Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 68
  1. 32 kHz L'avatar di Barbapapà
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Wallerawang
    Messaggi
    626
    Ringraziamenti
    324
    11th November 2019,  23:24
    21

    ho ascoltato con le cuffie. Non stai facendo audio per VR dove un algoritmo mi consentirebbe di mutare la prospettiva a mio piacimento. Il risultato delle tue considerazioni "geometriche" è che si spappola e si muove una cosa che nella realtà non si muove. In nessun caso sul pianeta terra i pezzi della batteria si muoverebbero durante l'esecuzione, nessun ascoltatore dal paleozoico ad oggi ha mai avuto la percezione che la batteria si sposta. Se vuoi evolvere, lo dico per te naturalmente, fai sentire questa cosa a 100 persone e non solo tra i sordi e quelli che fumano il crack. Sono certo che la maggioranza dirà che c'è qualcosa che non va così potrai avere un dato un poco più scientifico.
    ...e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella piscia.

  2. Banned
    Data Registrazione
    Oct 2019
    Località
    Glasgow
    Messaggi
    44
    Ringraziamenti
    2
    11th November 2019,  23:28
    22

    Citazione Originariamente Scritto da Barbapapà Visualizza Messaggio
    In nessun caso sul pianeta terra i pezzi della batteria si muoverebbero durante l'esecuzione...
    Considerazione interessante e fa parte dei miei studi attuali.

    Diciamo che a prima vista non sono i pezzi dalla batteria a muoversi ma la testa dell'ascoltatore.

    Pero' non sono sicuro ancora, potrebbe essere che i pezzi si muovano, invece, a velocita' variabile relativamente alla velocita a cui si muove l'ascoltatore.

    Se hai una risposta mi interessa!

    Ciao!

  3. 32 kHz L'avatar di Barbapapà
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Wallerawang
    Messaggi
    626
    Ringraziamenti
    324
    11th November 2019,  23:37
    23

    attaccati una telecamera addosso con un 35mm, cammina e non stabilizzare le immagini "poichè è così che gli occhi vedono e la stabilizzazione è un artefatto del cervello ma io cerco la verità geometrica". Risultato farai vomitare quelli che vedono il tuo film. Non capisco perchè vuoi imporre il tuo movimento ad un altro che invece vuole stare fermo senza vomitare. E' un atto di violenza. Se vado a sentire un live i musicisti stanno fermi e se voglio (io se voglio) muovo la testa.
    ...e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella piscia.

  4. Banned
    Data Registrazione
    Oct 2019
    Località
    Glasgow
    Messaggi
    44
    Ringraziamenti
    2
    11th November 2019,  23:43
    24

    Citazione Originariamente Scritto da Barbapapà Visualizza Messaggio
    attaccati una telecamera addosso con un 35mm, cammina e non stabilizzare le immagini "poichè è così che gli occhi vedono e la stabilizzazione è un artefatto del cervello ma io cerco la verità geometrica". Risultato farai vomitare quelli che vedono il tuo film. Non capisco perchè vuoi imporre il tuo movimento ad un altro che invece vuole stare fermo senza vomitare. E' un atto di violenza. Se vado a sentire un live i musicisti stanno fermi e se voglio (io se voglio) muovo la testa.
    Eoooo, violenza, dai, non ti sembra un tantino troppo per un po' di sano punk?!

    I paragoni con la fotografia non riesco a capirli. Onde audio e fotoni hanno qualita' fisiche completamente diverse anche se, probabilmente, hanno una base quantistica in comune.

    Comunque gia' 340ms del suono contro 299792458ms della luce capiamo che stiamo parlando di fenomeni completamente diversi.

    Comunque guarda che se te dici che fa vomitare a me sta benissimo eh! Sarai abituato ad ascoltare suoni diversi.

    Ciao!

  5. 32 kHz L'avatar di Barbapapà
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Wallerawang
    Messaggi
    626
    Ringraziamenti
    324
    11th November 2019,  23:54
    25

    No ritorno al principio: che relazione c'è tra il 3ad "ripresa del rullante", il papiro apparentemente tecnico che hai scritto e l'esempio audio che hai pubblicato?
    ...e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella piscia.

