Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 41 a 48 di 48
  1. Admin L'avatar di roby_pro
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,833
    Ringraziamenti
    600
    Ieri,  13:10
    41

    Ringrazio a tutti i partecipanti per gli interessanti spunti, e anche per l'evoluzione del thread.
    Ho posto questa domanda dopo varie discussioni con colleghi, amici e professori, ma questi due post mi hanno fatto molto riflettere: (per comodità di lettura quoto solo una piccola parte)
    Citazione Originariamente Scritto da PAPEdROGA Visualizza Messaggio
    Guarda, parlo di categoria perché esiste una professione...
    Citazione Originariamente Scritto da PAPEdROGA Visualizza Messaggio
    A parte questo...Il caso che riporta Lord...
    Sono, purtroppo, assai triste di confermare il tuo discorso, ossia al momento mi propongo ad una cifra rasente lo zero, o chiedendo davvero poco rispetto ai "rates standard".
    Non ho avuto la fortuna di poter fare la gavetta all'interno di uno studio (e ne ho inviate di richieste!); con molti sacrifici ho cercato di realizzare il mio, continuando gli studi in conservatorio che sto ancora frequentando.
    Al momento, concludo, anche chiedendo cifre irrisorie, non riesco a farmi una clientela - portofolio lavori - esperienza.
    Sono agli inizi e sto studiando il modo di propormi e farmi conoscere, non badando al tempo ma puntando sul risultato.
    Quest'anno, appena riesco a togliermi alcune rate, voglio investire su me stesso, e sentirmi meno insicuro quando mi rapporto con le persone e altri professionisti.

    Mi dispiace molto svalutare la categoria, e non poter al momento contribuire.

    PS: Taggo altre persone, per continuare ad alimentare la mia curiosità su questo argomento:
    @cavaliereinesistente, @Joe Novella, @Angix, @Silve, @AEB31415, @Torpedo, @grungelizer.
    Infine se vuole dirci la sua taggo anche @Simoncia, sapendo di rischiare il linciaggio!

  2. 44,1 kHz (24bit) L'avatar di MRK_LAB
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Località
    Valadas Occitanas
    Messaggi
    2,264
    Ringraziamenti
    557
    Ieri,  13:18
    42

    Citazione Originariamente Scritto da roby_pro Visualizza Messaggio
    Non ho avuto la fortuna di poter fare la gavetta all'interno di uno studio (e ne ho inviate di richieste!)
    Pandora's box , pay attention !

  3. 32 kHz L'avatar di classic
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    COMO
    Messaggi
    893
    Ringraziamenti
    262
    Ieri,  13:54
    43

    Ma tu @roby_pro se non sbaglio non lo fai come professione (o almeno come unica professione)
    Qui il discorso era diverso

    Inviato dal mio GT-I9515 utilizzando Tapatalk

  4. I seguenti utenti ringraziano classic per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    roby_pro (Ieri)

  5. 32 kHz L'avatar di Barbapapà
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Wallerawang
    Messaggi
    504
    Ringraziamenti
    261
    Ieri,  14:10
    44

    torniamo a quello che scrivevo qualche pagina fa. Roberto è un bravo ragazzo, come tanti dei miei allievi, che avvia una sorta di professione attingendo a risorse familiari/personali senza l'ombra di un rientro economico poichè la sua scelta non è dettata da un'esigenza di mercato (tutti vogliono i gelati allora vendo gelati) ma semplicemente perchè gli piace. Il risvolto positivo che continuo a vedere è che agire senza tenere in conto il mercato, quindi assecondando la passione, significa avere l'agio di poterlo fare e quindi non avere l'assillo di mettere il piatto a tavola concretamente. Viste le centinaia di situazioni paritetiche sono sempre confortato a pensare che tutto sommato siamo un paese ricco.
    ...e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella piscia.

  6. I seguenti utenti ringraziano Barbapapà per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    roby_pro (Ieri)

  7. 22 kHz (mono) L'avatar di AEB31415
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Torre Lapillo - Porto Cesareo LE
    Messaggi
    190
    Ringraziamenti
    60
    Ieri,  14:33
    45

    Ho letto tutto velocemente. La discussione è interessante ed a mio parere ci sono verità su ambo i "fronti".

    Io sono attorno alle 180-200€ (senza iva perché sono a Tenerife) a mix con uno sconto per i vecchi clienti. Per quanto riguarda tuning, editing valuto di volta in volta e faccio un preventivo ad hoc (a volte sub-commissiono). Reamp è incluso, anche se in generale è da tempo che sto cercando di convincere i clienti a sub-commissionare il reamp però non funziona.

