Risultati da 1 a 6 di 6
  1. 8 kHz (mono)
    Data Registrazione
    Jun 2019
    Località
    Padova
    Messaggi
    1
    Ringraziamenti
    0
    2nd June 2019,  17:51
    1

    Domandone su scelta DAW

    Buonasera a tutti,
    Sono veramente molto molto indeciso su quale DAW buttarmi. Non ne conosco nessuna ma vorrei dedicarmi con metodo ad imparare una, cioè ad imparare una nuova materia...
    e magari tra 4 anni dire: ho fatto un ottimo investimento!
    Grazie

  2. Nino D'Angelo del Forum L'avatar di les2
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    2,488
    Ringraziamenti
    536
    3rd June 2019,  12:17
    2

    ciao e benvenuto, sei su pc o mac?

    io personalmente andrei con cubase (anche su mac), però è davvero un discorso di gusti e abitudini.

  3. Admin L'avatar di roby_pro
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,984
    Ringraziamenti
    680
    3rd June 2019,  19:22
    3

    Benvenuto @pao1010 !!
    Non è facile rispondere al tuo quesito.
    Banalmente ti direi di provare le demo delle DAW più utilizzate e poi soffermarti sull'apprendimento di quella con cui ti troverai meglio.
    Lasciando perdere nomi e brand (che alla fine menziono), oggi hai con la maggior parte dei software tutto ciò che ti serve per realizzare-incidere brani musicali.

    Ad esempio, all'inizio della mia avventura delle DAW, nel periodo "musica elettronica" ho provato FL Studio, per poi passare ad Ableton Live. (mi dava la possibilità sia di sperimentare in maniera più rapida, sia di non avere problemi durante piccole serate-eventi)
    Quando ho iniziato ad approcciare/approfondire gli aspetti legati alla registrazione, al routing, editing e al missaggio, sono passato per qualche anno su Cubase, per poi finire stabilmente su Pro Tools, la DAW a cui ho affidato un sacco di ore di apprendimento e con cui ora mi trovo a mio agio (anche se ha alcuni limiti).

    Nel frattempo, Reaper continua la sua crescita e aumenta le sue potenzialità (assolutamente da tenere d'occhio!); vedo su Mac molti musicisti usare Logic e produrre brani ad una velocità disarmante (grazie alla libreria di suoni-campioni, Virtual Instrument etc); menziono anche Studio One che sento nominare spesso.

    Concludo quindi ribadendo, la DAW con cui ti troverai meglio è quella che già fra qualche mese ti darà soddisfazioni.
    Investi un po' del tuo tempo, prova alcune versioni di prova e facci sapere

    NB1: Se ci fossero esigenze particolari, probabilmente è meglio conoscere alcune DAW più di altre.
    Nel mio caso, ho approfondito Pro Tools e Wavelab, mentre a livello base uso con lentezza, Live, Logic, Cubase e Reaper.
    Per un motivo o per un altro, si sono rivelate sempre utili in alcuni specifici casi (scambi di progetti, spiegazioni etc).
    Ultima modifica di roby_pro; 3rd June 2019 alle 19:27

  4. 22 kHz (mono) L'avatar di grungelizer
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Italia
    Messaggi
    117
    Ringraziamenti
    111
    5th June 2019,  08:46
    4

    Avendo iniziato con la prima DAW nel 1999 (SAW Studio32...), e ricordando addirittura esperienze sui pionieristici Notator e il primo Cubase su Atari ST (si parla dei primi anni 90, solo MIDI!), ho poi attraversato un breve periodo su Logic, poi Nuendo e infine, da ormai diversi anni, Reaper.
    La premessa è per dirti che, a mio parere, tra i software di qualità (e tra questi intendo principalmente, al giorno d'oggi, ProTools, Cubase, Logic, Reaper) non ci sono differenze in termini di qualità del suono, etc. quanto in versatilità, filosofia e destinazione d'uso, prezzo.

    Poiché prediligo la registrazione di strumenti "veri" e il mix (peraltro nel mio caso ibrido digitale/analogico) ho scelto Reaper sia per motivi di prezzo rispetto a Pro Tools sia perché, avendo utilizzato PT in studi esterni, trovo che Reaper faccia più o meno le stesse cose, con percorsi e soluzioni magari differenti, ma con una filosofia come dire più DIY-oriented, grazie anche ad una community molto agguerrita e creativa. Un software come Cubase - da quel che leggo - è stato enormemente migliorato, ma Reaper aveva già in sé molte features "innovative" di Cubase, essendo un software nato molto dopo gli altri sopracitati ed avendo quindi avuto il vantaggio di prendere un po' il meglio delle altre DAW già esistenti.
    Questa la mia esperienza.

    Il consiglio - visto che sei agli inizi - è quello di valutare con attenzione quali sono i tuoi obbiettivi, in particolar modo se ti interessa lavorare con librerie di campioni interne, o con filosofie legate alla massiva utilizzazione di loop (vedi Ableton, etc.), o se invece vuoi registrare e missare il rock and roll.

    In generale uno studio aperto a terzi, intesi come produttori/mix engineers e non come musicisti, sceglie Pro Tools per compatibilità e per il fatto che è ritenuta la DAW di riferimento, il che non vuol dire che sia la migliore né quella con miglior rapporto qualità/prezzo.
    Ma in un'epoca nella quale la forma del project studio (se non proprio dell'home studio) sembra quella con più possibilità di sopravvivenza, la scelta deve essere orientata verso il proprio mood (=un project studio non è pensato per fare "tutto", ma si orienta spesso verso un determinato genere e clientela) e le proprie tasche.

  5. I seguenti 2 utenti ringraziano grungelizer per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    MRK_LAB (5th June 2019), roby_pro (5th June 2019)

  6. 44,1 kHz (24bit) L'avatar di MRK_LAB
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Località
    Valadas Occitanas
    Messaggi
    2,928
    Ringraziamenti
    761
    5th June 2019,  12:33
    5

    Dopo 25 anni di cubase nn saprei cosa diversamente consigliare nn fosse altro per il fatto che nn ho mai provato altre daw !

    Al di la dell'ironia (purtroppo fondata sul vero) credo che le daw ad oggi siano a livello operativo discretamente intercambiabili , nel senso che , fino a qualche anno fa (forse) era ancora abbastanza evidente la diversa natura derivante dalla loro "elezione" , cubase e logic = produzione audio/midi mentre PT tracking e produzione.
    Probabilmente alcune features specifiche ancora facilitano certi workflow piuttosto che altri ma le grosse differenze sono state appianate e lo dimostra il fatto che nn di rado l'utenza migra in funzione (anche) dei costi di aggiornamento , del supporto e/o dell'implementazione di funzioni ritenute vitali.
    MRK_LAB FaceBook Page

    ...let's have a black celebration...

  7. 44,1 kHz (16bit) L'avatar di classic
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    COMO
    Messaggi
    1,069
    Ringraziamenti
    343
    11th June 2019,  08:50
    6

    sempre belli questi thread dove si cerca di rispondere a chi ha bisogno e poi...

  8. I seguenti utenti ringraziano classic per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    MRK_LAB (11th June 2019)