, 22:11
il link a me non funge....admin!!

@ pape
come non detto.....:fagiano:

Cracker
16th September 2013, 22:22
il link a me non funge....admin!!

Try now :acc:

Mr. Red
16th September 2013, 22:22
I fonometri da perizia devono essere iperprecisi: se fai una perizia su una discoteca o una fabbrica, anche una frazioncina di db di imprecisione ti potrebbe far bloccare un'attività che fattura abbastanza da chiamare un signor avvocato e farti pagare cara e amara la perizia sbagliata..... :asd

cavaliereinesistente
17th September 2013, 08:08
Vi dirò, avendo fatto perizie come CTP sia in ambito audio che sulle vibrazioni (dove sempre di dB si parla, cambi trasduttori ma utilizzi lo stesso strumento), che le perizie vengono più facilmente invalidate per vizi di forma che non nel merito... Dimentichi di indicare la temperatura atmosferica e ti pinzano. Usi uno strumento con un'incertezza del 10%, purché certificata, e va tutto bene. La calibrazione/certificazione di uno strumento presso un centro accreditato costa molto perché paghi la certificazione della riferibilità della catena metrologica ai campioni primari (che costano un occhio, e quindi vanno ammortizzati), ma non è fatta con più cura di quanto possiamo fare noi a casa, ovviamente con i mezzi e le competenze giuste.


Sent from my iPhone using Tapatalk

cavaliereinesistente
17th September 2013, 10:08
mi è capitato di provare con un altro pre, ma non di fare una comparativa seria.
ricordo che i dati erano simili, ma non avendo approfondito...


tra non molto comunque, devo fare altre misure (appena finisco altre 2 trappole) e magari faccio una prova con il 512c.
ne parlavamo su HSI di fare prove con pre "colorati" giusto per vedere che differenze ci sono...


Mi viene in mente una prova empirica ma credo efficace per valutare il grado di linearità del preamp... Il REW ha una procedura di calibrazione dell'interfaccia audio da effettuarsi mettendo in loop un IN ed un Out della stessa... Ripetendo la procedura inserendo in serie il preamp, sovrapponendo algebricamente i dati di calibrazione presi dai due file .cal, e poi normalizzandoli, dovremmo ottenere la tabella di calibrazione relativamente pulita del solo preamp




Sent from my iPhone using Tapatalk

znal_lanz
17th September 2013, 10:58
Concordo con quanto detto dal cavaliereinesistente.

Nei grafici riportati da Pape si vede che il comportamento, specie nella zona delle basse frequenze, è pressoché analogo e le informazioni sul comportamento modale della stanza sono presenti.

Il problema è effettivamente un noise floor molto alto, ed a me non pare che con il mio ECM fosse così (ma non ricordo bene). Questo marcato rumore di fondo effettivamente non permette di calcolare correttamente un parametro come RT60, ma anche l'ETC oltre i 200 ms (miiiiii se sei "dead" pape!!! ).

La mia domanda non nasce tanto per questioni di non linearità del preamp, penso che per il problema non sia rilevante, per ora, piuttosto per l'accoppiamento ECM con il pre.

Avere così tanto rumore vuol dire che il mic fruscia di brutto!

znal_lanz
17th September 2013, 11:14
Concordo con quanto detto dal cavaliereinesistente.

Nei grafici riportati da Pape si vede che il comportamento, specie nella zona delle basse frequenze, è pressoché analogo e le informazioni sul comportamento modale della stanza sono presenti.

Il problema è effettivamente un noise floor molto alto, ed a me non pare che con il mio fosse così (ma non ricordo bene). Questo marcato rumore di fondo effettivamente non permette di calcolare correttamente un parametro come RT60, ma anche l'ETC oltre i 200 ms (ammazza se se sei "dead", pape !!! :D )

Il mio dubbio non è quindi legato alla linearità o meno del pre, piuttosto ad un accoppiamento mic pre non ottimizzato dal punto di vista della "rumorosità". Un rumore di fondo più basso di 40 dB rispetto all'uscita casse, è un bel fruscio!!!

edit: sono riuscito a postare due versioni diverse dello stesso messaggio.... mi sa di avere fatto un po' di casino con finestre multiple Irec aperte... chiedo venia...