    Con queste tariffe riesco ad avere un buon stile di vita però senza metter da parte un centesimo. Sono costantemente in overbooking da anni quindi potenzialmente facendo le 8-10 ore di lavoro al giorno riuscirei a mettermi da parte qualcosa per la vecchiaia.... però visto che mi piacciono gli sport pericolosi non so quanto ne valga la pena! XD

    Francamente in Italia sicuramente sarebbe un po' più difficile perché il 50% dei miei clienti è in Italia, di conseguenza dovrei emettere fattura con iva; inoltre, sebbene la tassazione non sia estremamente più alta che qui, le detrazioni fiscali non sono paragonabili.

    In realtà capisco bene la posizione di lordadb, sono stato per svariati anni a lavorare per 95€/mix e sinceramente mi è servito. Lavoravo 16ore al giorno e sono arrivato a lavorare fino a 27ore di seguito con una pausa panino ed una pizza mangiata sulle gambe mentre facevo rec&play.

    Se vogliamo questo è stato il mio stage retribuito, infatti, ad eccezione del Wirewold Studio, tutti gli altri studi non si sono nemmeno sforzati di rispondermi alla mia richiesta di stage, quindi ho dovuto fare come potevo per cercare di entrare nel business.

    Probabilmente io sarò un caso fortunato, però, nella maggior parte dei casi, le persone che prima mi davano 95€ a mix sono le stesse che ora me ne danno 200€.

    Magari sarei potuto partire con un tariffario diverso, però nel mio caso è andata così.

  8. I seguenti 3 utenti ringraziano AEB31415 per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    classic (Ieri), lordadb (Ieri), roby_pro (Ieri)

  9. 22 kHz (mono) L'avatar di AEB31415
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Torre Lapillo - Porto Cesareo LE
    Messaggi
    190
    Ringraziamenti
    60
    Ieri,  14:49
    46

    ...madò che schifo di grammatica!!! Perdonatemi sono appena rientrato dal carnevale della scorsa notte e mi sto ancora riprendendo! XD

  10. I seguenti utenti ringraziano AEB31415 per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    roby_pro (Ieri)

  11. Admin L'avatar di roby_pro
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,833
    Ringraziamenti
    600
    Ieri,  14:58
    47

    @classic, si è vero al momento non posso permettermi di far diventare il mio studio l'unica fonte di guadagno.
    C'è da dire, senza aprire ulteriori discorsi anche perché volente o nolente faccio parte della categoria, i doppi lavori forse hanno portato anche al discorso di questo thread, ossia la svalutazione di una professione e alla continua guerra al ribasso.

    Per @Barbapapà, non mi sbilancio a dire o confermare se siamo un paese ricco o meno (anche se lavoro nel settore contabile);
    Mentre confermo la seconda parte del post:
    Citazione Originariamente Scritto da Barbapapà Visualizza Messaggio
    Il risvolto positivo che continuo a vedere è che agire senza tenere in conto il mercato, quindi assecondando la passione, significa avere l'agio di poterlo fare e quindi non avere l'assillo di mettere il piatto a tavola concretamente.
    Vivendo ancora a casa con i miei ho la possibilità di spendere quello che guadagno, e investire nella mia attività e nella formazione.

    PS: @AEB31415 non preoccuparti, scrivo molto peggio di te

  12. I seguenti utenti ringraziano roby_pro per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    classic (Ieri)

  13. 32 kHz
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    a casa mia
    Messaggi
    735
    Ringraziamenti
    281
    Ieri,  18:13
    48

    Io non faccio lavori conto terzi (salvo qualche rara registrazione ad un amico, ma siamo nell'ordine di massimo 2-3 pomeriggi all'anno, roba che rientra a tutti gli effetti nell'ambito dei piaceri), il mio "studio" (è più corretto parlare di sgabuzzino) è dedicato esclusivamente ai miei progetti e al mio svago. Soprattutto per scelta (altrimenti mi sarei dato da fare a trovare uno spazio un po' più decente... non che non ci stia pensando, però rimarrebbe sempre uno spazio per me, non aperto al pubblico).


    Anche il mio setup è frutto del fatto che sono single, non ho figli o altre persone a carico, vivo a casa con i genitori e ho uno stipendio fisso perché lavoro 40 ore alla settimana come consulente informatico.

    Se la mia unica fonte di reddito fosse la musica, non riuscirei a campare. E anche se fosse un secondo lavoro, non credo riuscirei a finanziarmi le apparecchiature per lo studio solo tramite i lavori in ambito musicale (al di là di una mancanza di giro di potenziali clienti - la parte commerciale non è il mio forte - non credo riuscirei a mantenere le tariffe sufficientemente alte). Facendo una stima alla buona, credo che dovrei chiedere almeno 150-200 € per 8 ore di lavoro affinché mi rimanga un guadagno "dignitoso" dopo aver tolto i costi di gestione, le tasse, i possibili periodi di poco lavoro, i clienti che non pagano oppure pagano in ritardo. Dubito che avrei la forza di poter chiedere quelle cifre.

    Per cifre nell'ordine di 8-10 € netti all'ora, preferisco un lavoro sicuro da dipendente, con malattia, ferie e previdenza pagate e senza l'ansia di dovermi trovare il lavoro per il giorno dopo.
    Mi piacerebbe occuparmi a tempo pieno della seconda cosa che mi piace di più nella vita (la musica), però il mio lavoro da dipendente mi piace (l'ambito non mi dispiace, l'ambiente è bello e, soprattutto, mi sento sicuro in quello che faccio): correrei il rischio di cambiare e mettermi in proprio solo se avessi la "sicurezza" di guadagnare sensibilmente di più di quanto non guadagni ora.


    Probabilmente non ho le palle per lavorare in proprio. Non mi azzardo neppure come informatico, anche se ho le carte in regola per farmi valere molto di più che nel settore musicale: sarei costretto a lavorare nella fascia bassissima del mercato, quella dei privati che si aspettano di riformattare un pc e aggiornare la versione di windows con 20 €, oppure delle piccolissime realtà imprenditoriali che vogliono il sito o il software strafigo su misura ma a costi commisurati alla piccola dimensione dell'impresa... è un tipo di mercato da cui voglio stare alla larga.

    Ho il massimo rispetto per chi si fa il culo al cubo lavorando in proprio, per poi magari avere un netto che fa venire la domanda "ma chi me lo fa fare?" Io non ne sarei capace.
    Infatti non vado neppure in cerca di lavoretti extra per arrotondare, né in ambito musicale né informatico: da una parte vuol dire che al momento non ne ho bisogno, ma la ragione principale è che non ci sto a svendermi, altrimenti credo non avrei grandi difficoltà a trovare gente che vuole lavoretti "che costano poco". E purtroppo so di cosa sto parlando: una volta mi sono visto offrire 5 o 10 € - ovviamente a nero - per il disturbo dopo alcune ore di lavoro per riformattare un vecchio pc: io l'avevo fatto come un favore - gratis - dato che era un vicino di casa, però vedere che il mio tempo veniva considerato in quel modo mi ha dato non poco fastidio (e ho dovuto insistere non poco per rifiutarli).
    La fascia bassa del mercato non fa per me, mi darebbe troppa insicurezza e frustrazione (e non mi riferisco tanto a guadagni facili o elevati, quanto all'avere un mercato che possa essere durevole nel tempo e che mi paga il giusto per le mie prestazione).
    Ma forse io non ho le palle le palle per lavorare in proprio (e un po' invidio chi ce le ha).



    Se mi mettessi nei panni di un potenziale cliente di uno studio, credo che inizierei la mia ricerca da quelli che chiedono almeno 150-200 €*al giorno (e probabilmente andrei su uno studio più costoso). Non perché io abbia soldi da buttare, ma perché avrei la sensazione che non starei dando abbastanza valore al tempo e alla preparazione della persona che sta lavorando per me.

    Certo, io sono un hobbysta (quindi mi muovo con logiche diverse da chi si occupa di musica per professione), ragiono in modo un po' diverso rispetto a tanta gente (a volte forse pure in modo contorto / poco razionale? in genere si guarda il massimo risparmio e poi cazzi degli altri), probabilmente neanche mi rivolgerei ad uno studio perché ho un po' il vizio di voler fare tutto da solo... però penso che sia difficile andare sotto certe cifre senza tagliare qualcosa (e se non si taglia sulla lavorazione, sul risultato finale e sulle tasse, necessariamente si sta tirando sulla persona che sta lavorando).



    E' il mio personalissimo punto di vista, però bisognerebbe dare un po' di dignità a tanti lavori. Penso che sia sbagliato correre sempre al risparmio, sia come clienti che come imprese. Se ci sono dei costi sotto cui è fisicamente impossibile scendere, penso sia sbagliato voler prendere ugualmente il lavoro "perchè altrimenti lo prende qualcun altro". Si finisce a fare la guerra tra poveri perché ci sarà sempre chi sarà disposto a fare per meno (tagliando in qualità, sicurezza, tasse e/o guadagni). E se l'offerta è superiore a quanto il mercato può assorbire, bisogna prenderne atto.
    Certo, io lo dico con la sicurezza dell'avere un lavoro dipendente a tempo indeterminato e di lavorare per un cliente grosso e solido e con la consapevolezza di essere ancora giovane e senza particolari oneri verso altre persone; ragionerei in modo molto diverso se avessi investito anni della mia vita in un'attività e non avessi altre prospettive di guadagno se non stringere i denti e prendere tutti i lavori che riesco a prendere... e mi auguro di non trovarmi mai in questo tipo di situazione, non so se avrei le palle per farcela.


    Però prima ancora del professionista col proprio tariffario, credo che sia anche il cliente che debba cercare di pagare in modo appropriato e dignitoso chi svolge un lavoro. Lavoro ben svolto e compenso commisurato. È una questione di rispetto reciproco.


    Opinioni personali, ovviamente. Spero di non aver offeso nessuno.

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Tag per Questa Discussione