PDA

Visualizza Versione Completa : Pulire i microfoni



bich
27th January 2014, 16:12
Come pulite le capsule dei microfoni? Sopratutto i palmari (sm58) usati da molte persone nelle sale prova....
Gli antipop interni possono essere lavati tranquillamente, mentre le griglie? Come evitare di rovinarle?
Secondo voi uno sterilizzatore ad UV tipo quelli usati dai barbieri potrebbe funzionare per la pulizia quotidiana delle capsule?

serpava
27th January 2014, 17:44
quotidiana? :eek:
fai service? :asd

le griglie puoi lavarle in acqua con detersivo per piatti disinfettante assicurandoti di averle asciugate per bene prima di rimontarle, i microfoni seri hanno le griglie inox o di ottone, le ciofeche le hanno in ferraccio nichelato.

ma non è più semplice utilizzare sempre una cuffietta antipop in spugna che puoi lavare sotto al rubinetto senza tanti problemi? con i karaoke faccio così, quando si rovina cambiarla costa un euro

hhans
27th January 2014, 18:02
Le capsule non le lavo MAI! Lavare le capsule credo che le distrugga definitivamente.
Le griglie tipo sm58 invece le lavo con spazzolino e le metto a bagno con soluzione al colluttorio per un'oretta, poi scrollo e lascio asciugare. Ma le uso praticamente solo io.

Se l'esigenza di pulire i microfoni è così elevata, più che gli ultravioletti prenderei in considerazione un pulitore ad ultrasuoni: molto più efficace per la pulizia anche interna delle griglie. Verifica però che cosa fa alle vernici. Gli UV mantengono solamente l'ambiente asettico, ma non puliscono.

Lattugo
27th January 2014, 18:23
Ricordo che una volta un cantante con un alito tipo fogna di calcutta mi impregnò un filtro antipop.

Ho dovuto buttarlo nel fuoco.

bich
27th January 2014, 19:26
ho una sala prove, quindi l'utilizzo è quotidiano!

serpava
27th January 2014, 20:05
se non vuoi utilizzare le cuffie antipop compra una serie di griglie di ricambio e mentre ne lavi ed asciughi una utilizzi l'altra

Gibert5
27th January 2014, 22:26
tutto in lavatrice a 90°
adesso ho il culture vulture che suona pulito pulito, senza distorsioni armoniche!!!

eumir
27th January 2014, 22:58
se il problema è solo sterilizzare un minimo i microfoni puoi benissimo pulire esternamente la griglia con un panno bagnato e ben strizzato con una soluzione disinfettante (tipo amuchina) diluita in acqua...

pure i filtri antipop di spugna che diceva Serpava sono una buona idea, anzi io ci stamperei sopra pure il logo dello studio così fai una cosa chic e pratica... non dovrebbe costare molto stamparlo in serigrafia :)

Cracker
27th January 2014, 23:28
SHure ha pubblicato, fra gli altri, anche un video che spiega come pulire i propri microfoni (e come esempio porta proprio un SM58)


http://www.youtube.com/watch?v=1j6CVlFG1Vk

Comunque quoto Serpava, con una griglia ed una spugna di ricambio puoi pulirle con calma continuando ad usare i microfoni.

hhans
28th January 2014, 10:43
La pulizia quotidiana con spazzolino e un normale detergente garantisce già di suo un ottimo livello di igiene e pulizia più che adatto allo scopo.
Essendo però posto un problema "professionale" di pulizia-igiene, mi permetto di risegnalare come ulteriore raffinatezza l'utilizzo dei pulitori ad ultrasuoni: vanno a rimuovere incrostazioni di sostanze organiche anche in quegli spazi difficilmente raggiungibili da una pulizia con spazzolino: proprio queste sono le zone in cui vengono trattenuti batteri, muffe e funghi responsabili dei cattivi odori emanati dalle griglie di protezione.
Non metterei negli ultrasuoni griglie verniciate: gli ultrasuoni vengono usati anche per scrostare le vernici dagli aerografi.