  6. Banned
    Data Registrazione
    Oct 2019
    Località
    Glasgow
    Messaggi
    44
    Ringraziamenti
    2
    11th November 2019,  23:58
    26

    Citazione Originariamente Scritto da Barbapapà Visualizza Messaggio
    No ritorno al principio: che relazione c'è tra il 3ad "ripresa del rullante", il papiro apparentemente tecnico che hai scritto e l'esempio audio che hai pubblicato?
    Che vi sia relazione o meno purtroppo non me ne sono preoccupato.

    Mi e' stata chiesta una batteria e io l'ho messa.

    Poi tu hai chiesto e io ho risposto.

    Anche perche' mi sembrava maleducato non rispondere.

    Ciao!

  7. 44,1 kHz (16bit) L'avatar di PAPEdROGA
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,241
    Ringraziamenti
    637
    12th November 2019,  00:00
    27

    Rullante 101: vostro approccio Rec e Mix

    Mi accodo alle impressioni di DB.
    La percezione è quella di un kit ripreso da un piccolo dispositivo lo-fi, simil room in posizione ravvicinata, in un ambiente non troppo ben suonante.
    In più la batteria si sposta lentamente L-R, che è una cosa che stranisce un bel po’.
    Giampiero Ulacco
    Mixing Engineer

  8. 32 kHz L'avatar di Lattugo
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    616
    Ringraziamenti
    145
    12th November 2019,  07:58
    28

    Citazione Originariamente Scritto da roby_pro Visualizza Messaggio
    grazie per le dritte sul trigger, devo impararlo ad usare al meglio.
    Io considererei invece l'idea di abbandonare il trigger.

    Dalla mia esperienza, una batteria suonata, ripresa e mixata bene suona mille volte meglio senza triggering.

    Il problema del trigger (specie dal punto di vista del tecnico) è che apparentemente maschera all'istante dei macroproblemi: hai un rullo o una cassa che non ti convincono? Con un click, metti su un campione e subito suona molto meglio, e a quel punto tu tecnico sei convinto che sia la strada giusta da seguire. Salvo poi renderti conto, magari dopo anni, che il risultato non regge la prova del tempo, e che ti sei portato dentro al mix un insieme di incongruenze e controsensi rovinando, di fatto, una batteria che invece avrebbe potuto essere molto migliore, e invece è venuta fuori un'accozzaglia di segnali di origine diversa difficilmente compatibili tra loro.
    Alla fine, quello che resta valido nel tempo e non invecchia è un suono coerente.

  9. 22 kHz (mono) L'avatar di grungelizer
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Italia
    Messaggi
    117
    Ringraziamenti
    112
    12th November 2019,  09:25
    29

    Citazione Originariamente Scritto da Barbapapà Visualizza Messaggio
    attaccati una telecamera addosso con un 35mm, cammina e non stabilizzare le immagini "poichè è così che gli occhi vedono e la stabilizzazione è un artefatto del cervello ma io cerco la verità geometrica". Risultato farai vomitare quelli che vedono il tuo film.
    Mi sembra un ottimo esempio.
    Una registrazione, in linea di massima, è come un film, e il risultato finale non deve necessariamente (fortunatamente) essere fedele a ciò che l'orecchio ascolta in una sala prove

    Citazione Originariamente Scritto da The Clown Visualizza Messaggio
    Ti dico che sono 100 anni di "batteria" che mettono in discussione 5000 e oltre anni di storia in cui l'uomo ascolta l'audio e si puo' dimostrare, sempre che ce ne sia il bisogno, che un condensatore e' generalmente un trasduttore audio piu' fedele del dinamico.
    Dimentichi il fatto che in 100 anni di batteria registrata il gusto e la tecnica di registrazione si sono - se non necessariamente "evoluti" - quantomeno diversificati.

