Risultati da 1 a 18 di 18
  1. 22 kHz (mono) L'avatar di bich
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Battipaglia (SA)
    Messaggi
    154
    Ringraziamenti
    45
    27th April 2016,  09:47
    1

    La fine dei VST2 è vicina?

    Ho appena notato che la Antares ha aggiornato Autotune alla versione 8 e quando vado a cliccare su upgrade per vedere quanto mi costerebbe mi mostra un bel popup:
    Codice:
    Auto-Tune 8 is not available in the VST2 format and is not compatible with Ableton Live on Windows. 
    
    If you’re using a VST host application, please be sure that it supports VST3 or AU.
    Siete a conoscenza di altre software house che stanno distribuendo i plugin solo in formato VST3? Giusto per capire se è un caso isolato o se dobbiamo attrezzarci per la futura migrazione.

  2. 27th April 2016,  10:15
    2

    Al memento no.
    Però penso che nel giro di un paio di anni il formato vst2 verrà accantonato dagli sviluppatori di plugin commerciali.
    Penso che molti stiano aspettando di vedere il formato VST3 pienamente supportato anche su Ableton, FL, Studio One ecc..
    Antares a fatto un po' un errore ad essere frettolosa, visto che si è bruciata un sacco di potenziali clienti.
    Giuseppe Novella
    Live, Mixing & Recording Engineer

  3. 44,1 kHz (24bit) L'avatar di MRK_LAB
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Località
    Valadas Occitanas
    Messaggi
    2,913
    Ringraziamenti
    750
    27th April 2016,  10:17
    3

    Può starci dai , nel tempo sono spariti i Direct X che parevano il futuro dei plugs trans-piattaforma.
    MRK_LAB FaceBook Page

    ...let's have a black celebration...

  4. 22 kHz (mono) L'avatar di bich
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Battipaglia (SA)
    Messaggi
    154
    Ringraziamenti
    45
    27th April 2016,  13:46
    4

    Nel frattempo ho visto che la Antares non è l'unica.
    La Cakewalk ha aggiornato Z3ta+2 ed ora è soltanto VST3. Anche i plug-in dei nuovi synth Roland sono solo VST3.

  5. 32 kHz
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    a casa mia
    Messaggi
    858
    Ringraziamenti
    348
    27th April 2016,  18:51
    5

    Se non vado errato, da qualche anno Steinberg distribuisce solo il VST3 sdk; il vst sdk 2.x è stato ritirato.
    Oggi non è più possibile ottenere legalmente il vst sdk 2.x, l'unico modo per poter sviluppare e compilare per questa piattaforma è aver scaricato il vst sdk prima del suo ritiro. Chi volesse iniziare ora, può optare solo per il formato VST3.

    L'aspetto importante del formato VST2 è che il vecchio standard non è più attivamente sviluppato (quindi niente fix e men che meno innovazione). Forse Antares è stata un po' frettolosa nel ritirare il supporto vst2 nella nuova versione, però penso avrà fatto le proprie considerazioni (è pur sempre un formato in meno da mantenere, per giunta "legacy").
    Personalmente mi aspetto che le daw lo supporteranno ancora per un periodo ragionevole (direi più di due anni), vista la disponibilità di plugin in questo formato, però prima o poi il nodo verrà al pettine. Dal mio punto di vista, fino a quando un colosso come Native Instruments non supporterà il formato vst3, il problema della migrazione non si pone.

    Al momento non mi faccio ancora problemi ad acquistare un plugin che non supporta il formato vst3 (se quel plugin è esattamente quello che mi serve), però l'acquisto mi risulta più facile quando lo standard vst3 è supportato perché prima o poi il problema si porrà...
    Il rispetto si costruisce solo insieme.

  6. 27th April 2016,  19:12
    6

    Io spero che vst2 resti supportato dalle DAW. C'è tanta roba free validissima e sarebbe veramente un peccato non poter più fruire di certi plugin :/

    Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
    Giuseppe Novella
    Live, Mixing & Recording Engineer

  7. 22 kHz (mono) L'avatar di bich
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Battipaglia (SA)
    Messaggi
    154
    Ringraziamenti
    45
    27th April 2016,  23:17
    7

    Citazione Originariamente Scritto da Joe Novella Visualizza Messaggio
    Io spero che vst2 resti supportato dalle DAW. C'è tanta roba free validissima e sarebbe veramente un peccato non poter più fruire di certi plugin :/

    Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
    dispiace anche a me per quello!

  8. Eroe del forum (Admin) L'avatar di lordadb
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    6,647
    Ringraziamenti
    2,240
    27th April 2016,  23:32
    8

    Per quanto riguarda la retroattività, anche io spero che il VST2 venga supportato ancora per molte e molte lune. Per quanto riguarda lo sviluppo, invece, non vedo il motivo di continuare a modellare plugins in formati obsoleti. Uno degli aspetti interessanti del VST3 è il risparmio di risorse (il Cubo, ad esempio, "disattiva" virtualmente i plugs che in quel momento non servono effettivamente), senza dimenticare il sidechain attivabile per qualsiasi istanza aperta. Insomma, mal sopporto le DAW che non hanno un certo riguardo per ciò che sta dietro, ma avanti tutta.

