Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 21
  1. Eroe del forum (Admin) L'avatar di lordadb
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    6,651
    Ringraziamenti
    2,242
    7th June 2013,  01:15
    1

    Manutenzione straordinaria al piano

    Ecco il mio Hermann dell'82 verticale. La foto testimonia la recente pulizia straordinaria e riaccordatura.

    20130513_161513.jpg

    Il piano ha subìto inizialmente il "tiraggio", cioè un accordatura più alta del normale, due o tre di Hz in più, per assestare la cassa armonica. La settimana dopo, quindi, la vera accordatura. Questo perchè il piano non veniva accordato da troppo tempo.
    Inutile dire che adesso il piano suona davvero bene. Roberto, l'accordatore, ha fatto proprio un ottimo lavoro.

    Ready to record!
    Ultima modifica di lordadb; 7th June 2013 alle 01:22

  2. 44,1 kHz (16bit) L'avatar di Mr. Red
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,480
    Ringraziamenti
    259
    7th June 2013,  19:27
    2

    Era solo una riaccordata o hai anche fatto manutenzione della meccanica?

  3. Eroe del forum (Admin) L'avatar di lordadb
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    6,651
    Ringraziamenti
    2,242
    7th June 2013,  19:33
    3

    Mi ha solo cambiato qualche guarnizione, la meccanica sembrava essere perfetta.

  4. 7th June 2013,  21:28
    4

    Ho visto che le chiavette per accordare il piano costano 20-30 euro e tempo fa con un amico pianista che ha un Kawai verticale
    volevamo metterci e sperimentare ma poi sono partito. Per quanto hai visto, a prescindere dalle revisioni meccaniche, tasti eccetera,
    con un buon orecchio+eventualmente un buon accordatore professionale, a tuo parere e' fattibile accordarsi lo strumento da solo
    o serve assolutamente il tecnico specialista ? Ti chiedo perche' dove lavoro, ogni tanto suono un bellissimo Yamaha a coda
    che pero' ha perso l'intonazione ( viene usato periodicamente da diversi pianisti e lo uso io per le lezioni ) .
    Altra domanda eventualmente estesa a pianisti/accordatori o chi sa',
    ma le corde del piano non vanno mai sostituite ?
    Prima o poi quello Yamaha lo registro che l'auditorium ha una bellissima acustica

  5. Eroe del forum (Admin) L'avatar di lordadb
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    6,651
    Ringraziamenti
    2,242
    7th June 2013,  22:00
    5

    Comincio col dire che hai nominato due case (Yamaha e Kawai) che hanno un approccio alla costruzione del piano che non incontrano per niente i miei gusti. In oriente piacciono i suoni squillanti (anche con i synth) e con un attacco velocissimo (per via dei materiali che usano per lo scappamento della meccanica, mi pare fosse per questo, devo chiedere, o per qualche altro componente...).

    Io sono più di scuola tedesca/inglese, più morbidi nell'attacco e con le alte frequenze più smussate (insomma... il classicissimo suono del piano!). Capisco il rapporto qualità prezzo che sicuramente facilita l'acquisto di uno Yamaha, però... a mio modesto avviso, non c'è paragone con qualsivoglia Bösendorfer austriaco, per dirne uno. Tutto rigorosamente imho e per esperienza personale (non dite che non avevo scritto IMHO ). Anche in studio, ho ripreso parecchi Yamaha e mi hanno lasciato sempre un po' così. Si, bucano il mix, ma... che tristezza di suono plastico!

    Detto questo (mi sono lasciato trasportare), anche il mio accordatore mi ha consigliato, nel caso il piano necessiti di piccoli ritocchi, di acquistare la chiave universale. Ma - almeno per me - lo farei solo per qualche nota scordata, non per tutto il piano, dove gli equilibri diventano molto più delicati e difficili da mantenere.

    Le corde del piano, dopo parecchio tempo e in situazione di "disagio atmosferico" , potrebbero sfibrarsi. Occhio che costano da un minimo di 15 euro per le acute (ma sono 3 e vanno cambiate per forza insieme anche se sane!) fino a 150 per le gravi!! Impegnativo, direi... Questo perchè spesso e volentieri vanno ordinate e fatte fare su misura (non c'è uno standard costruttivo).

    Altra cosa che so (correggetemi), è che variando la tensione (con le corde nuove è inevitabile) bisogna sostituire anche le note adiacenti. Insomma, non è un'operazione che si fa a cuor leggero.

  6. 44,1 kHz (16bit) L'avatar di Mr. Red
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,480
    Ringraziamenti
    259
    7th June 2013,  22:05
    6

    Occhio a giocare al piccolo accordatore che basta poco per scassare una caviglia......

  7. 7th June 2013,  22:33
    7

    no ma infatti non mi ci metterei mai viste queste premesse..
    grazie delle risposte.

    Sul gusto timbrico concordiamo, al conservatorio ho avuto a che fare con diversi coda Steinwey and Sons e in qualche studio o orchestra con Bosendorfer, Schultz & Pollmann e strumenti antichi e senza firma ma dal carattere bello corposo e poco metallico,
    ma dipende anche il genere e l'ensamble come giustamente fai notare e io aggiungo anche che la stanza e la posizione del piano nella stanza e' molto influente. Questo Yamaha che uso, ha un suono molto petruccianico.

  8. Supermod Brasilienji L'avatar di eumir
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Salerno
    Messaggi
    2,609
    Ringraziamenti
    430
    8th June 2013,  07:51
    8

    io la chiave per accordare ce l'ho, una volta ci pensava mio padre ad accordare i pianoforti della famiglia, gli piaceva e aveva un buon orecchio . Come regola di massima non è una operazione da prendere sottogamba, per quanto ho un caro amico che ha un negozio di stumenti musicali in zona e mi è capitato di vederlo all'opera. Con gli opportuni strumenti, orecchio a parte, non è impossibile soprattutto per piccoli ritocchi (lui al posto dell'accordatore usava una applicazione su mac, non mi ricordo il nome del sw ma mi ricordo che aveva una chiavetta di protezione software).

    sul timbro yamaha può piacere o no ma è uno standard ormai, soprattutto per un certo tipo di musica (penso al jazz in particolare). C'era Giorgio Gaslini che nelle sue turnée sceglieva tra un yamaha e un bosendorfer a seconda se il batterista del quartetto suonava con un certo set (con più piatti e delle percussioni strane tipo gong ) o con una batteria standard. Il timbro del C7 è ormai una istituzione, può piacere o no...non ci puoi fare tutto ma ha il suo perchè

  9. Grand Marnier L'avatar di turbopage
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    15
    Ringraziamenti
    679
    8th June 2013,  09:14
    9

    Da noi è finalmente arrivato un pianoforte verticale nuovo e siamo passati da un August Forster dei primi del 900 (bastava guardarlo male perchè perdesse l'intonazione) a uno splendido Yamaha U3X.
    Anch'io non sono mai stato un grande amante dei pianoforti Yamaha, ma con questo ho dovuto ricredermi.

  10. Eroe del forum (Admin) L'avatar di lordadb
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    6,651
    Ringraziamenti
    2,242
    8th June 2013,  10:56
    10

    Guarda, a mio gusto, ogni volta sembra che suoni bene. Poi appena lo si confronta con qualsiasi altro piano, crolla. E' facile che piaccia per il suo timbro squillante, arriva subito e ti sembra fenomenale, ma cavolo, suonatelo per un'ora di seguito e vi sanguineranno le orecchie. Come avevo detto, questo non è un difetto, nel senso che non è che in casa Yamaha non sono in grado di produrre meccaniche con certi canoni, è proprio che agli orientali piace il suono che squilla. Pensate ai suoni dei moduli sonori e synth moderni (non certo il cs80, eh eh!), rispetto magari a cosacce tipo Roland e affini. Non parlo di qualità eh, ma solo di suoni chiarissimi e squillanti, come piace ai giapponesi.

    Eppure, almeno sui pianoforti, questa è una tendenza "moderna" alla quale proprio non posso abituarmi. Il suono del piano - per me, sempre, che vengo da un'impostazione classica - dovrebbe essere caldo, avvolgente e ricco di armoniche, con un attacco giusto, non schizofrenico...

    Spero di riuscire a fare una comparativa. Negli studi dove ho lavorato si trovano questi pianoforti Yamaha come funghi. Vorrei registrarne uno e poi registrare il mio (nonostante non sia un piano eccelso, ma solo di buona qualità tedesca), giusto qualche secondo. Vale più di mille parole.

    Non parto prevenuto. Qualche anno fa andai a registrare un C3 a Napoli, registrato con mics DPA (se ricordo bene) su preamp GML e con una stanza decentemente trattata. Bello, bellissimo (avevo suonato bene! ) . Bello aperto, super clean... ehm... troppo clean... Mmm... Dopo qualche settimana cominciano a venirmi dei dubbi. Riregistro la parte tale e quale su di un "semplice" Fazioli.
    Fine.

    Incuriosito, ho cercato un esperto che mi spiegasse COSA non mi piaceva e mi stancava (alla lunga, è importante) di questi pianoforti, fino a capire il discorso sui materiali utilizzati per la meccanica (uniti alla progettazione della tavola armonica, ovviamente) e la relativa risposta in frequenza e di attacco.

    Da allora mi sono sensibilizzato molto nell'ascolto di queste componenti del suono di un pianoforte (verticale o a coda che sia) e rabbrividisco ogni qualvolta mi parlano di Yamaha come "standard", al pari di "Pro Tools è per professionisti e Cubase per hobbisti".

    Sempre imho! Tutto questo discorso è comunque in relazione al mio gusto, sia chiaro.

  11. Supermod Brasilienji L'avatar di eumir
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Salerno
    Messaggi
    2,609
    Ringraziamenti
    430
    8th June 2013,  11:25
    11

    SI è chiaro il discorso, ed è interessante pure leggere questa esperienza della ri-registrazione. Quando ho detto "standard" mi riferivo a certi ambiti... Secondo me conta molto il fatto che se uno studio deve investire per avere un piano residente si fa due calcoli e alla fine prende quello più diffuso, conosciuto, magari utilizzabile in più cntesti.

  12. 32 kHz (mono) L'avatar di hhans
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Località
    LOMAGNA
    Messaggi
    364
    Ringraziamenti
    104
    2nd November 2013,  23:56
    12

    Riesumo la discussione:
    Perchè un accordatore chiamato a valutare i lavori da fare sullo SCHOLZE che giace inaccordato a casa di mia madre ormai da anni e che sta più di mezzo tono sotto, aveva detto che va riportato in tono con due o tre accordature successive fatte nel giro di un paio di anni? Il tutto per non stressare corde e meccanica.
    Questa di tendere il tutto qualche Hz sopra di botto, per poi riaccordare, non me la aspettavo.
    Chissà chi ha ragione...

  13. 44,1 kHz (16bit) L'avatar di Mr. Red
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    1,480
    Ringraziamenti
    259
    3rd November 2013,  08:17
    13

    Quindi te l'ha tirato sopra i 440?

  14. Eroe del forum (Admin) L'avatar di lordadb
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    6,651
    Ringraziamenti
    2,242
    3rd November 2013,  10:36
    14

    Ti confermo che per assestare la struttura, se non accordi da parecchi anni, è necessario prima il tiraggio e successivamente l'accordatura vera e propria.
    La pratica può essere pericolosa per le corde, perché se non sono in buono stato, rischiano di rompersi. Allo stesso tempo, se vuoi rimettere in sesto un piano che giace lì da tanti anni, devi accettare il rischio, c'è poco fa fare.

  15. Eroe del forum (Admin) L'avatar di lordadb
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    6,651
    Ringraziamenti
    2,242
    14th November 2014,  12:01
    15

    Aggiorno il thread per una fotina dell'ordinaria accordatura del mio piano in corso d'opera mentre scrivo.
    L'accordatore, che è sempre lo stesso, è molto capace.
    Ultima modifica di lordadb; 14th November 2014 alle 13:49

  16. I seguenti utenti ringraziano lordadb per questo utile post:

    + Show/Hide list of the thanked

    roby_pro (14th November 2014)

  17. 44,1 kHz (16bit) L'avatar di MHL
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Lucca
    Messaggi
    1,796
    Ringraziamenti
    447
    14th November 2014,  12:13
    16

    però manca la fotina...
    o intendevi qualcosaltro?

    dit:
    forse hai aggiornato la foto nel primo post?
    Ultima modifica di MHL; 14th November 2014 alle 12:17
    Musica Habet Logica

  18. Eroe del forum (Admin) L'avatar di lordadb
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    6,651
    Ringraziamenti
    2,242
    14th November 2014,  13:50
    17

    Citazione Originariamente Scritto da MHL Visualizza Messaggio
    però manca la fotina
    Fixed.

  19. 44,1 kHz (16bit) L'avatar di classic
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    COMO
    Messaggi
    1,059
    Ringraziamenti
    339
    14th November 2014,  22:05
    18

    a me l'ultima volta l'accordatore mi ha detto che i martelletti andrebbero tagliati e sostituiti perché sono tutti consumati, la parte che batte contro la corda intendo...
    a parte la spesa (a me va bene così com'è visto che tanto non lo uso per registrare) poi ho un po di timore a fare modifiche...piano.JPG
    è un Fritz Khula, sottomarca della Hoffmann, identico a quello della foto, anziché il 3° pedale ho una leva a sinistra per abbassare il feltro (sordina)
    edit: certo se un domani vinco la lotteria mi organizzo una sala con 2 mic piazzati per registrare dal vivo

  20. 44,1 kHz (16bit) L'avatar di MHL
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Lucca
    Messaggi
    1,796
    Ringraziamenti
    447
    15th November 2014,  00:02
    19

    Citazione Originariamente Scritto da classic Visualizza Messaggio
    certo se un domani vinco la lotteria mi organizzo una sala con 2 mic piazzati per registrare dal vivo
    e magari ti prendi anche un bel coda
    Musica Habet Logica

  21. 44,1 kHz (16bit) L'avatar di classic
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    COMO
    Messaggi
    1,059
    Ringraziamenti
    339
    15th November 2014,  09:59
    20

    Ha già un suono che mi soddisfa! Solo per registrarlo dovrei accordarlo isolare la stanza... vedremo

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione