Risultati da 1 a 4 di 4
  1. 8 kHz (mono)
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Verona
    Messaggi
    3
    Ringraziamenti
    0
    18th November 2018,  19:52
    1

    Amplificare strumento acustico (Armonica Cromatica) in una chiesa

    Ciao a tutti, mi devo preparare per gestire una situazione live molto particolare e completamente nuova per me : suonare musica classica in chiesa con Armonica-Cromatica, da solo.
    Girovagando per il web non ho trovato ancora info soddisfacenti e per questo mi rivolgo a voi ; spero qualcuno abbia qualche esperienza in proposito.
    Non ho intenzione di sfruttare l'impianto PA della chiesa e penso di portarmi il piccolo impianto che uso a casa anche per esercitarmi : microfono + mixer + 2 speaker attivi.
    Durante le prove casalinghe cerco soprattutto di creare il "mio sound" pensando al "nuovo contesto" : oggi suono lo strumento in acustico a 15-20 cm di distanza da un SM58 che entra direttamente nel piccolo mixer Allen&Heat-zed10fx collegato ad una coppia di SR-Tecnologies-Live220 (150-70W RMS).
    Le prime indicazioni di queste prove sono principalmente due :
    1) il segnale catturato dall' SM58 è poco
    2) il timbro dello strumento che esce dagli speaker lo desidero più corposo / caldo,cremoso,vellutato

    Suonando quasi attaccato al mic oppure avvolgendolo in parte con le mani il sound mi piace già molto di più MA così facendo mi privo della distanza necessaria per creare effetti con le mani ;
    se mi allontano perdo segnale in entrata nel mic, perdo la magia acustica dello strumento e anche il timbro diventa esile / insipido / senza carattere, questo è il problema !

    Quindi premesso che il timbro acustico dell' Armonica Cromatica mi piace e vorrei solo valorizzarlo senza stravolgerlo con effetti o pedalini vari, ho pensato di agire in 2 direzioni :

    1) sostituire l' SM58 con un mic più sensibile che catturi più segnale quando mi trovo a 15-20 cm da esso.
    Un mic condensatore come si comporterebbe all'interno di una chiesa o in contesti comunque tranquilli ?
    Diaframma largo o stretto , cardioide o supercardioide o ???
    Ad es. AKG C314…Shure SM27…Shure BETA27… altri ?

    2) utilizzare un preamplificatore microfonico prima di entrare nel mixer che mi permetta di ottenere un suono particolarmente pieno e cremoso oltre che permettermi di supplire anche ad un eventuale segnale debole.
    Un preamp microfonico da studio valvolare opp stato solido come si comporterebbe on stage ?
    Ad es. ART-Tube-MP/C-Project-Series…PRESONUS-Tube-Pre-V2…GoldenAgeProject-Pre73 DLX… GoldenAgeProject-Premier 73… altri ?

    Non potendo contare sull'accompagnamento di altri strumenti capite quanto sia essenziale trovare un ottimo Sound.
    Inoltre (last but not the least) ci tengo a fare una buona performance non tanto per la location in se quanto per l' amore della Musica.

    Cosa ne pensate ?
    E' sensato utilizzare in un contesto così particolare mic e preamp da Studio Registrazione ?
    Qualunque consiglio è bene accetto !
    Grazie per l' attenzione , un cordiale saluto e buona giornata

    *Adriano*

  2. 44,1 kHz (24bit) L'avatar di MRK_LAB
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Località
    Valadas Occitanas
    Messaggi
    2,818
    Ringraziamenti
    717
    18th November 2018,  20:10
    2

    Ciao Adriano !

    La quantità di ambiente di un locale come una chiesa secondo me preclude la strada del condensatore come anche la ricerca di maggior guadagno/sensibilità.
    Chiaramente l'effetto prossimità te lo fumi allontanandoti dal mic quindi , secondo me la soluzione ideale potrebbe essere quella di usare un mic specifico tipo questo
    https://www.strumentimusicali.net/pr...en-bullet.html

  3. Grand Marnier L'avatar di turbopage
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    3
    Ringraziamenti
    671
    18th November 2018,  20:24
    3

    Possiedo il green bullet, ma è un microfono nato per l'armonica diatonica e per entrare direttamente in un ampli per chitarra. Rischi di snaturare troppo il suono della cromatica.
    Secondo me già con quello che possiedi potresti cercare di ottenere il suono che cerchi. La strada migliore è quella di sperimentare cambiando la posizione del microfono non tanto distanziandolo ma posizonandolo più in alto o più in basso rispetto al tuo viso e angolandolo in modo che riprenda quello che esce dall'armonica.

  4. I seguenti utenti ringraziano turbopage per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    MRK_LAB (18th November 2018)

  5. 8 kHz (mono)
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Verona
    Messaggi
    3
    Ringraziamenti
    0
    18th November 2018,  22:18
    4

    Ciao ragazzi grazie per gli interventi velocissimi. in effetti quell' ambiente credo sia uno dei più rognosi . A confondermi le idee sapete cos'è anche ? Che sul mercato ci sono parecchi mic-condensatore consigliati (dal fornitore!) anche per il Live, sia per voce sia per strumento.
    Ciò che mi intriga del mic-condensatore è la sua capacità di catturare dettagli anche ad una certa distanza ; mi rendo conto però che potrei non essere l'unico dettaglio catturato !
    Continuerò a sperimentare intanto, visto che ho tempo di farlo per fortuna.
    E' verissimo poi che piccoli spostamenti del mic possono produrre cambiamenti significativi infatti da qualche giorno ho già abbassato l'SM58 appena sotto il mento ; in questa posizione è più direttivo e si sente meno il respiro che passa dalle narici.
    Tutto fa brodo , avanti con la chiacchierata, spero che la discussione stimoli altri interventi.


    ps.
    lo Shure 520dx è un microfono si nato per l'armonica ma personalmente non lo uso più da un pezzo ; diciamo che può bastare al giovane armonicista in cerca della tipica distorsione valvolare Chicago Blues ma, su questo terreno è nettamente inferiore ai bullet del passato.
    Ultima modifica di Adryharp; 18th November 2018 alle 22:23

Tag per Questa Discussione