    Sono giusto reduce da alcune session molto stimolanti per un progetto (mastodontico) di sole percussioni/batteria (non faccio nomi, ma parlo comunque di musicisti molto quotati nell'ambiente).
    Ho passato ore a registrare o anche campionare di tutto, in particolare molti tipi di rullante (la mia conoscenza al riguardo è decisamente limitata, ma in queste occasioni ti fai una piccola cultura): betulla, acero, bronzo, e via di seguito, marchi storici e produzioni artigianali, etc., etc.
    Se si parla di registrare un singolo campione, o il rullante come singolo strumento, non c'è storia: la scelta delle mie orecchie e di quelle del musicista è sempre ricaduta sull'U89 (quindi come dici tu Neumann a condensatore, però a diaframma largo), in accoppiata con Neve 1073.
    Ovviamente non posizionato come un SM57... e spesso più in omni che cardioide.
    Chiaramente io non dispongo di tutti i mic del mondo , però la scelta è quasi sempre stata fatta tra U89, U87 vintage, Beyer MC930, SM57, Audix i5, AKG 414 TLII, talvolta anche Beyer M260, Sennheiser 441 e 421, AKG D12 vintage. E Neve 1073 scelto rispetto ad API 312, EMI ReDD47, SCA N72.

    Qualche altra rara volta mi è accaduto di utilizzare l'U89 sullo snare: ad esempio su brani con spazzole, o comunque in mood jazz/blues.

    Per il resto (rock, hard rock, prog rock, cantautorale, non faccio altri generi e già sono in difficoltà col metal odierno) la mia scelta, negli anni, si è consolidata sull'accoppiata SM57 al top (da quando lo posseggo sempre sul 1073, prima usavo lo SCA N72) e condensatore in controfase al bottom (per anni AKG 414 su SCA EMI J99, ora preferisco un ADK Hamburg che un tempo utilizzavo per alcune voci).

    In fase di mix, a seconda del genere e del batterista, posso aggiungere o meno una certa quantità di campione, di solito tra il 15 e il 25% (utilizzo Trigger2 della Steven Slate).
    Da alcuni anni riesco a non utilizzare o quasi equalizzatori, ma ovviamente comprimo (1176 UAD) e saturo (Decapitator).

    Non ho rivoluzionato la storia della musica e della registrazione, ma generalmente i musicisti escono contenti

    (per il resto quoto DB, Pape e gli altri, ma non riesco a quotare agilmente da pagina 1 a pagina 2 del thread...)
    Ultima modifica di grungelizer; 12th November 2019 alle 09:34

  10. Admin L'avatar di roby_pro
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,987
    Ringraziamenti
    680
    12th November 2019,  12:03
    30

    Buongiorno, vi ringrazio per la partecipazione!

    Citazione Originariamente Scritto da The Clown Visualizza Messaggio
    https://archive.org/details/r1_20191111
    Dimmi pure cosa ne pensi.
    Sinceramente mi aspettavo anch'io qualcosa che rispecchiasse il tuo post, (per questo la curiosità!) ma non importa; mi accodo anch'io con le impressioni: avrei preferito un'altra tipologia di microfonazione cosi da rendere quanto meno stabile la collocazione stereo (sopratutto anche per gli eventuali spot, ma se ho capito bene hai usato poco/per niente) poi il resto sono gusti e quello deve star bene ai tuoi musicisti ed a te.

    Citazione Originariamente Scritto da Lattugo Visualizza Messaggio
    una batteria suonata, ripresa e mixata bene suona mille volte meglio senza triggering.
    Mentre, si Lattugo hai completamente ragione, infatti le precedenti esperienze e questo post mi stanno facendo riflettere su vari errori dovuti sia alla velocità/tempo impiegato nella registrazione e sull'esperienza che devo maturare.
    Non sono però contrario ai trigger-campioni vari, secondo me fanno la differenza in piccole percentuali, e sopratutto non avendo ne rullanti-casse da provare, possono dare qualcosa in più (ad esempio nell'ultimo EP di cui mi sono occupato del mix, la band voleva un suono diverso di batteria, e poi lavorandoci abbiamo scelto proprio il rullante, sia nel modo di suonarlo e sia per la quantità di trigger che abbiamo aggiunto).
    Concludo con l'obiettivo di usarne meno e non come allo stadio attuale, delle volte anche oltre il 50-60% rispetto il suono originale.
    (non nascondo che in futuro vorrei seguire qualche masterclass proprio per capire meglio e fare domande; i video tutorial ad un certo punto si fermano)