  9. 32 kHz
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    a casa mia
    Messaggi
    858
    Ringraziamenti
    348
    28th April 2016,  06:53
    9

    Non riesco ad immaginare il giorno in cui una daw abbandonerà il supporto vst2. Dubito sarà possibile farlo fino a quando la stragrande maggioranza dei plugin non sarà vst3. E, a prescindere, sarà decisamente mal digerita dagli utenti. Forse si potrà parlarne quando i vecchi plugin vst2 saranno incompatibili con i nuovi sistemi operativi, prima sarebbe una mossa troppo azzardata per qualsiasi azienda.
    Il rispetto si costruisce solo insieme.

  10. 22 kHz (mono) L'avatar di bich
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Battipaglia (SA)
    Messaggi
    154
    Ringraziamenti
    45
    28th April 2016,  08:35
    10

    In realtà alle software house dovrebbe interessare andare avanti così possono vendere nuove versioni dei software. Basta pensare alla Avid che in poco tempo ha rilasciato un nuovo formato di plug-in e ha costretto tutti ad aggiornare!

  11. 28th April 2016,  09:23
    11

    Si bich...ma ci è voluto un'anno a vedere i plugin portati in formato AAX e migliaia di calendari sono stati invocati dagli utenti costretti a spendere una marea di soldi in aggiornamenti.
    Per esperienza personale, direi che il passaggio "lento" che sta facendo Steinberg è più politically correct, sia per le software houses che per gli utenti.

    Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
    Giuseppe Novella
    Live, Mixing & Recording Engineer

  12. I seguenti utenti ringraziano Joe Novella per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    bich (28th April 2016)

  13. 32 kHz
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    a casa mia
    Messaggi
    858
    Ringraziamenti
    348
    28th April 2016,  21:27
    12

    Va detto che Avid è in una posizione diversa rispetto a Steinberg da questo punto di vista, dato che ha l'esclusiva sui formati RTAS e AAX e che il sdk viene concesso solo ad aziende selezionate, senza contare che, per quel che ne so, i plugin gratuiti scarseggiano (il rovescio della medaglia è che tutti i plugin disponibili in commercio hanno qualcuno che può farne la manutenzione, quindi è un po' più facile adottare/forzare una politica di scarsa retrocompatibilità). Chi vuole/deve usare ProTools, è costretto a stare al gioco di Avid.


    Steinberg non ha la stessa forza con lo standard vst. Nel momento in cui decidesse di rimuovere il supporto vst2 da Cubase, sarebbe relativamente facile passare a daw concorrenti come Studio One, Sonar o Reaper (tanto per rimanere su software con un'impostazione a grandi linee simile) se queste continuassero a garantire la compatibilità col vecchio formato. Ovviamente il discorso sarebbe valido anche se altre aziende rimuovessero il supporto prima di Steinberg: è e rimarrà una mossa suicida finché ci saranno molti plugin nel vecchio formato vst2 ancora funzionanti.


    Il fatto che il formato vst abbia avuto successo e sia ampiamente supportato (sia in termini di host che, soprattutto, di plugin) è la sua debolezza. Steinberg ha introdotto lo standard vst3 intorno al 2007 o 2008 con Cubase 4 e, da allora, non è ancora riuscita ad imporre il passaggio al nuovo formato (non è nemmeno adottato da tutti gli sviluppatori di plugin, tra cui anche alcune importanti case come Native Instruments... addirittura alcune in passato hanno dichiarato che non intendono supportarlo - anche se prima o poi credo saranno costrette a cedere).
    Esiste un'offerta di plugin assolutamente spaventosa che nessun produttore di daw può trascurare. Spesso molti plugin gratuiti (ma non solo) non sono più attivamente sviluppati/supportati (e non saranno mai vst3), però continuano ad essere usati abitualmente dagli utenti. Rimuovere il supporto vst2 prima che questi plugin siano rotti per altre cause (ad esempio incompatibilità varie con i nuovi sistemi operativi, oppure passaggio a risoluzioni dello schermo più elevate che rendono di fatto inutilizzabili le vecchie interfacce grafiche) e che il grosso degli utenti li abbia abbandonati autonomamente, vuol dire ritrovarsi con buona parte della user base inferocita e una daw praticamente impossibile da vendere. Specialmente se nelle daw concorrenti continuano a funzionare.


    Faccio notare che il passaggio da 32 a 64 bit non è stato colto come un pretesto tecnico per abbandonare il formato vst2... e non vedo rivoluzioni in campo informatico all'orizzonte che abbiano un impatto comparabile e possano essere usate come piede di porco per incentivare il nuovo formato.


    La migrazione al vst3 è ancora lontana secondo me, al momento per chiunque è impossibile forzare la mano per accelerare i tempi. Steinberg un po' ci ha provato ritirando il vst2 sdk,ma non può spingersi molto oltre; credo che il cambio avverrà solo quando la maggioranza degli sviluppatori di plugin e daw deciderà (più o meno liberamente) di adeguarsi e adottare il nuovo standard.
    Il rispetto si costruisce solo insieme.

  14. 28th April 2016,  21:34
    13

    Su avid ti posso assicurare, visti i miei 10 anni da protooler, che le aziende non sono "selezionate". È il costo dell'sdk (che non è gratuito...anzi) abloccare parecchi developers. C'è stato un periodo in era digidesign in cui sul serio c'era una certa selezione, ma avid ha abbattuto questa barriera vedendoci del guadagno e permettendo a sviluppatori come klanghelm e tokyo dawn labs di avere i propri plugins in formato aax dietro apposita mazzetta.
    Uno storico developer di PT (massey) a distanza di anni non ha ancora aggiornato nulla (a parte ct5 su mac).
    Spero che si recuperi qualcosa di massey in vst col tempo...faceva roba veramente valida.

    Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
    Giuseppe Novella
    Live, Mixing & Recording Engineer

  15. 32 kHz
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    a casa mia
    Messaggi
    858
    Ringraziamenti
    348
    28th April 2016,  22:51
    14

    Non metto in dubbio che non ci sia tutta la selezione che c'era agli inizi, anche perché l'abbondanza di plugin è un punto di forza per le vendite (insieme alle esclusive)... Ad ogni modo la "mazzetta" del sdk è un bel filtro per escludere quelli che non intendono fare sul serio e dovrebbe garantire un minimo di qualità e longevità ai prodotti, anche se c'è poco controllo sul singolo profilo aziendale. Vogliamo forse parlare dei plugin vst sviluppati con SynthEdit e soci, oppure di certi plugin di cui si fatica a sentire l'esigenza (anche se sono scritti in maniera "tradizionale")? Ci sono tanti prodotti di fronte ai quali mi chiedo solo "perché?"... e guarda caso, quasi sempre non vedo accenni al supporto di AAX...
    Il rispetto si costruisce solo insieme.

  16. 29th April 2016,  09:13
    15

    Beh probabilmente sono amatori che non hanno voglia di pagare...
    Ma il punto è un altro.
    Una volta protools vantava dei plugin "esclusivi", e la cosa poteva avere senso dato che all'epoca c'era ancora molta diffidenza verso il mondo ITB e Digidesign puntò sulla selezione per essere più competitiva (viste le varie carenze carenze rispetto a Cubase che era il principale competitor) soprattutto viste le enormi carenze sul comparto midi.
    Oggi non ha più senso perchè gli utenti sono in grado di decidere da sè quali plugin sono validi e quali no, e la qualitá di una DAW si misura principalmente dal workflow, dalle opzioni disponibili in recording, mixing, editing e composizione midi e dall'ergonomia dell'ambiente grafico.
    La mazzetta non è più un filtro...ora chi ha soldi si compra l'sdk e fa i suoi bei plugin aax.
    Hai ragione sul fatto che circoli tanta roba assurda in formato VST, ma hai idea di quanto ho dovuto pagare e sopportare (in termini di stabilitá) per wrappare alcuni plugin che reputavo ottimi?
    Onestamente preferisco essere io il filtro.



    Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
    Giuseppe Novella
    Live, Mixing & Recording Engineer

  17. 22 kHz L'avatar di Flavio
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Località
    Monza
    Messaggi
    316
    Ringraziamenti
    125
    29th April 2016,  09:53
    16

    mah... anch'io rimango dell'idea che un conto sia non sviluppare più VST2, che ha senso ovviamente, un'altra cosa è produrre programmi che non li supportano più.
    Secondo me fanno un buco nell'acqua grosso come una casa...
    Credo che il tempo di costringere gli utenti a cambiare in continuazione programmi e sistemi per inseguire le ultime novità, sia oramai passato, e le software house se ne sono probabilmente accorte negli ultimi tempi. Avid in primis e ora se ne accorgerà anche antares.

  18. 22 kHz (mono) L'avatar di bich
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Battipaglia (SA)
    Messaggi
    154
    Ringraziamenti
    45
    29th April 2016,  12:01
    17

    Sicuramente le daw per almeno altri 4/5 anni continueranno a supportare il VST2, io in realtà spero che siano gli sviluppatori di plugin ad accelerare il passo così da far rinnovare quel po di vecchiume che ci portiamo appresso!

  19. 29th April 2016,  12:27
    18

    Eh si... Parecchia roba di alto livello non sta ancora in formato vst3 (UAD, Slate, DMG...) quindi il passaggio sará particolarmente dipendente dalla propensione dei developer a sviluppare nel nuovo formato.


    Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
    Giuseppe Novella
    Live, Mixing & Recording Engineer

Tag per Questa Discussione