PAPEdROGA
17th September 2013, 11:39
Se qualcuno fosse tanto gentile da spiegarmi come calibrare il Behr, nel pomeriggio prova a rifare un veloce confronto M30-Behr, con B calibrato e cercando di ottimizzare l' S/N

cavaliereinesistente
17th September 2013, 11:52
Se qualcuno fosse tanto gentile da spiegarmi come calibrare il Behr, nel pomeriggio prova a rifare un veloce confronto M30-Behr, con B calibrato e cercando di ottimizzare l' S/N

Quello è un po'più complicato, senza riferimenti primari... Potresti però cercare in rete, è possibile che si trovino dei .cal che tengano conto delle eventuali non linearità note e ripetitive, così come esistono ad esempio per i fonometri economici più diffusi


Sent from my iPhone using Tapatalk

PAPEdROGA
17th September 2013, 11:57
In rete dovrebbero esserci dei file di calibrazione per l' ECM, da inserire in REW... se non ricordo male.
Ma... mi manca.

Hank
17th September 2013, 12:24
Trovi qua quello generico http://www.hometheatershack.com/forums/downloads-area/19-downloads-page.html

Ma devi essere registrato.
Conta che è un file generico,una media tra le risposte dei vari ECM testati.Come vedi dalla pagina,c'è un immagine che fa vedere come siano tutti simili fino a 1Kz per poi variare da mic a mic.
Questo significa che è meglio che senza ma non è ancora il file ad hoc per il tuo.

Il file cal alla fine è fondamentalmente un file di testo,quindi editabile,con valori di correzione a frequenze fisse.Quindi potresti farlo da te,ti serve però ovviamente un mic calibrato come reference.
Io ho usato quello di Gibert,da quello son riuscito a calibrare il mio.
Niente di difficile,in un paio d'ore si fa.Testato,ovviamente.

PAPEdROGA
17th September 2013, 14:58
Tnx

Mikeopen
17th September 2013, 15:03
Quindi, in teoria se Gilbert condividesse il suo file Cal si potrebbe usare quello come riferimento ?


Inviato dal mio iPhone con tapatalk preso aggratis :)

PAPEdROGA
17th September 2013, 15:07
No, immagino che ogni mic vada calibrato "in solo".
Il buono dell' M30 che ho qui è che è calibrato, quindi potrei usare la sua risposta per creare una calibrazione ad hoc del mio EMC. Ma se non hai un punto fisso, un riferimento certo, la calibrazione esatta rimane impossibile... credo.

Hank
17th September 2013, 15:08
Quindi, in teoria se Gilbert condividesse il suo file Cal si potrebbe usare quello come riferimento ?


No,ti servirebbe anche il mic fisicamente,stasera mi spiego meglio.

Mr. Red
17th September 2013, 15:08
EH sì, ci vorrebbe il file di calibrazione E il microfono de gobbo.
Il problema è che Hano ne è molto geloso e devi sempre vedere se è disposto a prestartelo.... :asd

Mikeopen
17th September 2013, 15:09
Madò, sto facendo casini con la mia comprensione leeenta :D


Inviato dal mio iPhone con tapatalk preso aggratis :)

Gibert5
17th September 2013, 17:48
lo do a tutti...

bel thread comunque...sono orgoglione di voi!!

Hank
17th September 2013, 20:04
Allora,eccomi qua.
Pape,facendo l'overlay dei tuoi due mic (ecm e M30),le risposte sono quasi uguali,se non per la diversa risposta dai 3-4K in su.
Secondo me con la calibrazione dell'ECM dovresti risolvere,sembra la tipica "alterazione" che ho riscontrato nel mio e in quello del Gobbo senza file cal personalizzato.
275


Qua la comparazione del mio ECM,in tre situazioni:
1 ) Senza file CAL
2 ) Con file cal generico
3 ) Con file CAL calibrato ottenuto tramite la comparazione con quello del Gobbo.
276

E infine,la capacità dell'ECM(mio) di rilevare i 60Db richiesti per la misurazione dell'RT60
277

A sto punto,io proverei a rifare la misura con l'ECM,oppure ha qualche problema.

Hank
17th September 2013, 20:07
Il buono dell' M30 che ho qui è che è calibrato, quindi potrei usare la sua risposta per creare una calibrazione ad hoc del mio EMC.

Si,io ho fatto più o meno così per calibrare il mio.Ma dell'M30,hai un file di calibrazione?

Hank
17th September 2013, 20:15
Quindi, in teoria se Gilbert condividesse il suo file Cal si potrebbe usare quello come riferimento ?


Inviato dal mio iPhone con tapatalk preso aggratis :)


Come dicevo,ti serve un altro mic calibrato in mano,per ricavare il mio file CAL,ho fatto più o meno così:

1 ) Misure con mic gobbo (5)
2 ) Misure col mio (5)

3 ) Average delle misure per ogni mic,in modo da ottenere più precisione.Ovviamente tutte le misure le ho fatte con entrambi i mic esattamente nella stessa posizione e puntamento.

4 ) Applicato file CAL(personalizzato) alle misure mic Gobbo.Quindi risposta reale e misura di riferimento
5 ) Confrontato risposta del mio mic (con CAL generico) con risposta mic Gobbo(Calibrato)
6 ) Aperto il file Cal generico,con editor di testo qualsiasi.
7 ) Confrontando le due risposte alle frequenze imposte dal file CAL,guardando la schermata di REW mooolto zoomata,ho misurato la differenza SPL alla data frequenza,dopodichè ho modificato manualmente il file CAL alla riga di quella freq.
8 ) Vedi punto 7 per ogni freq del file CAL.
9 ) Salvato il file CAL ottenuto come MIO CAL.

Più difficile da spiegare che da fare,potrebbe riuscirci anche un primate senza pollice opponibile come Gibert, volendo.

Oddio....forse Gibert no.Ma vabbè...:asd

Gibert5
17th September 2013, 20:49
guardando alcune misurazioni, effettivamente anche il mio setup non ha un noisefloor così alto....

non è che hai fatto come Hank, che non riesce a distinguere RCA con XLR, maschi con femmine??? :fagiano:

Novalium
2nd March 2016, 00:25
Il buon Ethan Winer ha fatto la prova con un bel po' di microfoni e il nostro vecchio e caro ECM8000 non ne esce per niente male, anzi, molto molto vicino a microfoni da migliaia di euro :D

http://realtraps.com/art_microphones.htm

PAPEdROGA
2nd March 2016, 00:44
Si parla solo di RTA?
Occhio che il thread verteva principalmente sulla differenza nel decay/waterfall

Hank
2nd March 2016, 09:35
Il thread verteva sul fatto che l'ecm non leggesse decay oltre a un tot db.
Nei miei ultimi post avevo dimostrato che questo non era vero.

L'ecm 'legge' tranquillamente oltre i 60db di decay.

Poi sicuramente tra mic e mic ci sono differenze,ci mancherebbe.Ma chiediamoci di che ordine di grandezze parliamo e se questo possa influire su una corretta considerazione e identificazione dei problemi di una stanza.
E,come al solito,tutto da dimostrare.
Senza dimenticare che se non si fanno prove con il giusto file di calibrazione personalizzato per ogni mic la misura è viziata in partenza(e qua cmq parlo solo di risp in frequenza).

Un po' come quando leggo che roomeq non è un software professionale e che non è affidabile perchè i "pro" e le virgolette sono volute,usano altro.




Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk

PAPEdROGA
2nd March 2016, 10:08
Se non ricordo male anche nel tuo waterfall la lettura sembrava "compromessa" negli ultimi 10/20dB. Sbaglio?

In ogni caso, sono d'accordo su tutto ciò che dici.
Il mio intento (e parliamo di tre anni fa) era riportare una differenza che avevo notato nel mio setup. Non volevo certo dire che l' ECM non sia un mic da misura valido.

Ad ogni modo...
Brandt (che credo non abbia bisogno di presentazioni) sponsorizza questo microfono cheap USB, con suo pre e convertitore integrato, che viene venduto già calibrato.
Sarebbe interessante testarlo.

https://www.minidsp.com/products/acoustic-measurement/umik-1

Gibert5
2nd March 2016, 22:23
I grafici ci sono ancora tutti e due...
l'ecm ha indubbiamente un noise floor maggiore rispetto all'M30; tuttavia, in gran parte dello spettro, non ha problemi a rilevare decay sino a circa 60dB, purchè il sistema sia settato correttamente.

In ogni caso, è un non problema per il nostro scopo...
Se è vero che in un ambiente non trattato, la regolazione del gain è più delicata, perchè ci saranno scarti di ±20dB, una volta che si è fatto il grosso del lavoro, il controllo delle risonanze permetterà di migliorare l'SNR, aumentando l'spl del segnale di test (ovviamente senza toccare il gain del pre), non correndo il rischio di andare in over.


Quoto il discorso su REW e sui mic e pre economici da misura; sono sistemi perfetti per rilevamenti acustici di questo tipo...Trovo oltrettutto inutile, usare sistemi più professionali, quando ciò che leggi sul software free di turno, è quello che senti anche ad orecchio.
I file postati da Pape, ne sono la prova...la risposta in frequenza è praticamente quella e laddove l'ecm è magari meno preciso e lineare, il file di calibrazione riferito al seriale, permette di bypassare il problema.

Hank
6th March 2016, 12:19
Se non ricordo male anche nel tuo waterfall la lettura sembrava "compromessa" negli ultimi 10/20dB. Sbaglio?

No quello che vedevi,è solo il "noise floor" della stanza.
Tieni presente che in una stanza con anche solo una ventola stock del pc è un attimo arrivare a 33/35 db di rumore di fondo.Se poi hai anche altre ventole,che so finali,testate,outboard vario....arrivi senza problemi a che so 40db.
Ora,se tu fai una misura a 75db o anche ai famosi/famigerati 83dbspl,è normale che ti trovi con un "margine operativo" di 35 o al max 45db.Dopodichè nella misurazione cominci a vedere quello che è poi il semplice rumore di fondo della stanza.
Uno dei motivi per cui parlare di RT60 in una regia ha poco senso.Perchè nessun pazzo credo che si metterebbe a mixare 8-10 ore al giorno alla media di 100db spl al punto di ascolto :)

Tant'è che negli standard che definiscono la "correttezza" di una CR c'è anche il noise floor della stanza.Se non ricordo male si gira attorno ai 20db.Ma non è poi facile per tutti.Basta una ventolina....e ce l'hai nel deretano.

Ora,se sei solo su pc,se hai la possibilità di mettere il case in un'altra stanza (come mi sembra di ricordare nel tuo caso) sei messo ottimamente.
Qua da me,per esempio,il noise floor è 32/34 db al punto di ascolto.Non ho possibilità di mettere il case nell'altra stanza.Vedrò di cambiare ventola,dissipatore ecc...per abbattere qualcosa,ma sarà sempre un palliativo.

Per farsi un'idea,30db sono cmq un valore molto basso,considerato ottimale per dormire o giù di li.Per chi legesse e ste cose non le sapesse.


Brandt (che credo non abbia bisogno di presentazioni) sponsorizza questo microfono cheap USB, con suo pre e convertitore integrato, che viene venduto già calibrato.
Sarebbe interessante testarlo.

https://www.minidsp.com/products/aco...urement/umik-1

Si,sicuramente interessante :)

Cracker
6th March 2016, 12:28
Ad ogni modo...
Brandt (che credo non abbia bisogno di presentazioni) sponsorizza questo microfono cheap USB, con suo pre e convertitore integrato, che viene venduto già calibrato.
Sarebbe interessante testarlo.

https://www.minidsp.com/products/aco...urement/umik-1

Davvero caruccio, in effetti.
Al solito col cambio ci rimettiamo, passando da 75 USD a 90 EUR, prezzo del distributore.
Link (http://www.homecinemasolution.it/mini-dsp/#Microfoni per misurazioni)

Però sarebbe certamente interessante testarlo.

Hank
6th March 2016, 14:49
Qualcuno lo compri e me lo spedisca,così faccio il raffronto con l'ecm :D

Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk

PAPEdROGA
6th March 2016, 15:43
No quello che vedevi,è solo il "noise floor" della stanza.

Ah, scusa, non l' avevo considerato.


Qua da me,per esempio,il noise floor è 32/34 db al punto di ascolto.

Mi sembra un valore anche piuttosto basso, ma onestamente è un parametro a cui non ho mai prestato particolarmente attenzione.
Come lo hai misurato?
Taratura? A o C?

Qui da me leggo 31.5 weight C e 27.8 (che però mi pare di capire sia il limite inferiore del fonometro, quindi non ho idea se sia poi più giù) weight A ed è un ambiente insonorizzato e all' interno c'è davvero il silenzio assoluto.
Ma ci sta anche che il fonometro, ormai "vecchio", sia completamente starato.


se hai la possibilità di mettere il case in un'altra stanza (come mi sembra di ricordare nel tuo caso)

Sì, esatto, il case è all' esterno della regia. Come ho all' esterno tutto ciò che può fare rumore.

Quindi, nel mio caso, viste le differenze nelle analisi, non mi rimane che pensare che il mio ECM abbia un rumore di fondo più alto dello standard degli ECM.
Del resto non è improbabile... l' avrò comprato nel 2005 e da allora non credo di averlo mai rimesso dentro la confezione :D

A breve ordino l' UMIK per qualche confronto :)

Hank
6th March 2016, 17:47
Taratura? A o C?

Sorry,non ho specificato.

Sto misurando adesso,ho 31/32 con A e 38/40 con C.
Case del PC a circa 80cm dal punto di ascolto.

Se lo scarto è uguale,tu potresti essere a tiro dei 22/24,il chè è davvero silenzioso come infatti percepisci.

Di solito comunque uso A per i riferimenti.


A breve ordino l' UMIK per qualche confronto

Ottimo! :)