• Recensioni App Audio IOS

    Recensioni App Audio IOS

    by Published on 12th June 2013 09:33
    Ho pensato di fare una piccola recensione di alcune app di sequencer su iPad, quelle che conosco io e che sono comunque le più diffuse. Non sono recensioni complete ma servono a dare qualche informazione in più che può aiutare nella scelta (visto che alcune apps costano parecchio, come vedrete).

    Prima di cominciare una riflessione: oggi esistono sempre più schede core audio USB compliant che quindi si integrano perfettamente con iOS, e queste schede si chiamano RME, Apogee.. quindi non sono giocattoli Con la possibilità di usare phantom, ingressi hi-z è possibile attrezzare un piccolo studio portatile abbastanza potente. Insomma dai giocattoli di solo qualche anno fa questi devices (anche basati su Android che poi eventualmente vedremo in un altro post) stanno diventano una cosa seria. Da qui il motivo dell'interesse dei produttori.

    ok, possiamo cominciare.

    AURIA (44.99€) / AURIA LE (21.99€)



    Iniziamo col botto, perchè questa è attualmente una delle migliori app sul mercato. Non gestisce il MIDI al contrario di altri programmi, ma dalla sua parte ha la leggerezza (200MB contro il giga e passa di Garage Band) e la semplicià d'uso. Ha solo due pagine, una di edit (con possibilità di trim, fades e crossfades - con curve variabili, e la possibilità anche di disegnare automazioni, anche dei parametri degli effetti) e una con il mixer (con fader ampi e la possibilità di usare un channel strip su ogni traccia con expander/gate, eq e compressore).. Altri effetti possono essere comprati come add-ons e come modulo add-on è previsto anche un riverbero a convoluzione e un modulo per caricare un filmato. Come prestazioni su iPad dalla seconda generazione in poi gestisce 48 tracce e 8 subgrups finoa 96khz, esporta in wav,aiff e mp3 e esporta verso dropbox o soundcloud.
    E' possibile linkare due iPad ed avere 96tracce totali! anche se non vedo molto l'utilità di questo tipo di cose, perchè stiamo parlando comunque di tablet, in questi casi uno si orienta direttamente verso un portatile. La versione LE ha limitazioni in alcune cose numero tracce/plugins ecc.. ed è più abbordabile come prezzo