    Citazione Originariamente Scritto da grungelizer Visualizza Messaggio
    Ho passato ore a registrare o anche campionare di tutto, in particolare molti tipi di rullante (la mia conoscenza al riguardo è decisamente limitata, ma in queste occasioni ti fai una piccola cultura): betulla, acero, bronzo, e via di seguito, marchi storici e produzioni artigianali, etc., etc.
    Vero, passare del tempo prima e dopo con i batteristi è molto formativo, oltre che da quando ho comprato la mia prima batteria, nel poco tempo libero sto imparando alcuni rudimenti di base, proprio per immaginare il batterista durante la registrazione.

    Citazione Originariamente Scritto da grungelizer Visualizza Messaggio
    Per il resto (rock, hard rock, prog rock, cantautorale, non faccio altri generi e già sono in difficoltà col metal odierno) la mia scelta, negli anni, si è consolidata sull'accoppiata SM57 al top (
    Figo, comunque rimaniamo con il 57 sul top, quindi sempre mia incapacità-errore nel posizionamento, per ottenere un buon suono. Mentre ho avuto una volta la fortuna di registrare con i 414 sia Over che Snare Bottom, ma proprio non ricordo "l'effetto" del 414 sotto. Se ti fosse possibile ti chiederei di mandarmi uno spezzone del tuo rullante, grazie!

    Citazione Originariamente Scritto da grungelizer Visualizza Messaggio
    Trigger2 della Steven Slate
    Lo utilizzo anch'io, hai librerie extra oltre quella base, oppure usi i tuoi campioni e li carichi usando il suo editor?

  11. Banned
    Data Registrazione
    Oct 2019
    Località
    Glasgow
    Messaggi
    44
    Ringraziamenti
    2
    12th November 2019,  19:16
    31

    Citazione Originariamente Scritto da grungelizer Visualizza Messaggio
    Mi sembra un ottimo esempio.
    Una registrazione, in linea di massima, è come un film, e il risultato finale non deve necessariamente (fortunatamente) essere fedele a ciò che l'orecchio ascolta in una sala prove


    Dimentichi il fatto che in 100 anni di batteria registrata il gusto e la tecnica di registrazione si sono - se non necessariamente "evoluti" - quantomeno diversificati.

    Evoluti/Diversificati/Devoluti... chi puo' dirlo?

    Da un lato abbastanza oggettivo l' "evoluzione" della batteria e' Click, Trigger, Campionamento e VSTi. Ma, come sempre, mi posso sbagliare.

    Il fatto che questa evoluzione abbia portato a migliori risultati economici o qualitativi e' tutto da dimostrare mentre il fatto che la diffusione nel mondo tra migliaia di "consumer" di questi strumenti non hanno trasformato tutte le band indipendenti nei nuovi Pink Floyd e' piu' facile da mettere sottoforma di dato statistico.

    Cioe' se funzionassero avremmo oramai migliaia di band di altissimo livello... forse e' cosi' e io non me ne accorgo?

    Se uno mi dice che vuole il tal microfono in tal posto io vado al pub a farmi un paio di pinte con gli amici perche' non c'e' bisogno della mia presenza, e' gia' uno piu' bravo di me. Nel senso che non penso che qualcuno di voi mi telefoni perche' non sa registrare una batteria, giusto?

    Se uno mi dice che dopo tante prove e tanti sforzi ha trovato qualcosa che gli piace io sono contento per lui!

    Poi dipende dal processamento nel senso che gia' con 1 trasformatore, 1 eq, 1 gate, 1 comp e un po' di riverbero sintetico, la differenza che c'e' tra microfoni diversi e' probabilmente risibile rispetto la differenza introdotta dal processamento.

    Ma mi posso sbagliare su tutto.

    Ciao!
    Ultima modifica di The Clown; 12th November 2019 alle 19:18

  12. 32 kHz
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    a casa mia
    Messaggi
    867
    Ringraziamenti
    357
    13th November 2019,  01:25
    32

    Ho trovato molto utile il tuo contributo in cui descrivi la tua tecnica di ripresa. Ho ascoltato il file e ora so che, se mai mi capiterà di dover registrare un rullante, eviterò di fare le tue stesse scelte.
    Se poi quel suono ti piace ed è quello che volevi ottenere, buon per te...


    Citazione Originariamente Scritto da The Clown Visualizza Messaggio
    Il fatto che questa evoluzione abbia portato a migliori risultati economici o qualitativi e' tutto da dimostrare mentre il fatto che la diffusione nel mondo tra migliaia di "consumer" di questi strumenti non hanno trasformato tutte le band indipendenti nei nuovi Pink Floyd e' piu' facile da mettere sottoforma di dato statistico.
    Mi viene da fare una semplice considerazione: non riesco a pensare ad un solo brano in cui il rullante suoni come nel tuo esempio. Me ne intendo sicuramente di più di musica house/elettronica che di musica "eseguita da musicisti", ma non riesco proprio a trovare un esempio. Sicuramente non in lavori di alto livello, ma nemmeno scendendo verso "ranghi inferiori".

    Se poi vogliamo metterla sul piano della statistica, con la tua tecnica per il rullante hai prodotto migliori risultati economici o qualitativi? Hai trasformato qualche band nei nuovi Pink Floyd?
    E' facile metterla sul piano della statistica e fare dei confronti con i risultati prodotti dall'uso di click, trigger, campioni e via dicendo... sospetto che, anche qualora ci si trovasse di fronte alla classica montagna che partorisce il topolino, sarebbero comunque dei risultati più significativi rispetto alla tua tecnica.


    Se poi sei contento del risultato che hai ottenuto, buon per te, è la tua espressione artistica. Anzi, è pure giusto sentirsi liberi di non omologarsi a quello che fanno gli altri, se quella è la propria visione artistica; basta essere consapevoli della destinazione della strada che si sceglie di percorrere (della serie "non lamentarsi se poi non si trova il riscontro/favore del pubblico").

    Però alle cose va dato il giusto peso e, mentre si può sicuramente affermare che l'uso di click, trigger e via dicendo, così come pure un'ottima ripresa (magari anche senza necessariamente utilizzare trigger e campioni in post) porta a dei risultati che trovano riscontro, penso di poter affermare con ragionevole sicurezza che tale riscontro non lo otterrò se seguo la tecnica che hai descritto tu.

    Poi gli esperimenti ci stanno e servono per accrescere il proprio bagaglio tecnico e la propria consapevolezza... però si chiamano esperimenti, non "procedure operative consolidate".
    Il rispetto si costruisce solo insieme.

  13. I seguenti utenti ringraziano sin night per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    roby_pro (13th November 2019)

  14. 22 kHz (mono) L'avatar di grungelizer
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Italia
    Messaggi
    117
    Ringraziamenti
    112
    13th November 2019,  09:30
    33

    Citazione Originariamente Scritto da The Clown Visualizza Messaggio
    Da un lato abbastanza oggettivo l' "evoluzione" della batteria e' Click, Trigger, Campionamento e VSTi. Ma, come sempre, mi posso sbagliare.

    Il fatto che questa evoluzione abbia portato a migliori risultati economici o qualitativi e' tutto da dimostrare mentre il fatto che la diffusione nel mondo tra migliaia di "consumer" di questi strumenti non hanno trasformato tutte le band indipendenti nei nuovi Pink Floyd e' piu' facile da mettere sottoforma di dato statistico.
    Mi pare che tu stia mescolando molte cose, per arrivare alle conclusioni cui tendi tu.

    Punto primo: io NON sono un sostenitore dell'uso del trigger. Parlo ovviamente di generi che richiedono un suono acustico, quindi i già elencati rock, jazz, blues, cantautorale, etc. etc.
    Credo però che l'utilizzazione oculata dei trigger possa essere di aiuto in certi casi (non sempre regsitriamo John Bonham, e neppure il buon Nick Mason...) e che comunque i samples di drums possano e debbano essere visti come un tool creativo, né più né meno di un compressore o un saturatore.

    Punto secondo: se i Pink Floyd (ovviamente senza che fossero usciti già dal 1967...) uscissero oggi non se li filerebbe nessuno, perché non esiste più un pubblico (di massa) di un certo tipo, con la curiosità e l'attenzione, nonché la cultura musicale, degli anni '60-'70 (basta mettere a confronoto le classifiche di oggi con quelle anche solo di 20 anni fa) e, soprattutto, non esiste più un'industria e un indotto discografico che possa in qualche modo fare tendenza (magari finanziato da musica più commericale, della serie RCA Italiana anni '70, guadagno con Morandi e pubblico il Perigeo), parlo sempre a livello di massa. La nicchia è un'altra cosa... la grandezza dei Beatles, per fare un esempio, fu quella di veicolare musica e testi di grande spessore, e perfino sperimentazioni all'epoca coraggiose (da Within you without you a Revolution#9 al grande pubblico.
    Insomma, non è perché si usano clik e trigger il motivo per cui non abbiamo più i Pink Floyd.

    Poi stai parlando con un sostenitore del multitracca a nastro: ti dirò però che non conosco quasi più musicisti sotto i 50 anni in grado di tirare fuori veramente una take senza editing


    Citazione Originariamente Scritto da The Clown Visualizza Messaggio
    Poi dipende dal processamento nel senso che gia' con 1 trasformatore, 1 eq, 1 gate, 1 comp e un po' di riverbero sintetico, la differenza che c'e' tra microfoni diversi e' probabilmente risibile rispetto la differenza introdotta dal processamento.
    Su questo invece non posso assolutamente darti sponda... o meglio è un'affermazione troppo generica e assolutistica.
    Anche solo tra un Audix i5 e un SM57 la differenza sullo snare (perché è di questo che parlavamo) è abissale. Dry dentro la scheda audio intendo.


    Citazione Originariamente Scritto da Lattugo Visualizza Messaggio
    Il problema del trigger (specie dal punto di vista del tecnico) è che apparentemente maschera all'istante dei macroproblemi: hai un rullo o una cassa che non ti convincono? Con un click, metti su un campione e subito suona molto meglio, e a quel punto tu tecnico sei convinto che sia la strada giusta da seguire. Salvo poi renderti conto, magari dopo anni, che il risultato non regge la prova del tempo, e che ti sei portato dentro al mix un insieme di incongruenze e controsensi rovinando, di fatto, una batteria che invece avrebbe potuto essere molto migliore
    Sostanzialmente sono d'accordo con te.
    Il fatto è che quando lavori conto terzi non sempre (anzi quasi mai) puoi scegliere i musicisti, e la batteria (e in particolare lo snare) è, mi si perdoni il paragone forse irrispettoso, uno strumento ancora più complesso di un pianoforte.

    Questo sotto è un esempio da me registrato e mixato di batteria volutamente stile seventies-Phil Collins, senza trigger e senza saturatori, etc. (insomma lontana dagli Arctic Monkeys, eheheheh):


    (consiglio ascolto da 5' per sentire un punto significativo della drums)

    E rispondo poi a robi_pro di cui non posso quotare il post:

    Spesso non è problema di tecnica tua o di microfono.
    Lo snare è uno strumento che per sua natura va facilmente fuori controllo: durante una session di 2-3 ore può essere necessario accordarlo più volte (ad esempio con rullanti storici tipo Supraphonic, etc., specie se in metallo), oltre al fatto che non tutti i drummer sanno realmente accordarlo. Inoltre è uno degli strumenti che risente in assoluto di più del tocco. Oserei dire molto più di una chitarra elettrica!
    La regolarità del colpo (sia dal punto di vista della dinamica che da quello del punto di battuta), la scelta dele pelli, delle bacchette, etc. alla fine influisce sul risultato finale molto più della scelta del microfono.
    E' su quel versante - fermo restando l'acustica della sala di ripresa, ma questo è scontato - che si deve lavorare maggiormente.

