Risultati da 1 a 3 di 3
  1. 8 kHz (mono)
    Data Registrazione
    Nov 2020
    Località
    Trento
    Messaggi
    9
    Ringraziamenti
    1
    22nd November 2020,  14:57
    1

    Stefano Grilli - Sviluppo di nuovo album, titolo da definire.

    Immaginatevi, ai tempi degli amiga 500 e degli Atari, un giovane ragazzo che invece di comprarsi una moto come tutti gli amici, decide di investe i suoi risparmi nella sua passione: la musica. Acquista un sinth, un Korg poly 800 (qualcuno lo ricorda ancora?) Erano i tempi dei kraftwerk e dei rockets, degli Elo, di Jarre, dei primi vocoder. Erano i tempi delle moog, dell’elettronica ignorante, degli intrecci di migliaia di cavi, della programmazione dei suoni. Io c’ero. Assaporavo l’evoluzione tecnologica, musicale e informatica, mi appagava il semplice farne parte. Si passavano le ore per creare un singolo suono, maledettamente e unicamente monofonico. Unico, potente. Non esistevano cubase, auto tune era un nome registrato di una nota carrozzeria, i registratori multitraccia costavano un braccio e si basavano su nastro magnetico e per fare musica elettronica erano necessarie tastiere in ogni angolo della stanza, sovrapposte, collegate con arcaici cavi midi per generare coerenze di suoni. Ero entusiasta di ogni cosa, di ogni singolo miglioramento, ogni nuova tastiera era per me come uscisse un nuovo iPhone per i ragazzi di oggi. Questo ero io, trent’anni fa. Negli anni ho cambiato 1000 lavori, mi sono sposato, ho avuto un figlio, che ho cresciuto in modo fiero. La passione È rimasta, così come i costanti stimoli e le gratificazioni regalate da un costante appagante progresso tecnologico. Ho faticato negli anni a tenere il passo, ma la passione è rimasta.
    Non ho mai pubblicato i miei lavori (me ne pento), ma negli ultimi mesi qualcosa è cambiato.
    Ho conosciuto, tramite web, una ragazza norvegese, una cantante che trovo talentosa e ammiro molto. Ho fatto cantare lei alcuni miei pezzi elettronici ed è nata una collaborazione. Con lei voglio comporre un album, il mio primo album in una vita fatta di suoni e sperimentazioni. 10 brani, di cui un paio di brani saranno solo strumentali.
    Ritengo i primi due brani sono abbastanza maturi per essere giudicati e vorrei proporveli: ascoltateli comprendendo uno sviluppo amatoriale, fatto di pazienza e pura passione, non motivata da fini commerciali.
    Sono alla ricerca di stimoli, ogni feedback per me è carburante per trovare entusiasmo e andare avanti, continuare a sviluppare la mia passione, continuare ad amare e credere in quello che faccio.
    Il primo brano è Limarence

    Il secondo brano è Alice

    Buon ascolto e.. chiunque tu sia, grazie per il solo avermi ascoltato!
    Ultima modifica di M4xt3r; 22nd November 2020 alle 15:07

  2. 32 kHz L'avatar di Barbapapà
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Wallerawang
    Messaggi
    629
    Ringraziamenti
    324
    23rd November 2020,  15:20
    2

    Ciao Stefano, rompo io il ghiaccio. Premesso che sono un "ascoltatore professionista" non ho ben compreso che tipo di feedback possa esserti utile nello specifico. In linea generale, schiettamente, il progetto ascoltando i samples che hai postato non è male anzi mi sembra anche ambizioso per così dire. Compositivamente il tutto è abbastanza pop e in quanto pop credo scatti automaticamente il confronto subconscio con gli ascolti pop contemporanei e a paragone dei quali il tuoi lavori risultano attualmente carenti in termini di performance dei mix, balance generale e in particolare qualità è potenza delle percussioni. Tutto questo in mio modesta e personale opinione.
    Il consiglio è ascoltare molto materiale di riferimento affine tipo Dua Lipa, Ariana Grande ecc. e tentare, per quanto possibile, di prendere le misure di quello stile di mix e performance.
    Ultima modifica di Barbapapà; 23rd November 2020 alle 15:23
    ...e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella piscia.

  3. 8 kHz (mono)
    Data Registrazione
    Nov 2020
    Località
    Trento
    Messaggi
    9
    Ringraziamenti
    1
    24th November 2020,  18:09
    3

    Per quanto riguarda le percussioni, sto valutando di farmi affiancare da un professionista specifico su questo aspetto. Attualmente sono semplici pattern o “suonate” da software / tastiera. Mi è evidente la differenza, devo solo capire quanto questo “investimento” più di altri possano incidere sulla qualità complessiva del brano e se valga la pena o meno affrontarli. Sono cosciente di alcuni limiti, ma apprezzo tu ritenga questi pezzi per certi versi “ambiziosi”, per me è già un grandissimo complimento e ti ringrazio!