Estratto da una linea guida per la pulizia dei ferri chirurgici:
Lavaggio ad ultrasuoni
Il bagno ad ultrasuoni è impiegato come trattamento di sostegno a quello manuale, specie quando le sostanze organiche sono solidificate sui materiali.Il lavaggio si basa su unprincipio fisico chiamato cavitazione ultrasonica, che consiste nella formazione di cavità o bolle di gas, create da onde ultrasoniche che implodono all’interno di un liquido con conseguente enorme rilascio di energia d'urto. Questa energia colpisce la superficie dell'oggetto da pulire interagendo sia fisicamente che chimicamente.
I risultati sono un fenomeno fisico di microspazzolatura e uneffetto detergente prodotto dalle sostanze chimiche presenti nel bagno ad ultrasuoni ad altissima frequenza. La pulizia ad ultrasuoni è particolarmente indicata per tutti quei dispositivi medici delicati (microchirurgia) o che presentano articolazioni e zigrinature (strumenti dentali), dove facilmente si deposita materiale organico difficile da rimuovere con altri sistemi. [omissis] Gli strumenti vanno completamente immersi nella soluzione, aperti o smontati, posti in modo tale che non rimangano zone d'ombra (non sovrapposti, non a contatto tra loro).

Lattugo
28th January 2014, 11:56
Ma quanto costa un sistema di pulizia ad ultrasuoni?
Non è che conviene lavare di tanto in tanto le griglie e cambiarle quando proprio non ne possono più?

hhans
28th January 2014, 14:15
Tra le 50 e le 100 euro si comprano pulitori con una capienza di tre o quattro griglie per volta. Se la pulizia viene eseguita regolarmente un ciclo da tre minuti è più che sufficiente a rimuovere lo sporco.

serpava
28th January 2014, 15:14
dai, ma non è che ci devono vomitare su ste griglie!
a parte che la pulizia ad ultrasuoni non disinfetta nulla ma rimuove meccanicamente lo sporco, ripetuta ad oltranza secondo me si porta via cromature e/o verniciature.

se metti come regola che i microfoni per motivi di igiene vanno utilizzati solo con le cuffie antipop in spugna fornite dalla struttura, lavate e sterilizzate dopo ogni utilizzo, i ragazzi non potranno che essere contenti. con un flacone di detersivo disinfettante e una decina di cuffiette in spugna ci fai sei mesi e spendi 12/13 euro.

Mr. Red
28th January 2014, 21:07
Io in sala prove mi sono sempre portato il mio fido beta58a (finchè non me l'hanno rubato su un palco) anche perché non ho mai potuto sopportare di trovarmi davanti a un microfono puzzolente..... :asd
Ad ogni modo potresti metterla sul fatto che o si portano il loro microfono oppure accettano di suonare con la cuffietta antipop.

Franze82
2nd July 2014, 14:24
Ciao a tutti! Anche io mi trovo molto bene con i pulitori ad ultrasuoni, e li consiglierei di sicuto per la pulizia dei microfoni!

Flavio
2nd July 2014, 16:02
se il problema è solo sterilizzare un minimo i microfoni puoi benissimo pulire esternamente la griglia con un panno bagnato e ben strizzato con una soluzione disinfettante (tipo amuchina) diluita in acqua...


+ 1
Vale anche per le cuffie!!!

Ciao
Flavio

lordadb
2nd July 2014, 23:29
Per le cuffie, io ho sempre un paio di cuscinetti di ricambio per gli ospiti ed uno sempre pulito e intonso che tengo invece per le "occasioni speciali". :asd

SaMe
3rd July 2014, 05:42
Spray a base alcolica venduto in farmacia.
Se é uno spray buono asciuga in pochissimi secondi senza rovinare nulla....
Almeno a me in 10 anni non ha fatto danni

Inviato dal mio GT-5660 con Tapatalk 2

lordadb
3rd July 2014, 09:30
Almeno a me in 10 anni non ha fatto danni
Su che microfoni lo hai usato? (Ti piace la domanda?)
Dici, dici... :D

SaMe
3rd July 2014, 09:32
Mah un po di tutto, dinamici e condensatore tipo sm57/87/58 e simili.

Inviato dal mio GT-5660 con Tapatalk 2

Flavio
3rd July 2014, 09:38
Per le cuffie, io ho sempre un paio di cuscinetti di ricambio per gli ospiti ed uno sempre pulito e intonso che tengo invece per le "occasioni speciali". :asd

Non voglio approfondire quali possano essere le 'occasioni speciali' :asd

Ciao, Flavio

lordadb
3rd July 2014, 10:07
"Ospiti di riguardo", diciamo così. :k:

Billie
2nd April 2015, 11:52
Ciao ragazzi :) riprendo questo argomento per chiedervi un consiglio... ho letto che alcuni di voi consigliano i pulitori a ultrasuoni... che modello mi consigliate che non sia troppo caro? e il risultato giustifica la spesa? Vi ringrazio :D