    Poi certo anche il pre ha la sua importanza, ma non vorrei fare innervosire troppo il Clown
    Ultima modifica di grungelizer; 13th November 2019 alle 09:34

  15. I seguenti utenti ringraziano grungelizer per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    roby_pro (13th November 2019)

  16. Admin L'avatar di roby_pro
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,987
    Ringraziamenti
    680
    13th November 2019,  09:58
    34

    Grazie @grungelizer, ascolto più tardi appena torno in studio.
    Quoto il tuo post, hai assolutamente ragione, anche se come dicevo sopra, forse per la mia poca esperienza, credo che già la fase di posizionamento dei microfoni non sia corretta a monte (su 4 batterie-kit diversi, non ho ottenuto un suono di rullante che mi piacesse al primo colpo)

    Da quando sto apprendendo da autodidatta le basi della batteria, sto notando da più vicino i problemi da te descritti. (prossimo ordine da thomann oltre a prendere i piatti, prenderò un paio di bacchette proprio per togliermi qualche dubbio) (Già c'è una bella differenza tra le 5a e le 5b)
    Curiosità, mai provati gli accordatori per batteria? ho visto che ci sono due versioni, una che misura più o meno la tensione in vari punti del fusto, l'altra più recente che tramite un microfono verifica la frequenza/intonazione del fusto.
    Ultima modifica di roby_pro; 13th November 2019 alle 10:01

  17. 44,1 kHz (16bit) L'avatar di PAPEdROGA
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,241
    Ringraziamenti
    637
    13th November 2019,  13:04
    35

    Citazione Originariamente Scritto da roby_pro Visualizza Messaggio
    Curiosità, mai provati gli accordatori per batteria? ho visto che ci sono due versioni, una che misura più o meno la tensione in vari punti del fusto, l'altra più recente che tramite un microfono verifica la frequenza/intonazione del fusto.
    Mille volte. Funzionano, sono utili e sono comodi. MA... secondo me, se sai cosa fai, ad orecchio lavori meglio.
    Giampiero Ulacco
    Mixing Engineer

  18. I seguenti utenti ringraziano PAPEdROGA per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    roby_pro (13th November 2019)

  19. Admin L'avatar di roby_pro
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,987
    Ringraziamenti
    680
    13th November 2019,  13:07
    36

    Grazie @PAPEdROGA; ho posto la domanda sull'accordatura anche su Facebook, poichè vorrei trovare un modo per imparare ad accordare, così da migliorare. Hai ulteriori consigli?

    Inviato dal mio SM-N9005 utilizzando Tapatalk

  20. 44,1 kHz (16bit) L'avatar di PAPEdROGA
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,241
    Ringraziamenti
    637
    13th November 2019,  13:50
    37

    Sull’accordatura del rullante dovresti trovare in rete un bel video di Nolly, produttore dei Periphery, che spiega il suo approccio che è pratico e funzionale.
    Giampiero Ulacco
    Mixing Engineer

  21. I seguenti utenti ringraziano PAPEdROGA per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    roby_pro (13th November 2019)

  22. Banned
    Data Registrazione
    Oct 2019
    Località
    Glasgow
    Messaggi
    44
    Ringraziamenti
    2
    13th November 2019,  19:13
    38

    Citazione Originariamente Scritto da sin night Visualizza Messaggio


    Mi viene da fare una semplice considerazione: non riesco a pensare ad un solo brano in cui il rullante suoni come nel tuo esempio.
    E' l'unica cosa che vado cercando e per me e' un ottimo complimento e incoraggiamento.

    Ciao!

  23. Banned
    Data Registrazione
    Oct 2019
    Località
    Glasgow
    Messaggi
    44
    Ringraziamenti
    2
    4th December 2019,  18:21
    39

    Faccio un bell'uppetto a questa interessantissima discussione...

    Citazione Originariamente Scritto da grungelizer Visualizza Messaggio
    Mi pare che tu stia mescolando molte cose, per arrivare alle conclusioni cui tendi tu.

    Punto primo: io NON sono un sostenitore dell'uso del trigger. Parlo ovviamente di generi che richiedono un suono acustico, quindi i già elencati rock, jazz, blues, cantautorale, etc. etc.
    Credo però che l'utilizzazione oculata dei trigger possa essere di aiuto in certi casi (non sempre regsitriamo John Bonham, e neppure il buon Nick Mason...) e che comunque i samples di drums possano e debbano essere visti come un tool creativo, né più né meno di un compressore o un saturatore.
    Non ne sei un sostenitore ma vedo che ci spendi un bel po' di tempo. Nessuna critica, soltanto se non sostieni una cosa per quale motivo ci spendi cosi' tanto tempo e energie?

