PDA

Visualizza Versione Completa : New fender Dimension Bass



Mikeopen
18th September 2013, 19:41
Manco il tempo di trovare la pace con il terzo P bass che la fender se ne esce con questa nuova relase.
Gas... Ma non ho soldi quindi mi posso sedare con il video:acc:
https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=OxkXfSD-CvE#t=91

Crimson
19th September 2013, 17:12
Hanno ripreso lo stile G&L del doppio hb in posizione jazz+un sacco di elettronica...?

FreezeFrame
19th September 2013, 22:07
Mah... La Fender che "copia" il suo creatore... Operazione di dubbio gusto. Se proprio uno dovesse, meglio Stingray o G&L.
Si sa, nessun basso Fender oltre a Precision o Jazz, ha mai raggiunto quei livelli, non sono io che lo dico, basta guardarsi un po' attorno.
Altrimenti , per un Fender veramente al top (ma ne siamo poi cosí sicuri?) vai di Custom Shop!:D

Mikeopen
20th September 2013, 02:14
Ma il dimension non suona ne come un G&L ne come uno Stingray. E se è per questo i nuovi Bassi di Ernie Ball hanno pure incrementato l'elettronica.
http://www.music-man.com/instruments/basses/reflex-bass.html
Ma il nocciolo della questione è un altro. Ne G.L ne MM hanno tra i loro suoni qualcosa che ricordi anche vagamente un Jb o un Pbass. Questi dimension partono con un suono molto vicino ai modelli prima menzionati e volendo possono offrire un suono che si avvicina agli altri parenti attivi.




Inviato dal mio iPhone con tapatalk preso aggratis :)

19Hz
20th September 2013, 09:33
Ho un deja-vù....se non sbaglio il Fender Dimension Bass fu proposto in catalogo già qualche anno fa, in configurazione P-J e J-J ma con elettronica attiva, ma le vendite furono disastrose (3000€ e passa di prezzo di listino, due volte n regolare StingRay ed infinitamente di più di un G&L) e quindi lo rimossero dal catalogo.
Ora, sempre che non abbia fatto confusione tra modelli, pare che ci stiano riprovando, solo che si mettono ad imitare i "fratellastri" G&L.

La cosa mi mette addosso un pò di tristezza....

Mikeopen
20th September 2013, 09:44
Ma un G&L io ce l'ho avuto. Per parecchi anni. Avevo un L2000 americano ed ero convinto che fosse una bomba di basso. In effetti aveva tanti suoni...così tanti che non ce n'era uno che andasse bene :)
Invece lo stingray ne ha uno, ma anche quello alla fine mi stanca dopo pochissimo.
Ora, il tipo di ispirazione è tangibile anche ai ciechi ma il succo del discorso è se hanno dei suoni "spendibili". Dal video sembra di si, del prezzo non so' nulla ma se dovessero costare 3000 e passa euro (ma anche 2000) sarà un flop.


Inviato dal mio iPhone con tapatalk preso aggratis :)

PAPEdROGA
20th September 2013, 11:23
Ragazzi, scusate, domanda un po' OT:

qualcuno per caso conosce il suono del Telecaster Bass?

Mikeopen
20th September 2013, 11:28
Una via di mezzo tra un precision e un rickenbaker se parliamo del doppio Humbucker. È molto honk ( punta sui 1,5 khz) ma con i due Humbucker aperti riesce ad essere scurissimo ed impastato se suonato finger. Con il plettro risulta parecchio cattivo. Il suono del ponte non mi ha mai convinto da solo. In aggiunta al manico è più convincente.


Inviato dal mio iPhone con tapatalk preso aggratis :)

19Hz
20th September 2013, 13:09
Ma un G&L io ce l'ho avuto. Per parecchi anni. Avevo un L2000 americano ed ero convinto che fosse una bomba di basso. In effetti aveva tanti suoni...così tanti che non ce n'era uno che andasse bene :)
Invece lo stingray ne ha uno, ma anche quello alla fine mi stanca dopo pochissimo.
Ora, il tipo di ispirazione è tangibile anche ai ciechi ma il succo del discorso è se hanno dei suoni "spendibili". Dal video sembra di si, del prezzo non so' nulla ma se dovessero costare 3000 e passa euro (ma anche 2000) sarà un flop.


Beh Mike non puoi dirmi che tra tutti i suoni disponibili sul GieLlone non te ne poteva piacere neanche uno dai, alla fine sono pur sempre variazioni del suono StingRay.
Poi mi sembra strano che anche il timbro originale StingRay npn ti piaccia, visto che a quanto pare ami i Precision che sono i "monosuono" per eccelleza: sicuramente il timbro humbucker/StingRay non fa per te :).

Se vuoi un consiglio, in casi futuri di piccola GAS da StingRay ti consiglio di fare come ho fatto io: beccati un Ibanez ATK serie 3xx o 31x ed avrai un suono fondamentalmente identico, a parte i bassi che devi aggiungere un pò dalla posizione di default....però ha anche il pickup splittabile, in quanto l'ATK ha un triple-coil.
Non so se le attuali serie ATK 2xx siano identiche, però già è cambiata l'elettronica....

Comunque ti assicuro che tra G&L americano e Tribute non vi è alcuna differenza timbrica, inoltre le differenze tra legnami sono davfero minimali, la differenza la fanno le rifiniture.

Secondo me sarà un nuovo flop, dopo il primo.
Di sicuro il costo ruoterà attorno ai 2000€, e non se lo cagherà nessuno ma non perchè a 1500€ o anche meno trovi un StingRay originale (se proprio lo si vuole, visto che sul mercato ci sono ottimi cloni) ed alla metà di quest'ultimo prezzo meglio ancora un bel G&L Tribute quanto per il fatto che gli stessi "fenderisti" generalmente sono davvero poco inclini alle novità ;).

Mikeopen
20th September 2013, 13:34
Non è che non me ne piacesse uno :) la verità è che ai fini pratici, per quello che ci suonavo facevo fatica a farlo entrare nelle song.
Il mio era un'americano del 97 e posso testimoniare che la bontà dello strumento era eccellente. Ma, come dire, di tutti quei suoni a disposizione ne usavo tre ma nessuno dei tre era una variante convincente del Jb /Pb/ Mm :(
Sullo Sting ray per quanto lo si sia usato in contesti Pop/ Rock / Metal e derivati per me rimane un basso a vocazione Funk. Che ci posso fare :) non riesco a non sentirlo in un contesto più adatto del Funk/disco. Sarà che sono cresciuto con gli Chic e Sly & Family Stone :D
Per l'atk ...quanto hai ragione. Appena posso me ne prendo uno vecchio con l'eq attiva ed il triple coil e con meno di 300 euro passa lo spavento. Per 100 euro ho preso un bc rich con double coil di Marzio cream 80 ! Mortale !!


Inviato dal mio iPhone con tapatalk preso aggratis :)

FreezeFrame
21st September 2013, 01:06
[QUOTE=Mikeopen;7562]Ma il dimension non suona ne come un G&L ne come uno Stingray. E se è per questo i nuovi Bassi di Ernie Ball hanno pure incrementato l'elettronica.
http://www.music-man.com/instruments/basses/reflex-bass.html
Ma il nocciolo della questione è un altro. Ne G.L ne MM hanno tra i loro suoni qualcosa che ricordi anche vagamente un Jb o un Pbass. Questi dimension partono con un suono molto vicino ai modelli prima menzionati e volendo possono offrire un suono che si avvicina agli altri parenti attivi.


Ma io non ho mai parlato di "suono":D ...
La maggior parte del mio modo di vedere le cose l'ha già espressa correttamente 19 Hz;
Mi limiteró ad aggiungere solo un paio di cose:
Questo D-bass mi pare una pessima operazione commerciale, la Fender dovrebbe limitarsi a produrre Jazz e Precision e in subordine, se vogliamo, il Tele il Mustang e le serie signatures di detti bassi.
Una copia costosa dell'ATK mi fa un po' ridere,
Il video coi vari bassisti che lo suonano è una gran furbata, fa pensare all'acquirente medio che se magari lo compra, magari riuscirà anche lui a... :asd
Insomma, ognuno è liberissimo di produrre e vendere ció che vuole, come vuole, ma questa qua non mi sembra una gran mossa.
Suona sí, ma come un flop annunciato.

Mr. Red
21st September 2013, 09:05
A napoli li chiamiamo pezzotti..... :asd
Il discorso, imho, è che la fender va avanti da 60 anni con gli stessi modelli; prima o poi qualcosa di innovativo lo potrebbero pure progettare.....

19Hz
21st September 2013, 09:09
Per l'atk ...quanto hai ragione. Appena posso me ne prendo uno vecchio con l'eq attiva ed il triple coil e con meno di 300 euro passa lo spavento.

Le serie attuali 2xx sono diverse nelle mecceniche sottili e nell'elettronica diversa (presuppongo poeggiore?), costano di meno e sono Made in China:
http://www.ibanez.com/spotlight/atk

Mentre le serie 300/310 che uscivano fino al 2011 (io ho avuto sia un 300 prima un 310 ho tuttora) sebbene Made in Indonesia (Cort, of course) sono in tutto e per tutto identiche agli ATK anni'90 Made in Japan e le uniche differenze sono il manico laccato nelle serie Japan contro quello satinato ad olio delle serie Indoensiane (purso StingRay style), mentre il truss rod nei Made in Indonesia èschiaffato esattamente allo stesso posto degli StingRay originali, cioè comodissimo, mentre nei giappo dovevi smontare il tappo sulla paletta come nei classici bassi, scomodo!
Ho suonato anche un giapponese anni'90 non credere, non ho trovato nessuna differenza con i Made in Indonesia, ne di suono, ne di rifiniture ne di elettronica.
I modelli serie 200 sono rimpiccioliti per dimensioni: chiavette piccole e sottili al cofronto delle chiavone dei modelli originali, pick-up quad-coil (niente di speciale, un double humbucker, ma davvero ben poco utilizzabile), elettronica non so nulla.
So solo che le attuali serie 800/1200 sono capolavori e con il pick_up jazz al manico ricordano i modelli serie 400 dei primi anni 2000, ma quel diavolo di double-humbucker non c'entra nulla con l'ATK originale


Per 100 euro ho preso un bc rich con double coil di Marzio cream 80 ! Mortale !!


Cioè, per 100€ puoi giocare ai Sepultura?!
:cool:



Una copia costosa dell'ATK mi fa un po' ridere,
Il video coi vari bassisti che lo suonano è una gran furbata, fa pensare all'acquirente medio che se magari lo compra, magari riuscirà anche lui a... :asd
Insomma, ognuno è liberissimo di produrre e vendere ció che vuole, come vuole, ma questa qua non mi sembra una gran mossa.
Suona sí, ma come un flop annunciato.

Anche a me ha ricordato una copia costosa dell'ATK guarda un pò :asd!
E detto sinceramente, quei bassisti che suonano non è che regalano una gran performance: ieri ho chiuso la pagina del video proprio perchè inorridito dalla performance di uno di questi "professionisti" :).

Mikeopen
21st September 2013, 09:19
Per onore della cronaca :
Dei bassisti che appaiono in video non penso proprio nulla. Ne bene ne male. Cioè non mi fanno ne caldo ne freddo.
Vi posso assicurare che l'unica cosa che ha attirato la mia attenzione è la possibilità di avere il manico di un p bass innestato su un corpo diverso con un look diverso. Ci sono anche dei nuovi colori niente male ( date un'occhiata al silverburst)

Col Bc Rich faccio anche peggio :D
Gioco a fare il Tom Araya di Show no Mercy :D


Inviato dal mio iPhone con tapatalk preso aggratis :)

19Hz
21st September 2013, 12:39
Per onore della cronaca :
Dei bassisti che appaiono in video non penso proprio nulla. Ne bene ne male. Cioè non mi fanno ne caldo ne freddo.

E vorrei ben vedere: sarebbe stato preoccupante se avresti ammesso che il basso ti piaceva perchè spinto dalle inespressive (ed un po "crappy" come dicono gli inglesi) performance di quei quattro sprovveduti :D.


Col Bc Rich faccio anche peggio :D
Gioco a fare il Tom Araya di Show no Mercy :D


BEST QUOTE EVER :asd!

FreezeFrame
21st September 2013, 16:07
@ Sig. Rossi: d'accordissimo, la Fender è una vita che fa le solite cose; sarebbe bello vedere qualcosa di realmente creativo e innovativo, ho paura che peró l'andazzo continuerà ad essere quello di sempre...

@ 19 Hz: qui sfondiamo una porta aperta.
Penso sia ovvio che per noi, i bassisti del video non regalino chissà che performances: lo davo per scontato, difatti io mi riferivo al "bassista medio", terreno di conquista delle case produttrici, è altrettanto pacifico che chi ne sappia un po' di piú, sappia anche trarre le proprie personali conclusioni.