Risultati da 1 a 3 di 3
  1. 8 kHz (mono)
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Localitŗ
    Verona
    Messaggi
    1
    Ringraziamenti
    0
    12th March 2018,  15:18
    1

    Digital Mixer o soluzione per Band Live

    Ciao a tutti,
    sono nuovo e sono qui sperando che qualcuno di voi possa aiutarmi con il mio dilemma.
    Ho una band e suoniamo live con la seguente strumentazione:
    - Batteria (noi non disponiamo dei microfoni per batteria ma spesso ce li mette a disposizione il locale come mic per rullo, cassa, tom e un paio di panoramici.
    - Chitarra amplificata digitalmente con un POD 500X che entra direttamente nel mixer
    - 2 microfoni per i 2 cantanti
    - Basi background stereo (Basi - Click)
    - Una base aggiuntiva mono per il basso (non abbiamo pi√Ļ il bassista e abbiamo deciso di mandarlo in base).
    - MacBook Pro Retina per mandare le basi al mixer.
    - 2 trasmettitori in ear monitor (2 ricevitori dei cantanti per un trasmettitore, un ricevitore per il chitarrista per l'altro trasmettitore e il batterista dritto nel mixer)

    Questo è tutto.
    Non abbiamo un mixer nostro e usufruiamo del mixer del locale.
    Ora vi illustro il mio problema:

    Io possiedo una scheda audio Focusrite Scarlett 2i2 che mi serve per mandare le basi dal computer al mixer, ma ora che abbiamo una base aggiuntiva per il basso, 2 uscite non mi bastano pi√Ļ e quindi devo passare ad una scheda audio alternativa con almeno 4 uscite.

    Visto che quindi dobbiamo spendere qualcosina per ovviare a questo problema, pensavamo di approfittarne per un bel upgrade band e fare un salto di qualit√* e prendere 2 piccioni con una fava.
    Poichè uno dei grossi problemi delle band underground che si ritrovano a suonare nei locali è spesso il fatto che il fonico di turno è un amico del proprietario del locale, l'ultimo degli improvvisati o simili. Magari ne sa meno di me (e io non ne so poi molto), spesso c'è poco tempo per il soundcheck, mille problemi con la strumentazione del locae ecc... Pensavamo che ci piacerebbe avere un set up pronto e confezionato per la nostra band, arrivare al locale, montare tutto, sistemare le ultime cose e suonare con il cuore in pace.

    Quindi pensavo di spingermi verso un mixer digitale. Magari uno di quelli che pu√≤ salvare le scene di ogni canzone gi√* preparate in studio. Arrivare nel locale, montare quello, far sistemare 4 cose appena al fonico di turno e avere la miglior prestazione con il minor uso di forze.
    Un fonico che conosce sta vendendo un Presonus Studiolive 16.4.2 con un canale che ogni tanto fa i capricci a 650 euro (Questo è circa il nostro budget). E' un buon affare e potrebbe fare al caso nostro.
    L'unico problema che mi mette in dubbio √® la trasportabilit√* e spesso l'impossibilit√* dei locali nel fare un cambio mixer sulla postazione del fonico.

    Mi sono quindi guardato un pò in giro e ho trovato anche il Behringer xr air 12.
    Ha veramente un prezzo ottimo, trasportabilit√* eccezionale, possibilit√* di prepararsi le scene in studio, montare tutto live, entrare con tutta la nostra strumentazione, in ear, dare in mano un ipad o uno smartphone al fonico in modo che possa rifinire i suoni in base all'acustica del locale e dare via allo spettacolo.
    In questo caso le mie uniche perplessit√* sono il fatto che nel caso in cui il fonico non fosse disponibile a lavorare con questo set up da uno schermo di un tablet, la versione 12 di questa linea behringer non possa essere utilizzata come scheda audio ed entrare nel suo mixer per permettergli di lavorare come al solito ed eventualmente di registrare la performance su un computer.
    E per seconda cosa: La presenza di solamente 2 Aux per gli in ear. Quindi il mio batterista rimarrebbe fuori.
    Per risolvere l'ultimo punto si potrebbe prendere il modello a 16 canali ma in ogni caso non risolverebbe la problematica relativa al fatto che non si può utilizzare come scheda audio poichè solo il modello a 18 canali lo farebbe e lì siamo fuori budget.

    Cosa consigliate di fare?

    Conoscete altri set up o mixer digitali che potrebbero fare al caso mio?
    Mi era stato persino proposto di comprare una Scarlett 18i20, entrare con tutto l√¨, fare un mix su una DAW da computer e arrivare pronti. Rimane comunque il fatto che avere la possibilit√* di controllare il mix sul momento non sarebbe male e poich√® il computer si trova sul palco con me mentre suoniamo... questo non sarebbe possibile.

    Non so veramente come uscirne.
    Scusate l'enorme papiro, magari ci sono persino delle cose sbagliate all'interno, ma sto leggendo troppe informazioni a riguardo in questi giorni ed è davvero tutto molto complesso.
    Vi ringrazio in anticipo e spero che possiate aiutarmi.

    SynthCat

  2. estiqatsi L'avatar di turbopage
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Localitŗ
    Milano
    Messaggi
    300
    Ringraziamenti
    652
    13th March 2018,  14:10
    2

    https://www.thomann.de/it/behringer_...+xr18_352195_0

    Stai dentro nel budget, ma a questo punto con una spesa leggermente superiore ti consiglierei di puntare direttamente al Midas MR18: Ť pratcamente identico tranne che per un paio di dettagli che perÚ a lungo termine potrebbero fare la differenza (monta connettori Neutrik e ha pre migliori)

  3. estiqatsi L'avatar di turbopage
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Localitŗ
    Milano
    Messaggi
    300
    Ringraziamenti
    652
    13th March 2018,  17:16
    3

    Molto brevemente ti dico la mia esperienza con Behringer XR18
    Ha una serie di pro non indifferenti:
    - Piloti tutto da remoto e anche fare il sound check spostandoti per la sala con in mano il tablet Ť incredibile
    - Prepari le scene prima, le salvi e le richiami molto velocemente
    - E' estremamente compatto e non ti serve portare processori di dinamica esterni
    - Registri senza grossi problemi il multitraccia semplicemente interfacciandolo con la tua DAW

    Aspetti negativi:
    - il router interno Ť pietoso e inaffidabile
    - Gli effetti interni sono decenti ma non ti aspettare riverberi incredibili (per un live fanno il loro lavoro)
    - Il software di controllo non Ť molto user friendly e ci sbatterai la testa un po' prima di riuscire ad ottenere quello che vuoi
    - Usare una superficie touch non sarŗ mai come avere un controllo fisico. Smanettare tra i mený a volte Ť una perdita di tempo ma quando hai centrato il suono il gioco Ť fatto e salvi tutto

    Detto questo io, a distanza di quasi due anni, posso solo consigliarlo per il rapporto qualitŗ prezzo e per la comoditŗ di utilizzo. Per me Ť stato rivoluzionario e non tornerei piý indietro

Tag per Questa Discussione