    Citazione Originariamente Scritto da grungelizer Visualizza Messaggio

    Punto secondo: se i Pink Floyd (ovviamente senza che fossero usciti già dal 1967...) uscissero oggi non se li filerebbe nessuno, perché non esiste più un pubblico (di massa) di un certo tipo, con la curiosità e l'attenzione, nonché la cultura musicale, degli anni '60-'70 (basta mettere a confronoto le classifiche di oggi con quelle anche solo di 20 anni fa) e, soprattutto, non esiste più un'industria e un indotto discografico che possa in qualche modo fare tendenza (magari finanziato da musica più commericale, della serie RCA Italiana anni '70, guadagno con Morandi e pubblico il Perigeo), parlo sempre a livello di massa. La nicchia è un'altra cosa... la grandezza dei Beatles, per fare un esempio, fu quella di veicolare musica e testi di grande spessore, e perfino sperimentazioni all'epoca coraggiose (da Within you without you a Revolution#9 al grande pubblico.
    Insomma, non è perché si usano clik e trigger il motivo per cui non abbiamo più i Pink Floyd.
    Tutti ascolterebbero i nuovi Pink Floyd, tutti ascoltano la buona musica, soprattutto le masse.

    Citazione Originariamente Scritto da grungelizer Visualizza Messaggio

    Poi stai parlando con un sostenitore del multitracca a nastro: ti dirò però che non conosco quasi più musicisti sotto i 50 anni in grado di tirare fuori veramente una take senza editing
    Fintanto che i "nuovi pink floyd" entrano negli studi senza essere pronti a registrare e trovano qualcuno che gli dice "si si, non importa che sai suonare o meno tanto poi te lo aggiusto col computer e diventerai milionario, intanto pagami la parcella a me" buonanotte.

    Citazione Originariamente Scritto da grungelizer Visualizza Messaggio

    Su questo invece non posso assolutamente darti sponda... o meglio è un'affermazione troppo generica e assolutistica.
    Anche solo tra un Audix i5 e un SM57 la differenza sullo snare (perché è di questo che parlavamo) è abissale. Dry dentro la scheda audio intendo.
    Dry dentro la scheda sono differenti lo stesso snare, con lo stesso microfono con tutto uguale. Ogni colpo dato e' diverso per definizione.

    Citazione Originariamente Scritto da grungelizer Visualizza Messaggio




    Poi certo anche il pre ha la sua importanza, ma non vorrei fare innervosire troppo il Clown
    Ripeto quello che mi fa innervosire e' che c'e' gente (non in questo o altri forum di certo...) che pontifica senza aver mai suonato niente in vita sua, tipo quelli che fanno gli allenatori di calcio senza aver mai giocato neanche a calcetto con gli amici. Naturalmente non e' il tuo caso.


    Lattugo ha centrato il punto. Batterie non coerenti non reggono il tempo, cosi' come musiche non coerenti. Milioni di persone GIOVANI stanno ancora ad ascoltare Jimi Hendrix... altro che preamp, compressori e plug-in...

    Ciao!
    Ultima modifica di The Clown; 4th December 2019 alle 18:24

  24. 32 kHz L'avatar di Barbapapà
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Wallerawang
    Messaggi
    626
    Ringraziamenti
    324
    4th December 2019,  18:39
    40

    Citazione Originariamente Scritto da The Clown Visualizza Messaggio
    Faccio un bell'uppetto a questa interessantissima discussione...



    Milioni di persone GIOVANI stanno ancora ad ascoltare Jimi Hendrix... altro che preamp, compressori e plug-in...

    Ciao!
    Non so cosa c'entra Hendrix e non colgo che nesso ci sia nel tuo dire tra Hendrix, preamp e compressori. Nel dubbio:

    https://www.rollingstone.com/music/m...-plant-118904/
    ...e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella piscia.

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione